RICETTE CATEGORIA SFIZIOSITA'


Categoria RSS 2.0 | RSS 1.0  
Uovo contraffatto

Uovo contraffatto

Durante i giorni di magro osservati dai cristiani, non si doveva mangiare cibi ricchi come carne, uova, e perfino latte. Nel Medioevo la contraffazione dei cibi diventò una vera e propria forma d’arte minore. Si preparavano finte pancette in cui il salmone era ridotto a una specie di paté, mantecato con passato...
Leggi tutta la news...

Uova sode colorate di Pasqua

Uova sode colorate di Pasqua

Rassodare delle uova e immergerle per qualche ora delle uova sode in acqua colorata e, come per magia, l’albume ne assorbirà le tinte. Il tempo di immersione dipende dalla tonalità che volete ottenere: più lasciate le uova a contatto con l’acqua colorata, più queste assumeranno un colore intenso che arriverà fino al tuorlo...
Leggi tutta la news...

Gnocco fritto emiliano

Gnocco fritto emiliano

Impastare la farina con strutto, lievito di birra sciolto in acqua tiepida, e un pizzichino di sale. Lavorare il composto fino ad ottenere una pasta omogenea ed elastica. Farla riposare in luogo fresco ed asciutto per circa un'ora, quindi stenderla con il mattarello e ricavarne dei rombi...
Leggi tutta la news...

Uova sode fritte alla templare

Uova sode fritte alla templare

Fate 4 uova sode: mettetele in un tegame coperte d’acqua, portate a ebollizione e fatele bollire per 10 minuti. Lasciatele raffreddare per 5 minuti, poi sgusciatele e tagliatele a metà per il senso della lunghezza. Sbattete in una terrina il restante uovo col sale. Immergetevi ciascuna metà delle uova sode e poi impanatele nel pangrattato.
Leggi tutta la news...

Farinata o torta di ceci

Farinata o torta di ceci

Diluite in un litro e mezzo d’acqua, mezzo chilo di farina di ceci, mescolando energicamente ed evitando la formazione di grumi. Lasciate riposare l’impasto per un’intera notte. L’indomani togliate la schiuma che si sarà formata sulla superficie, lavorate con un mestolo la farinata incorporando...
Leggi tutta la news...

Pancristiano fritto

Pancristiano fritto

Nel Medioevo sul territorio italiano transitavano i tanti pellegrini che percorrevano la via Romea o la via Francigena. La gente di buon cuore, usava rifocillare i viandanti con una pietanza che veniva chiamata Pancristiano, in quanto pane offerto in nome della carità di Cristo.
Leggi tutta la news...

Hummus - crema di ceci

Hummus - crema di ceci

Mettere in una casseruola i ceci (scolati) e coprili con acqua; fare bollire per 10 minuti a fuoco vivo e per altre 2 ore a fuoco basso. A cottura ultimata scolare i ceci e conservare 30 cl dell’acqua di bollitura. Fare una passata con ceci, tahin, spicchi d’aglio, succo di limone, sale e pepe, aggiungendo l’acqua di cottura per ottenere una consistenza cremosa...
Leggi tutta la news...

Uova tribolate nel vino

Uova tribolate nel vino

Sbattere delle uova con del vino bianco, e salare. Mettere dell’olio d’oliva in una padella, versarvi le uova e continuare a muovere delicatamente, affinché il composto risulti morbido ed omogeneo. Servire le uova tribolate ossia strapazzate ben calde.
Leggi tutta la news...

Pane lardo castagne e miele

Pane lardo castagne e miele

Lavare le castagne,asciugarle e togliere la buccia esterna. Prendere una pentola con abbondante acqua ed aggiungere le castagne, pizzico sale e dei semi di finocchio. Quando saranno cotte al punto giusto e non disfatte (circa 40 minuti), scolare, asciugare...
Leggi tutta la news...

Crepe di castagne  - necci

Crepe di castagne - necci

Mettete in un tegame della farina dolce di castagne e un pizzico di sale. Versateci dell’acqua fredda e fate una pastella liscia e piuttosto densa. Mettete sul fuoco un padellino con un pò di olio evo. Quando sarà rovente versateci un mestolino di pastella...
Leggi tutta la news...

Crema di frutta secca o taillis

Crema di frutta secca o taillis

Sbriciolare finemente biscotti e pane secco, lavorarli con latte di mandorle in modo da ridurli a una sorta di pappa. Aggiungere zucchero grezzo, mandorle tritate, ed incorporare della frutta secca di fichi e uva passa, precedentemente lavata e tagliata a pezzi. Passare il tutto in una...
Leggi tutta la news...

Prosciutto, melone e fichi

Prosciutto, melone e fichi

Tagliare la polpa di un melone a dadini, metterla in una terrina e cospargerla di succo di limone e d’abbondante pepe. Tagliare dei fichi maturi a metà e eliminare quelli con l'ospite. Avvolgere i mezzi fichi e i dadini di melone con del prosciutto. Poi infilarli alternati in uno spiedino...
Leggi tutta la news...

Frittata profumata all’arancia

Frittata profumata all’arancia

Battete leggermente delle uova senza sfibrarle, salatele, pepatele ed aggiungetevi un pò di strutto (o burro). Poi incorporatevi del parmigiano grattugiato, della buccia grattugiata di un’arancia ed il succo della stessa nel quale avrete disciolto della farina.
Leggi tutta la news...

Biancomangiare salato

Biancomangiare salato

Prendi dei petti di pollo cotti e fanne delle strisce il più sottili possibili. Lava, poi, del riso, asciugalo e fanne della farina. Passa questa farina al setaccio e diluiscila con del latte di capre, di pecora o di mandorla. Metti a bollire in una pentola bel lavata e ben pulita: e quando comincerà...
Leggi tutta la news...

Frittelle di spinaci

Frittelle di spinaci

Tagliare gli spinaci a listarelle e sbianchire in acqua bollente, quindi freddare. Soffriggere la cipolla tritata e unire il prezzemolo sminuzzato. Aggiungere gli spinaci e saltare velocemente. Salare e pepare. Scolare il riso e lasciare riposare. Sbattere le uova, incorporare gli spinaci, il riso, l’aneto, la menta e la farina, quanto basta ad ottenere una pastella densa...
Leggi tutta la news...

Panelle

Panelle

In una casseruola diluite la farina di ceci e un pizzico di sale con l’acqua versata a filo. Ponete sul fuoco a fiamma media e, sempre mescolando, cuocete fino a quando la pasta si stacca dalle pareti del recipiente. Prima di ritirare la casseruola regolate il sale, aggiungete il prezzemolo...
Leggi tutta la news...

Schiacciatine al timo

Schiacciatine al timo

Impastare la farina con l’acqua, il lievito di birra, l’olio e il sale, fino ad ottenere un panetto. Lasciar lievitare coperto. Formare delle palline e far lievitare nuovamente. Stenderle per formare dei dischi. Condire la superficie con abbondante za’tar e olio. Cuocere in forno ben caldo. Servire le schiacciatine sia calde che fredde, da sole o come accompagnamento per zuppe, insalate o creme.
Leggi tutta la news...

Menù del Re Parmigiano-Reggiano

Menù del Re Parmigiano-Reggiano

Aperitivo: scaqlie del formaggio e un flùte di spumante freddo. Antipasto: pezzetti del formaggio adagiati su un piatto da portata con olive e dadini di prosciutto crudo. Primo: il formaggio grattugiato come condimento per la pasta ed il risotto, le zuppe e le minestre, o come ingrediente per ripieni di ravioli...
Leggi tutta la news...

Uova ripiene con salsa di mele in agresto

Uova ripiene con salsa di mele in agresto

Assodare 12 uova, quando sono fredde sgusciarle e tagliarle a metà, quindi togliere i tuorli e impastarli con un uovo crudo, il pecorino fresco, l’aceto, un pizzico di maggiorana e di spezie. Impastato bene il tutto, fare delle palline e riempire le uova sode. A parte preparare la salsa mettendo a cuocere le mele sbucciate...
Leggi tutta la news...

Panigacci della Lunigiana di Podenzana

Panigacci della Lunigiana di Podenzana

Il Panigaccio è un pane azzimo, fatto amalgamando farina di grano, acqua e sale, sino ad ottenere un impasto denso ed omogeneo. Il composto, dopo aver riposato, verrà versato in testi di terracotta di Podenzana (o in testi di ghisa), che saranno impilati gli uni sugli altri (si dice che il record sia di quaranta), e fatti arroventare su fiamma di castagno...
Leggi tutta la news...

Salsa al dragoncello

Salsa al dragoncello

Viene da Siena ed ha come ingredienti foglie di dragoncello tritate, aglio tritato, mollica di pane imbevuta d’aceto e quindi strizzata e sale. Si impasta il tutto, quindi si passa al setaccio e si unisce lentamente dell’olio d’oliva mescolando sino alla densità voluta. La salsa di dragoncello...
Leggi tutta la news...

Speck a cubetti

Speck a cubetti

Lo speek è più buono a cubetti o a fette? Con la crosta o senza? Sono lo spessore e la crosta (intrisa di spezie) a renderlo particolarmente appetitoso e saporito. Perciò agli amanti dei sapori ricchi e decisi, lo consigliamo tagliato a cubetti, e servito su un piatto di legno, accompagnato da...
Leggi tutta la news...

Spiedi di cacio

Spiedi di cacio

“Toy cascio in bria, ch’è grasso, o bufalino, o altro ch’è tenero e grasso;
sia mondato, et essendo molto fresco lavalo; phoi lo metti in un bastone fesso in due parti, ovvero ne la rocca e svolgilo al focho fino a tanto che comincia a fondere. Ovvero scorrere e sfilare per lo caldo; poi lo metti sul pane tagliato sottilmente e porgi a lo signore”.
Leggi tutta la news...

Salsa di ginepro

Salsa di ginepro

Sobbollire delle mela pelate con delle bacche di ginepro fino a ridurle a purea. Addensate il composto, aromatizzatelo con bucce di limone finemente tritate, e zuccheratelo. Servite la salsa di ginepro a contorno di carni di maiale arrosto.

Leggi tutta la news...

Salsa al pepe per carne di maiale

Salsa al pepe per carne di maiale

Vi vuole vino rosso secco, tuorli d’uovo, pepe nero, chiodi di garofano, zafferano, sale. Mescolare vino e spezie con i tuorli d’uovo su una pentola sopra fuoco moderato. Quando comincia a bollire, abbassare la fiamma e far cuocere per dieci minuti.
Leggi tutta la news...

Sambugado zoè lacte con fior de sambuco

Sambugado zoè lacte con fior de sambuco

Se tu voy fare sambugato, toy lacte de pecora che sia chiara, toy fiore de sambugo e metilo a moglio in quello late e lasalo a moglo azay, poi lo cola. Per una quarta de late vole XII ove e batille insieme, poi mitillo a bolire e vardalo dal fumo...
Leggi tutta la news...

Cucciddati di San Paolo

Cucciddati di San Paolo

Si impasta la farina con il lievito, il sale, l’acqua, l’olio e i semi di anice. Si fa lievitare l’impasto nella madia. Quando è raddoppiato di volume, si ricavano dei piccoli pani che vanno lavorati fino a farli diventare dei serpentelli. A questo punto si decorano i serpenti di pane con i semi di sesamo e si infornano a 180 gradi per mezz’ora.
Leggi tutta la news...

27 articoli (1 pagina, 50 per pagina)


Pagine: