RICETTE CATEGORIA MINESTRE E ZUPPE


Categoria RSS 2.0 | RSS 1.0  
Bouillabaisse marsigliese

Bouillabaisse marsigliese

La bouillabaisse è una zuppa di pesce provenzale, il cui nome pare derivi da "boullir" (bollire) e abaisser (abbassare), perchè la vivanda deve essere cucinata a fuoco molto forte, ma ritirata subito dopo che ha preso bollore. La bouillabaisse ha infinite varianti, ma l'aragosta, i crostacei e i pesci fini sono un'aggiunta di quando il piatto sbarcò a Parigi nel 1789...
Leggi tutta la news...

Frittata agli asparagi

Frittata agli asparagi

Lavate gli asparagi, togliete loro la parte bianca e più dura del fusto, legateli assieme a mazzetto e lessateli (per circa 15 minuti) ponendoli in piedi in acqua salata dentro ad una pentola stretta e alta dove possano fuoriuscire solo le punte (che si cuoceranno con il vapore)...
Leggi tutta la news...

Zuppa alla molisana

Zuppa alla molisana

Dopo aver fatto rinvenire dei fagioli per una notte in acqua tiepida, scolateli e metteteli a cuocere coperti d'acqua fredda. A parte lessate delle cotiche di maiale tagliate a pezzetti, e a metà cottura scolatele e unitele ai fagioli, aggiustando di sale. Intanto preparate un sughetto...
Leggi tutta la news...

Misticanza d'erbette e feta

Misticanza d'erbette e feta

Lavare con cura l'insalata sotto l'acqua corrente e asciugarla centrifugando. Tagliare a spicchi i pomodorini. Sbriciolare la feta e affettare a rondelle i cetrioli. Tritare finemente la cipolla e l’aglio, spezzettare a mano le foglioline di menta, quindi grattugiare finemente la scorza del limone. In una insalatiera, infine, unire tutti gli ingredienti e condirli con l’olio ed il succo di limone...
Leggi tutta la news...

Frittelle di misticanza

Frittelle di misticanza

Sciogliere il lievito con il latte e sbattere leggermente l’uovo. Setacciare la farina e unirla al latte e all’uovo sbattuto. Salare e pepare. Mescolare con una frusta, facendo attenzione a non formare grumi, fino ad ottenere una pastella liscia. Lasciar riposare per 30 minuti. Lavare e asciugare bene le foglie di misticanza quindi incorporarle alla pastella...
Leggi tutta la news...

Vellutata ACE

Vellutata ACE

Tagliare a julienne 2 o 3 carote e le restanti a rondelle. Rosolare in 6 cucchiai di olio la cipolla ed il sedano tritati finemente. Aggiungere le carote a rondelle, unire l’amido, poi il brodo ed il succo dei due agrumi. Salare e pepare. Cuocere per 20 minuti circa, quindi frullare il composto e versare la panna. Lasciare restringere a fuoco lento...
Leggi tutta la news...

Zuppa di fagioli (ciorba de fasole)

Zuppa di fagioli (ciorba de fasole)

Mettete a bagno in acqua tiepida i fagioli per 4-5 ore; tagliate la pancetta a cubetti. Mettete in una pentola i fagioli con la pancetta, aggiungete 2 litri di acqua, mettete la pentola sul fuoco dopo aver regolato di sale e pepe. Fate bollire per circa 2 ore, fino a quando i fagioli saranno diventati teneri, schiumando di tanto in tanto...
Leggi tutta la news...

Gnocchi di pappa col pomodoro

Gnocchi di pappa col pomodoro

Tagliare il pane a cubetti e bagnare con il pomodoro. Lasciare riposare per 30 minuti. Tritare finemente la cipolla e soffriggerla con poco olio. Strizzare il pane e amalgamarlo con il soffritto di cipolla, le uova sbattute, pezzetti di basilico, il parmigiano e la farina necessaria a rendere l’impasto compatto e liscio. Salare e pepare...
Leggi tutta la news...

Insalata di papaya (Som Tum)

Insalata di papaya (Som Tum)

Schiacciate dolcemente nel mortaio la papaya sminuzzata; rimuovetela e mettetela da parte. Nel mortaio frantumate separatamente l’aglio, il peperoncino essiccato, i grani di pepe, e miscelate tutti gli aromi. In una casseruola bollite il succo...
Leggi tutta la news...

zuppa di verdure e uova - bazzoffia

zuppa di verdure e uova - bazzoffia

Era un piatto stagionale. In passato, infatti, la bazzoffia si mangiava solo tra aprile e maggio, nel periodo dell’ultima raccolta dei carciofi (la carciofella, una via di mezzo tra il cimarolo e il carciofino, è un suo ingrediente) e dell’arrivo delle prime fave e dei primi piselli. Ora, invece, che queste tre verdure si trovano tutto l’anno, fresche o surgelate, così come si trovano sempre le altre verdure...
Leggi tutta la news...

 Zuppa di fagioli

Zuppa di fagioli

Non ha rivali. Quella di Sezze è la migliore zuppa di fagioli dei Monti Lepini. Perché? Semplice: ogni paese dei Lepini ha la sua zuppa, il cui sapore, però, anche se gli ingredienti con cui viene preparata sono identici, cambia da un posto a un altro per via del tipo di pane e di fagioli che si utilizzano, innanzitutto, e dell’olio, tantissimo, che si sceglie per insaporirla...
Leggi tutta la news...

Crocchette di patate

Crocchette di patate

Sbucciate le patate, tagliatele in quattro parti e fatele lessare in acqua fredda salata. Appena saranno cotte scolatele e schiacciatele in una casseruola che passerete a fuoco basso assieme a del burro. Quando la purea apparirà piuttosto compatta e liscia, toglietela dal fuoco...
Leggi tutta la news...

Zuppa di fave con cicoria e pancetta croccante

Zuppa di fave con cicoria e pancetta croccante

Far rinvenire le fave secche in abbondante acqua fredda. Scolare le fave, metterle in pentola e coprirle con due dita d’acqua e la aggiungere cipolla a fette. Lessare a fuoco moderato a pentola coperta. Salare e pepare. Rimestare di tanto in tanto con un mestolo di legno, fino ad ottenere una...
Leggi tutta la news...

Zuppa di latte e castagne

Zuppa di latte e castagne

Mettere le castagne secche in ammollo per almeno 24 ore. Rosolare, in 6 cucchiai d’olio, l’aglio in camicia, la pancetta tagliata a piccoli cubetti, il peperoncino ed il rosmarino. Scolare le castagne, unirle al soffritto e farle insaporire per qualche minuto. Versare un litro d’acqua, salare e pepare quindi cuocere a fuoco medio per circa un’ora...
Leggi tutta la news...

Zuppa ribollita toscana

Zuppa ribollita toscana

Lessare i fagioli in acqua fredda e passarne la metà con il passa verdure. Nel frattempo rosolare la cipolla tritata e, appena sarà appassita, aggiungere la conserva diluita nel brodo. Unire le carote tagliate a rondelle, il sedano a fettine, le bietole ed i cavoli a striscioline, infine le patate a tocchi...
Leggi tutta la news...

Minestra di riso e patate

Minestra di riso e patate

Prendere lo scalogno e affettarlo bene, con taglio regolare. Soffriggerlo nel burro con l’aglio. Unire le patate e le foglie di salvia insaporendo per circa 10 minuti sino ad ottenere un composto cremoso. Attenzione: se le patate sono tagliate a crudo la cottura dovrà durare almeno il doppio e andranno coperte d’acqua...
Leggi tutta la news...

Malafanti

Malafanti

Un piatto rituale che veniva consumato per Carnevale, tipico anche nel Polesine, nel Padovano e nelle nostre campagne, tramandato di generazione in generazione, dai tanti nomi suggestivi quanto misteriosi, è quello dei marafanti, anche conosciuti come menafanti o menai. Bartolomeo Scappi, cuoco segreto di papa Pio V, ne proponeva una ricetta...
Leggi tutta la news...

Zuppa alla Corsa

Zuppa alla Corsa

tagliare e pelare pomodori, zucchine, patate e una verza. Riempire d'acqua salata una pentola grande, aggiungendo del pepe all'acqua. Bollire nell'acqua aglio, fagioli, 100 grammi di prosciutto per circa un'ora, e al termine della bollitura, aggiungere le verdure di cui sopra, facendo cuocere il tutto per un'altra mezz'ora.
Leggi tutta la news...

Mazzamurru Campidanese

Mazzamurru Campidanese

Lavate, sbollentate in acqua bollente e passate nel passaverdura i pomodori. Sbucciate la cipolla e tritatela finemente. In una padella versate 5 cucchiai di olio e fate stufare e fuoco leggero la cipolla e l’aglio schiacciato. Eliminate poi l’aglio e unite la passata di pomodoro...
Leggi tutta la news...

Cuscus alle sette verdure

Cuscus alle sette verdure

Scolate dei ceci, metteteli in una pentola riempita d’acqua a metà, e aggiungete zafferano, cipolle e pomodori. Portate ad ebollizione, aggiungete dell’olio d’oliva e del burro e lasciate cuocere coperto per circa mezz’ora a fuoco dolce. Unite del cavolo tagliato a fette spesse tre dita...
Leggi tutta la news...

Insalata di pompelmo

Insalata di pompelmo

Spremere il succo da un pompelmo e tagliarne in due un altro svuotandolo della polpa. Affettare a lamelle sottili un avocado, insalata, un cetriolo sbucciato, mescolandovi poi germogli di soia. In una terrina, amalgamare un rosso d'uovo sodo con senape, erba cipollina tritata, aceto...
Leggi tutta la news...

Insalata cubana

Insalata cubana

Sbucciate l'arancia, dividetela a spicchi ed eliminate tutta la pellicina bianca, quindi tagliatela a pezzi. Affettate le banane a rondelle, tagliate le fette di ananas e la polpa di cocco a dadini. Mettete tutta la frutta in una ciotola, irroratela con succo di lime e mescolate bene...
Leggi tutta la news...

Insalata di patate all’erba cipollina

Insalata di patate all’erba cipollina

Lessate delle patate in acqua bollente salata. Quando saranno ben fredde pelatele e tagliatele a fette. Preparate un condimento emulsionando olio, succo di limone e aggiungendo sale e pepe. Versate le patate in un’insalatiera e conditela con la salsina. In una padella rosolate della pancetta affinché diventi ben croccante, toglietela e friggete nel suo grasso...
Leggi tutta la news...

Insalata tabuleh

Insalata tabuleh

Il Tabbouleh è un antico piatto libanese le cui origini sono contese fra tutti i popoli nordafricani. Molte sono le ricette diversamente interpretate a seconda del periodo e dell’area di preparazione. Noi vi proponiamo quella che prevede il pomodoro. Prima di illustrare gli ingredienti ci sembra...
Leggi tutta la news...

Sedano in umido

Sedano in umido

Ingredienti: 1 sedano, 250 gr di passata di pomodoro, prezzemolo, 1 spicchio di aglio, origano, farina q.b. olio evo, sale, peperoncino. Preparazione: Pulire un gambo di sedano e ricavarne tanti pezzetti di circa 6/7 cm l'uno. Lavateli bene, lessateli e dopo scolati ed asciugatati infarinateli da entrambi le parti...
Leggi tutta la news...

Insalata tonno e mozzarella

Insalata tonno e mozzarella

Ingredienti: Ortaggi - pollo - mozzarella - tonno - olio evo - aceto - sale - pepe. Preparazione: Pulire ortaggi a piacere, farli a pezzi e metterli in un'insalatiera. Tagliare a pezzetti: fior di latte o mozzarella, tonno al naturale sgocciolato e aggiungerli agli ortaggi...
Leggi tutta la news...

Fagioli fritti - Tex-Mex

Fagioli fritti - Tex-Mex

Lasciare i fagioli a bagno in acqua per almeno 2 ore, quindi scolarli. Metterli in una casseruola, coprirli con l'acqua, aggiungere la cipolla, l'epazote, sale e portare a ebollizione. Cuocere finché i fagioli saranno teneri, aggiungendo altra acqua se necessario. Aggiustare di sale, coprire il recipiente e lasciar riposare in luogo fresco per un giorno...
Leggi tutta la news...

Melanzana alla sassarese

Melanzana alla sassarese

Mescolate all’olio il trito aromatico, il sale e il pepe. Spaccate in due le melanzane e Incidete la polpa con la lama di un coltello, facendo dei segni a scacchiera. Conditele con l’olio aromatizzato. Distribuite le melanzane in una teglia e infornatele in forno già caldo...
Leggi tutta la news...

Paella algherese - Copatza de suquet

Paella algherese - Copatza de suquet

Tritate finemente i pomodori secchi, le cipolle, peperoncino e schiacciate l’aglio. In una casseruola versate l’olio e rosolate il tutto a fuoco leggero. Eliminate poi l’aglio. Aggiungete il grongo, il polpo, le seppie (puliti e tagliati a pezzi) e i granchi. Rosolate e sfumate con il vino. Evaporato il vino aggiungete...
Leggi tutta la news...

Zuppa Regina dell'Artusi

Zuppa Regina dell'Artusi

Vogliamo proporvi questa interpretazione della minestra della regina fatta dell’Artusi, il quale diceva che dal nome si doveva giudicare come la migliore di tutte le zuppe. “Si fa colle carni bianche del pollo arrosto nettate dalla pelle e dai tendini. Tritatele bene colla lunetta, poi pestatele in un mortaio con cinque o sei mandorle dolci sbucciate...
Leggi tutta la news...

Feijoada brasiliana

Feijoada brasiliana

Bollite i pezzi di maiale per mezz’ora e, dopo averli scolati, sistemateli in una pentola dai bordi alti insieme ai fagioli e alla salsiccia tagliata a pezzetti. Coprite con acqua, salate e cuocete per due ore a fuoco lento, poi aggiungete le costine. In una padella a parte soffriggete olio...
Leggi tutta la news...

‘Ncapriata - fave mescolate

‘Ncapriata - fave mescolate

Il significato della parola ‘ncapriata è incerto: qualcuno pensa al gesto che si compie per mescolare, simile alle corna del caprone. Ingredienti: Fave bianche secche sbucciate, cicorielle selvatiche e/o verdura mista selvatica, olio extravergine di oliva, pane di grano duro raffermo cotto al forno a legna...
Leggi tutta la news...

Torcinelli con patate e lampascioni

Torcinelli con patate e lampascioni

Pelate, lavate e tagliate a pezzi le patate; pulite, lavate e fate un taglio a croce sui lampascioni. Tritate l’aglio e il prezzemolo, lavate e tagliate a metà i pomodorini. In una teglia da forno mettete le patate, i lampascioni, i torcinelli, i pomodorini, l’aglio, le foglie di alloro, il basilico, il sale, il pepe, il prezzemolo e il pecorino...
Leggi tutta la news...

Sformato di patate (colcannon)

Sformato di patate (colcannon)

Lavate per bene le patate e mettetele in una pentola con dell’acqua fredda. Portate quindi le patate ad ebollizione, salandole e lasciandole cuocere per ulteriori 30 minuti, finchè risulteranno tenere. Pulite la verza dalle foglie esterne meno tenere, eliminando il torsolo più duro dalle rimanenti foglie...
Leggi tutta la news...

Fegato dei sette cannelli (zucca in agrodolce)

Fegato dei sette cannelli (zucca in agrodolce)

Zucca cucinata in agrodolce al mercato palerminato della Vucciria che poiché diventa scura assume un aspetto simile al fegato viene chiamata dai palermitani ficàtu ri Setti Cannola fegato dei Sette Cannelli.
Leggi tutta la news...

Patate alla paesana

Patate alla paesana

Pelare le patate, lavarle e tagliarle a pezzetti. Fare soffriggere in una padella il burro, l’olio e la cipolla affettata. Poi unire le patate e far cuocere, mescolando spesso. Poco prima di toglierle dal fuoco...
Leggi tutta la news...

Zuppa bernese Henry de Toulouse-Lautrec

Zuppa bernese Henry de Toulouse-Lautrec

In una pentola di terracotta mettete da tre a quattro litri d’acqua, un piccolo cavolo verza sfogliato e liberato delle coste delle patate, dei porri, una rapa, una carota, una cipolla, uno spicchio d’aglio, il tutto ben lavato e tagliato a pezzetti piccoli. Fate alzare il bollore e aggiungete una buona manciata di fagioli bianchi...
Leggi tutta la news...

Topinambur in padella

Topinambur in padella

Ingredienti: Topinambur 500 g - cipolla 1 piccola - olio extravergine 3 cucchiai - sale - prezzemolo tritato. Preparazione: Sbucciate i topinambur, lavateli ed affettateli. In una padella fate rosolare la cipolla nell’olio, unitevi i tuberi, salate e cuocete a tegame coperto su fuoco...
Leggi tutta la news...

Fagioli alla messicana

Fagioli alla messicana

Fate una purea con dei fagioli rossi scolati e lavati. Scaldate dell'olio di mais in una padella, aggiungete una cipolla tritata e fatela soffriggere. Aggiungete polvere di chilli, pepe, aglio, pomodori scolati ed succo di limone. Portate ad ebollizione, abassate la fiamma e coprite per tre minuti, rigirando ogni tanto. Togliete la padella dal fuoco e metteteci i fagioli, mischiandoli ai pomodori...
Leggi tutta la news...

Castradina in brodo cole verze sofegae  (Castradina con le verze “sofegae”)

Castradina in brodo cole verze sofegae (Castradina con le verze “sofegae”)

Fino a pochi decenni fa, la castradina era un piatto molto comune, poco costoso e di facile preparazione. Un piatto come disse M. Salvadori de Zuliani: “de obligo su le tole, sia dei povareti che dei siori, nobili o mercanti” e con i fondi di questo stufato, tagliati a piccolissimi pezzi...
Leggi tutta la news...

Broeto de pesse a la Ciosota (Brodetto chioggiotto)

Broeto de pesse a la Ciosota (Brodetto chioggiotto)

Chioggia, situata nell’estremo lembo meridionale della laguna di Venezia, occupa una posizione geografica singolare: tra mare e laguna, quasi sospesa tra diverse tonalità di azzurro del cielo e dell’acqua. Capitale della pesca marinara e lagunare per pesci, molluschi e crostacei e centro orticolo con produzioni tipiche riconosciute a livello europeo come il radicchio...
Leggi tutta la news...

Crema di lupini alla menta

Crema di lupini alla menta

Sbucciare pazientemente i lupini. Metterne metà in un buon frullatore e aggiungere la birra. Frullare fino a sbriciolarli grossolanamente e quindi aggiungere i restanti e frullare di nuovo. Rigirare il composto nel mixer con un cucchiaio e versare l’acqua. Frullare ancora a lungo fino a raggiungere una consistenza abbastanza cremosa.
Leggi tutta la news...

Minestra Jilienne

Minestra Jilienne

Lavare, sbucciare e tagliare “a julienne”: carote, sedano, rapa, cipolle, porri privi della parte verde, cavoli. In un tegame a bordi alti far appassire nel burro le cipolle. Unire il resto delle verdure, far rosolare per pochi minuti, quindi bagnare con brodo caldo, aggiungere di sale e pepe bianco...
Leggi tutta la news...

Minestrone delle virtù

Minestrone delle virtù

Piatto abruzzese, questo minestrone si ricollega a riti propiziatori e pagani. Le «virtù» a cui si riferisce il nome sono quelle richieste tradizionalmente alla donna di casa. Secondo la ricetta canonica dovrebbero essere presenti sette diversi ingredienti: sette legumi secchi rimasti dalla provvista invernale...
Leggi tutta la news...

Fagioli a regolatura di Sezze

Fagioli a regolatura di Sezze

I fagioli «a regolatùra» sono un piatto della cucina contadina di Sezze, in provincia di Latina. Li chiamano così perché occorre «sapersi regolare», ossia bisogna toglierli davanti al fuoco un po’ prima della completa cottura e farli continuare a cuocere dentro la pignatta per non farli sfaldare. E’ un modo di mangiare i fagioli quasi del tutto scomparso non solo a Sezze...
Leggi tutta la news...

Bigos polacco

Bigos polacco

Prendere una grossa casseruola e mettere a bollire dell’acqua. Aggiungere i crauti e lasciarli bollire. Tagliare il manzo ed il maiale in piccoli bocconcini quadrati e farli rosolare. Di solito ci vogliono 2 padelle per poterli soffriggere tutti (una per il manzo ed una per il maiale). Condire con le erbe e le spezie...
Leggi tutta la news...

Mamaliga rumena

Mamaliga rumena

Con acqua, farina e sale fare una polenta abbastanza consistente e lasciarla intiepidire (nota: la polenta sarà già pronta). Con le mani bagnate, prendere una porzione di polenta (grande quanto una palla da tennis), schiacciarla facendo un buco nel centro e aggiungere un cucchiaio di formaggio fermentato (oppure formaggio di pecora tipo feta greca).
Leggi tutta la news...

Zuppa algerina

Zuppa algerina

In una casseruola, fate arrostire la carne nell’olio, aggiungetevi la cipolla, la patata, la zucchina, i ceci e il loro liquido, il sale, il pepe, la menta e l’acqua bollente. Portate il tutto ad ebollizione, quindi abbassate il fuoco e sobbollite per 30 minuti. Aggiungete la pastina, cuocete per 5 minuti, incorporate il concentrato di pomodoro e sobbollite per altri 10 minuti...
Leggi tutta la news...

Sharba libica

Sharba libica

Ingredienti: 150/200gr di carne d'agnello tagliata in piccoli pezzi - 1/4 tazza d'olio o "samn" (burro chiarificato vegetale) - 1 grossa cipolla - 1 cucchiaino di pasta di pomodoro - 2/3 pomodori - limone - 1/2 tazza d'orzo, sale, peperoncino rosso - spezie libiche (Hararat) o cannella.
Leggi tutta la news...

Jota balcanica (stufato di carne, fagioli e cavolo)

Jota balcanica (stufato di carne, fagioli e cavolo)

In tegame lessare dei fagioli cannellini. In una pentola d’acqua bollente lessare delle patate sbucciate. In una casseruola piena d’acqua far lessare del cavolo tagliuzzato e un pezzo di prosciutto affumicato con l’osso. Quando il cavolo sarà a metà cottura, versarvi i fagioli con il loro...
Leggi tutta la news...

53 articoli (2 Pagine, 50 per pagina)


Pagine: [ 1 | 2 ]