RICETTE CATEGORIA DESSERT


Categoria RSS 2.0 | RSS 1.0  
Sorbetto del Pellegrino alle mele

Sorbetto del Pellegrino alle mele

Spremete il limone e lasciate il succo da parte. Fate uno sciroppo mettendo sul fuoco lo zucchero con 2 bicchieri d’acqua, la buccia di 1/2 limone e portate ad ebollizione lasciandolo poi bollire per 10 minuti a fuoco medio...
Leggi tutta la news...

Pasta di mele

Pasta di mele

Grattugiare accuratamente molte mele e passarle al setaccio per ottenere un purè omogeneo. Mettere la purea in una casseruola, aggiungere molto miele, e cuocere a fuoco lento rimestando con cura. Dopo una lunga cottura (quasi un’ora), incorporare per alcuni minuti una miscela di spezie fatta...
Leggi tutta la news...

Dolcetti San Valentino

Dolcetti San Valentino

Mettere in un pentolino su fuoco dolcissimo burro e miele, e farli amalgamare mescolando continuamente. Togliere dal fuoco e lasciare raffreddare un po' il liquido. Intanto mescolare farina, lievito, zenzero e cannella in un recipiente. Fare la fontana, versarvi la miscela di burro e miele...
Leggi tutta la news...

Pizza con ricotta

Pizza con ricotta

Impastate la farina con lo strutto, il sale e il lievito sciolto in acqua calda. Fate lievitare in luogo caldo per circa un'ora. Mettete in una ciotola la ricotta, le uova, lo zucchero, i chiodi di garofano macinati finemente e la cannella in polvere e fate un impasto. Della pasta lievitata verrà steso uno strato in una teglia, sopra mettete l'impasto di ricotta...
Leggi tutta la news...

Crostata di pere e crema

Crostata di pere e crema

Fare un impasto per la base e foderarvi una tortiera precedentemente imburrata. Sbucciare delle pere, tagliarle a fettine e disporle nella tortiera facendone due strati. Passare la teglia in forno per alcuni minuti. In una ciotola a parte, sbattere tuorli d’uovo con zucchero, latte, zafferano, ad ottenere una crema...
Leggi tutta la news...

Cartellate pugliesi

Cartellate pugliesi

Dolci che accompagneranno i pranzi e le cene di ogni famiglia pugliese per tutto il periodo delle feste e, tutte le donne, ognuna con un compito ben preciso, vengono coinvolte nella preparazione. C’è chi tira la sfoglia, chi taglia le strisce con la rotella, chi le arrotola, chi le frigge...
Leggi tutta la news...

Grano di halloween

Grano di halloween

Ingredienti: Grano, Melagrana, Noci, Uva passa, Canditi, Cannella, Vin cotto Preparazione: Si lessa il grano in abbondante acqua. Una volta cotto vi si aggiungono i chicchi e il succo delle melagrane, le noci tritate...
Leggi tutta la news...

Crema di mele alla moda templare

Crema di mele alla moda templare

Prendere delle mele, sbucciarle, farle a tocchetti, e bollirle in poca acqua. A metà cottura aggiungere un cucchiaino di miele; a piacere sfumare con del vino dolce. Cotto che sia, passare il composto al setaccio aiutandosi con la spatola per ottenere una crema. I pomi Templari dovranno...
Leggi tutta la news...

Canestrelli

Canestrelli

Ponete in una ciotola la farina e lo zucchero a velo ben setacciati, unite il burro a cubetti ammorbidito e la scorza grattugiata del limone e l'acqua di fiori d'arancio. Aggiungete in ultimo i tuorli che avrete passato al setaccio. Impastate velocemente per amalgamare bene il tutto, ottenendo un composto morbido e liscio; formate un panetto piuttosto basso...
Leggi tutta la news...

Pasta fillo ripiena alle noci (baklava)

Pasta fillo ripiena alle noci (baklava)

Imburrare una teglia, adagiarvi tre strati di pasta fillo, ognuno imburrato singolarmente. Cospargere l’ultimo strato di noci tritate, quindi coprire con altri tre fogli di pasta imburrati. Con un coltello affilato suddividere il dolce in losanghe regolari facendo attenzione a tagliare tutti gli strati. Cuocere in forno ben caldo affinché la superficie risulti dorata...
Leggi tutta la news...

Crema zuccarata

Crema zuccarata

Mettere della mollica di pane in una ciotola, ricoprirla con latte di mandorle, e lasciar riposare. Riprendere il pane, triturarlo con le mani, aggiungervi mandorle tritate, miele ed impastare il tutto. Travasare il composto in una pentola, passare a fuoco basso, e mescolando continuamente...
Leggi tutta la news...

Bustrengo (bostrengo) romagnolo

Bustrengo (bostrengo) romagnolo

Unire le uova al latte e 200ml d’acqua, quindi aggiungere la farina, il pangrattato, le mandorle, l’uvetta, la scorza di limone e il sale. Mescolare bene gli ingredienti e adagiare in una teglia unta con lo strutto. Mettere in forno ben caldo per circa un’ora. Servire freddo...
Leggi tutta la news...

Pan di spezie

Pan di spezie

Mescolate, in una terrina, la farina con lo zucchero e il miele. Aromatizzate con la cannella in polvere e i chiodi di garofano tritati finemente. Unite quindi le uova intere ed i tuorli ed infine il burro sciolto in precedenza a bagnomaria e lasciato intiepidire. Impastare energicamente il tutto fino...
Leggi tutta la news...

Casadinas - Pardulas - Formaggella

Casadinas - Pardulas - Formaggella

E’ un dolce preparato in tutta la Sardegna per Pasqua (Pasca de aprile) che trova le sue origini nei dolci di formaggio della Grecia classica e nelle ricette di Catone il Censore. “Casadina” è un nome che deriva da “casu”, formaggio in sardo e dal latino “caseus”. “Pardula”, è una parola proveniente dal latino “quadrula” (forma quadrata)...
Leggi tutta la news...

Torciglione

Torciglione

Sbucciare le mandorle, pelarle e macinarle insieme allo zucchero, il brandy e le chiare d’uovo. Dall’impasto ricavare un rotolo a cui si darà una forma a spirale. Ornare il dorso del serpente con pinoli a mo’ di squame. Mettere due mandorle come occhi. Infornare su una placca ben oleata e cuocere a calore moderato per una mezz’ora...
Leggi tutta la news...

Rocciata dal tacuinum de' dolci

Rocciata dal tacuinum de' dolci

Impastare la farina con lo zucchero, l’olio, le uova, un pizzico di sale, vino bianco e acqua quanto basta per ottenere un composto morbido ed elastico. Lasciare riposare e nel frattempo preparare il ripieno con le mele tagliate grossolanamente, l’uvetta ammollata, i pinoli e le noci spezzettate. Stendere la pasta sottilmente e disporre in maniera uniforme il ripieno...
Leggi tutta la news...

Galle di Ciacco

Galle di Ciacco

Dolcetti di castagne e miele. Ingredienti: D’ogni parte d’amandole vi vuole miele parte due e ogni parte de miele vi vuole d’uovo chiare quattro e farina di castagne. Preparazione: Tostare le mandorle e macinarle. Impastarle con miele e con rosso d’uovo fino ad ottenere una pasta...
Leggi tutta la news...

Sfoglio di Polizzi Generosa

Sfoglio di Polizzi Generosa

Nel 1600, dalle abili ed operose mani delle monache, prese vita , in onore di San Benedetto, questo dolce dal sapore deciso e pieno: un involucro di morbida pasta frolla che racchiude un ripieno “generoso” a base di tuma di pecora fresca. L’uso del formaggio in un dolce potrà apparire insolito per la nostra cultura gastronomica attuale...
Leggi tutta la news...

Palline d’Oltremare

Palline d’Oltremare

Sbriciolare finemente del pane secco, unirvi datteri denocciolati e sminuzzati nella quantità di tre a due; incorporarvi mandorle e pistacchi tritati, lavorando il tutto con olio di sesamo. Formare delle palline, passarle nello zucchero grezzo macinato finemente, lasciar riposare e servire...
Leggi tutta la news...

Rametti di San Sebastiano

Rametti di San Sebastiano

Ingredienti: Farina, Miele, Arancia, Bicarbonato. Preparazione: Fate fondere il miele a bagnomaria. Quando sarà fluido, trasferitelo in una terrina e mescolatelo con la farina, il bicarbonato e la scorza d’arancia grattugiata. Lavorate bene il composto. Ricavatene dei bastoncini a cui darete forma di piccoli rami. Infornare a 180° per una ventina di minuti.
Leggi tutta la news...

Ricciarelli dal tacuinum de' dolci

Ricciarelli dal tacuinum de' dolci

Asciugare le mandorle in forno non troppo caldo, quindi tritarle finemente con 450g di zucchero, le scorzette d’arancia e la vaniglia. Sciogliere a fuoco basso 80g di zucchero con 5 cucchiai di acqua. Togliere dal fuoco e amalgamare lo sciroppo con le mandorle. Aggiungere 30g di farina e 30g di zucchero a velo a ottenere un impasto morbido...
Leggi tutta la news...

Nadalin veronese

Nadalin veronese

Versare su una spianatoia della farina a fontana e mettervi al centro: burro, zucchero, uova, lievito di birra, succo di limone, sale, vanillina e vino passito. Lavorare accuratamente l’impasto fino a che risulterà liscio ed omogeneo. Coprire il composto con un panno e lasciarlo lievitare per...
Leggi tutta la news...

San Martini

San Martini

Impastare la farina con lo strutto, un po’ d’acqua, il lievito, lo zucchero. Quando la pasta è morbida, aggiungervi la cannella e i semi di anice. Impastare bene il composto. Ricavarne dei bastoncini di 5-6 cm. Adagiateli in una placca da forno imburrata. Fare lievitare i “sammartini” per un’ora in luogo caldo. Infornarli a 180° per 20 minuti. Decorare con zucchero a velo...
Leggi tutta la news...

Savoiardi ducale bontà

Savoiardi ducale bontà

Separate i tuorli delle uova dagli albumi, e montate quest’ultimi con del succo di limone. A parte unite ai tuorli dello zucchero, e aggiungendo un po’ di farina per volta, lavorate affinché il composto non risulti spumoso. Dopodiché, aggiungetevi gli albumi montati con grande delicatezza.
Leggi tutta la news...

Frutta di martorana

Frutta di martorana

Sbollentare le mandorle, tritarle finemente con 250g di zucchero, quindi aggiungere 150g di glucosio. In un pentolino sciogliere il resto dello zucchero con il glucosio rimasto e portare ad ebollizione per 2 minuti. Amalgamare lo sciroppo ottenuto con l’impasto di mandorle ad ottenere una pasta liscia e omogenea...
Leggi tutta la news...

Croccante di sesamo

Croccante di sesamo

Versare in parti uguali zucchero bianco e zucchero grezzo in una ciotola; unirvi abbondante acqua, mettere a fuoco medio e mescolare accuratamente sino a quando il tutto sarà ben sciolto. Incorporare del succo di limone, portare ad ebollizione mescolando, lasciar sobbollire per alcuni...
Leggi tutta la news...

Croccante

Croccante

tostare leggermente le mandorle in forno. Sciogliere lo zucchero con 80ml di acqua e cuocere fino a quando non si avrà un caramello scuro. Unire le mandorle calde e mescolare bene con un pizzico di vanillina. Rovesciare il composto su un piano di marmo oleato e lavorarlo con spatola e coltello oleati ad ottenere una massa omogenea. Spianare e lasciare raffreddare il croccante. Tagliare e servire...
Leggi tutta la news...

Latte rappreso

Latte rappreso

Si ponga in un recipiente di coccio, il latte derivante dalla mungitura delle pecore, (se caldo si rapprenderà prima). Si lasci per alcuni giorni in un luogo ne caldo, ne umido. Il momento in cui si potrà mangiarlo, sarà quando ne
verrà fuori del siero e una specie di composto denso...
Leggi tutta la news...

Asoures

Asoures

Si mette a bagno il grano per due giorni. Lo si cuoce a lungo in acqua e zucchero, finché viene ad assumere la consistenza di una crema. A questo punto si profuma la zuppa con l’acqua di rose e la si condisce con tutti gli altri ingredienti. Si decora la superficie della zuppa a raggiera...
Leggi tutta la news...

Frittelle da Imperator Magnifico

Frittelle da Imperator Magnifico

“Se tu vuoi fare frittelle da imperadore, toi la chiara de l’ova e fete de formazzo frescho, e batille cum la chiara de l’ova, e mitige un poco de farina, e pignoli mondi. Toi la padella cum assay onto, falo bolire e fay le frittelle”. Questo modo di friggere il formaggio fresco è arrivato...
Leggi tutta la news...

Panpepato (panforte)

Panpepato (panforte)

Sciogliere in un pentolino acqua e zucchero, da ottenere uno sciroppo denso. Togliere dal fuoco ed aggiungere farina, canditi tritati finemente, mandorle dolci non pelate, semi di coriandolo, chiodi di garofano pestati, un pizzico di noce moscata e cannella. Impastare bene il tutto e versare in una teglia infarinata, di dimensioni tali che...
Leggi tutta la news...

Composta di mele cotogne

Composta di mele cotogne

Le mele cotogne, già dal medioevo non venivano mangiate crude, ma servivano solo per fare preparati cotti. Era in uso dire, a proposito della partoriente che mangiava mele cotogne, che avrebbe dato figli di segnato ingegno. Ancor oggi questi frutti servono per fare marmellate e per essere aggiunti a composte realizzate con altra frutta...
Leggi tutta la news...

Offelle senesi

Offelle senesi

Preparazione Offelle Ubaldine dal libro di Giovanni Righi Parenti intitolato “Mangiare in Contrada”. In ricordo di quell’Ubaldino della Pila, signore di Montesenario, fratello del Cardinale Ottaviano degli Ubaldini e famosissimo ghiottone tanto da venir messo a scontare il suo peccato da Dante tra i golosi nel XXIV canto del Purgatorio della Divina Commedia...
Leggi tutta la news...

Artoklasia o pane della Madonna

Artoklasia o pane della Madonna

La sera precedente si impasta il lievito naturale con le foglie del basilico benedetto. Una volta cresciuto, si mescola con l’impasto di acqua e farina. Dopo una lunga manipolazione, si aggiungono il sale, lo zucchero, l’acqua di mille fiori e la mastica. Si formano dei pani circolari che si decorano con i semi di anice e i grani di zucchero. Si infornano in forno molto caldo.
Leggi tutta la news...

34 articoli (1 pagina, 50 per pagina)


Pagine: