NOTIZIE personaggi


Categoria: personaggi

Jethro Tull e la seminatrice meccanica


Jethro Tull (1674 -1741)
Jethro Tull (1674 -1741)

Testo di Giorgio Orizio -  Sous chef cuoco e gastronomo "itinerante". Laureato in Economia, promozione e gestione del Turismo. Appassionato di Storia e Cultura gastronomica

 

Il giovane agronomo inglese dopo anni di ricerca e studio, stravolse le metodiche produttive dell'epoca inventando nel 1701 la seminatrice meccanica che permise un incremento produttivo pari al 800% rispetto al passato.

L'Inghilterra fu la prima nazione europea ad attuare una seria politica di riorganizzazione dell'agricoltura già nel XVI secolo, con le prime leggi promulgate dalla nubile regina Elisabetta I alla fine del 1500, la redistribuzione territoriale a favore del ceto nobiliare e borghese,  con la divisione in enclousers delimitate con dei muri di pietra a secco  per aumentare i terreni idonei alla coltura e separarli dai pascoli, che produsse una frammentazione territoriale ancora visibile  transitando nelle aree rurali di tutta la Gran Bretagna, Irlanda compresa. Il '600 per gli inglesi fu un secolo di sviluppo demografico ed economico anche se le carestie e le pestilenze minavano il tessuto sociale. Il volano trainante fu rappresentato dalla perfetta organizzazione mercantile per lo più privata e dalla pratica della pirateria attuata da corsari riconosciuti dalla Corona.

Le continue transizioni politiche da monarchia a repubblica fondata da Oliver Cromwell, fino alla definitiva monarchia costituzionale istituita grazie alla Gloriosa Rivoluzione del 1689 certo non giovarono all'economia del Paese, ma grazie ad una rappresentanza di filosofi chiamati empirici nata nella seconda metà del '600 che basarono il loro pensiero sul concetto di esperienza prima che conoscenza, che cercarono di comprendere a pieno i meccanismi della natura, producendo alcune scoperte fondamentali per la repentina crescita inglese ad inizio  '700 facendo progredire l'agricoltura prima e l' industria dalla metà del secolo con l'invenzione della macchina a vapore.

Jethro Tull nel suo ingegnoso progetto voleva permeare maggiormente il terreno permettendo ad esso di raccogliere più sementi possibili garantendo un raccolto sicuro. I cereali in particolare avena, principale ingrediente del famoso milk porridge scozzese e l'orzo cibo e spirito dell'anima proliferarono in tutto il regno. L'ingegnosa scoperta dell'agronomo inglese trovò lustro anche nella famosa encyclopèdie di D'Alambert e Diderot, manuale simbolo dell'illuminismo europeo.

Dalla metà del XVIII secolo con il modello Norfolk, le enclousers divennero sistemiche in tutto il territorio nazionale, togliendo terreni "liberi" all'agricoltura ed eliminando la pratica del maggese di origine feudale sostituendolo con quella delle colture di transizione come il trifoglio e il luppolo che permettevano al terreno di rimanere ben nutrito per i raccolti successivi e mantenere un alto livello di rendita e capacità produttiva.

Leggi news Oliver Cromwell





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria