NOTIZIE personaggi


Categoria: personaggi

Galileo Galilei l'albergatore


Nacque a Pisa nel 1564, dove il padre gestiva un piccolo negozio di tessuti e al tempo stesso si dilettava a comporre musica.
Scienziato, filosofo e scrittore con idee rivoluzionarie, dal carattere ironico e caustico, durante la vita ebbe non pochi nemici.
Si devono a lui l’invenzione del primo cannocchiale, la legge del pendolo e la macchina per alzare l’acqua, ma Galileo è passato alla storia anche per avere abbracciato la teoria copernicana:
«non il sole gira intorno alla terra, ma la terra e gli altri pianeti girano attorno al sole».
Nonostante fosse sincero cattolico e amico di Papa Urbano VIII, fu processato per eresia dal Santo Uffizio e costretto a presentarsi all’udienza indossando un sacco in segno di umiltà. Condannato all'abiura ed al carcere, venne costretto al confino.
Esistono alcune note della spesa riferite a Galileo Galilei. C'è n'è una relativa a carni acquistate presso un macellaio di Abano Terme nella quale i quantitativi consumati fra l’11 dicembre 1604 e il 29 gennaio 1605 sarebbero enormi per una sola persona, ma sappiamo che il grande scienziato ospitava nella sua casa padovana, secondo un’usanza dei professori del tempo, alcuni studenti dai quali riceveva in cambio una retta mensile. Senbra che gli scolari italiani, polacchi, tedeschi, inglesi e francesi, frequentassero la “pensione” Galilei, attratti oltre che dall’amabilità del docente universitario di matematica, anche per la qualità di vivande e vini.
C'è poi un'altra nota della spesa del 1609, annotata su una lettera di Ottavio Brenzoni, nella quale Galilei elencava: ceci, farro, zucchero, pepe, chiodi di garofano e cannella. Una ulteriore traccia, sul rapporto dello scienziato con l’enogastronomia è riportato nel “Racconto istorico sulla vita di Galileo” di Vincenzo Viviani, che gli stette vicino dall'ottobre del 1639 fino alla morte. L’autore, ricordando la permanenza di Galileo nella villa del Chianti lo descrive:
“dilettarsi nella delicatezza de' vini e delle uve e del modo di custodire le viti, ch'egli stesso di propria mano potava e legava nelli orti".
Leggi ricetta
Leggi news fiori





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria