RICETTE sfiziosita'


Categoria: sfiziosita'

Scalogno di Romagna sottolio


Lo scalogno, che ha avuto il riconoscimento Igp nel 1997, viene coltivato nelle province di Bologna , Ferrara e Ravenna.
La preparazione sottolio prevede che i piccoli bulbi dell’ortaggio con polpa aromatica, vengano ripuliti della pellicina cartacea, quindi lavati e spolverati di grasso in modo da favorire l’eliminazione dell’acqua.
Dopo un giorno gli scalogni, sciacquati con aceto sono trasferiti in vasi dalla bocca larga e coperti con aceto.
Passati quaranta giorni, si colano, si mettono in vasi a chiusura ermetica, si coprono con olio d’oliva, e si aromatizzano con grani di pepe.
Gli scalogni sottolio possono essere consumati dopo circa un mese di riposo.
Leggi news conserve Emilia Romagna





Stampa Stampa | Categoria Altre ricette di questa categoria |



blog comments powered by Disqus