Sfincione palermitano

Categoria: sfiziosita'

Testo a cura di Ivana Tanga. Giornalista ed editorialista. Curatrice di testi culturali per Isoradio Rai. Autrice de I Malavoglia a tavola e del saggio sull'antica cucina greca "A tavola con gli dei". Collabora con varie testate tra le quali Eureka e Foroellenico rivista edita dall'Ambasciata di Grecia in Italia.

 

Ingredienti
Semola di grano, Lievito, Sale, Acqua.
Per il ripieno: salsa di pomodoro, acciughe, sarde, cipolle, caciocavallo, pecorino grattugiato, pepe nero, olio d’oliva, origano.
Preparazione
Si impasta la semola con il lievito, il sale e molta acqua. Si lascia lievitare l’impasto. Una volta che l’impasto è raddoppiato di volume, si taglia in pezzi. Questi si schiacceranno un po’. Su ciascuno di queste schiacciate si porranno, a strati, cipolle, pomodori, acciughe, sarde, caciocavallo a fette, pecorino grattugiato, pepe, olio e origano. Con la pasta restante si chiuderà lo spincione ‘a cappello’. Si cuociono in forno a 200 gradi per una mezz’ora.
Leggi news Santuzza Palermo 

Foto di Rino Porrovecchio