NOTIZIE CATEGORIA PANE


Categoria RSS 2.0 | RSS 1.0  
Storia grissino

Storia grissino

Sull'origine dei grissini, uno dei prodotti gastronomici torinesi più famosi del mondo, circolano due versione. La prima, più storica, li farebbe nascere intorno alla seconda metà del '300, quando il pane non si vendeva a peso ma ad ogni unità corrispondeva un soldo; a causa dell'inflazione...
Leggi tutta la news...

Storia pane di San Martino

Storia pane di San Martino

Tra le pieghe della devozionalità popolare spagnola abbiamo incontrato un rito particolarmente suggestivo legato alla festività di San Martino, il cosiddetto ‘Puya ‘l ramu’, letteralmente ‘punta del ramo’ in lingua asturiana. Si tratta di una struttura di legno triangolare, il ‘ramo’, sulla quale vengono collocati delle ciambelle di pane...
Leggi tutta la news...

Storia taralli e tarallini

Storia taralli e tarallini

Il nome tarallo viene usato per indicare vari prodotti da forno che hanno in comune la forma di anello con le estremità intrecciate. La preparazione di queste ciambelline è tradizionale nelle regioni meridionali come Campania, Puglia, Calabria, Basilicata e Sicilia. L'origine del termine è incerta. La tesi più attendibile vuole che discenda dall’etimo greco “daratos” (sorta di pane)...
Leggi tutta la news...

Storia piadina IGP

Storia piadina IGP

L’attribuzione del marchio IGP (Indicazione Geografica Protetta) alla piadina romagnola, che nell’occasione si è sdoppiata in due varianti principali, quella di area riminese, più larga e sottile, e quella di area forlivese-ravennate, più grossa e compatta , è emblematica della natura più profonda della cultura gastronomica italiana...
Leggi tutta la news...

Pizza Napoletana STG

Pizza Napoletana STG

Le origini della Pizza Napoletana STG risalgono all'inizio del XVIII secolo, collocabili fra il 1715 e il 1725, come testimoniano diversi documenti e testi storici dell'epoca. Nello stesso periodo si diffondono le prime pizzerie, allora conosciute come "botteghe di maccaronaro", dove era possibile consumare i tipici maccheroni al pomodoro nonché la gustosa pizza...
Leggi tutta la news...

Su pane guttiau di Barbagia

Su pane guttiau di Barbagia

La cucina sarda moderna è un miscuglio, a volte confuso, di concetti gastronomici della cucina “povera” e della cucina “aristocratica”. Fin dall’antichità, anche in Sardegna, vi era distinzione tra cucina “ricca” e “povera”. La prima si basava sull’esperienza e o sulla tradizione orale tramandata per via femminile, di famiglia in famiglia, la seconda era colta...
Leggi tutta la news...

Pani tradizionali Puglia

Pani tradizionali Puglia

Il Tavoliere ha fatto della Puglia una terra d’elezione per la cerealicoltura: oltre cento tipi di pane preparati con trecento varietà di frumento fra grano tenero e duro, un consumo record in Italia con ben 200 gr. di pane a testa.
Il pugliese ama il pane bruno ben cotto, quasi amaro, con la sua ruvida e saporitissima crosta, tanto che a Canosa il grano viene addirittura tostato...
Leggi tutta la news...

Pane poddine

Pane poddine

Si legge spesso sul successo di diversi prodotti sardi, anche nell’ambito di rassegne gastronomiche che superano i confini regionali. Questi prodotti vengono accompagnati con nomi che hanno poco a che fare con la loro storia. Pietanze d’origine antica, con nomi sardi evocativi, che bene li identifica...
Leggi tutta la news...

Coppia Ferrarese Igp

Coppia Ferrarese Igp

La Coppia Ferrarese IGP è un prodotto di panetteria dalla forma a nastro, originata da due pezzi di pasta legati assieme nel corpo centrale, ciascuno con le estremità ritorte in modo da formare un ventaglio di quattro corna, le cui estremità sono dette “crostini”. Deve essere formata in pezzature comprese tra 80 e 250 grammi. Presenta un colore dorato con venature quasi bionde, un odore penetrante ed appetitoso ed un sapore sapido.
Leggi tutta la news...

Forno e panificazione

Forno e panificazione

Strumento essenziale per la panificazione, che divenne una presenza quasi costante nella casa contadina solo dal Novecento, precedentemente poteva essere: di proprietà ed uso collettivo, dato in affitto da un proprietario, o offerto a pagamento dal comune. Precise regole e turni stabilivano i rapporti...
Leggi tutta la news...

Pani tradizionali Sicilia

Pani tradizionali Sicilia

Ancor prima di diventare il granaio di Roma, la fertile Sicilia conosceva già l’arte di preparare il pane grazie ai colonizzatori greci. Il mito di Cerere, la dea delle messi, colloca proprio in questo suolo la culla della civiltà del grano. Nell’isola lo spessore mitologico è tutt’oggi vivissimo, tanto da manifestarsi nel simbolismo delle forme...
Leggi tutta la news...

Pani tradizionali Toscana

Pani tradizionali Toscana

Il classico pane toscano si distingue da tutti gli altri perché senza sale. Oltre che base di felici elaborazioni culinarie come la pappa col pomodoro, la ribollita, la panzanella, la fettunta o i crostini, di questo pane sono preziose anche le briciole, che impregnate d’olio d’oliva bastano a condire i pici (pasta fresca senz’uovo tipica del senese).
Leggi tutta la news...

Pani tradizionali Sardegna

Pani tradizionali Sardegna

La Sardegna già sotto i Romani rappresentava un fertile granaio, preziosissimo per l’economia dell’impero. E’ forte il legame che qui ha unito il pane al territorio, con le varie tipologie nate per fronteggiare esigenze economico ambientali: nelle aree in cui la pastorizia risultava essere la principale attività il pane era schiacciato, senza mollica, sottile e facile da trasportare in bisaccia...
Leggi tutta la news...

Pani tradizionali Emilia Romagna

Pani tradizionali Emilia Romagna

In Emilia Romagna si trova una grande creatività nella modellatura degli impasti, così duri da essere un tempo lavorati con i piedi. Una ricchezza che non stupisce nel più fertile granaio del nord Italia. Anche l’impiego gastronomico è vastissimo e vanta preparazioni prelibate...
Leggi tutta la news...

Pani tradizionali Lombardia

Pani tradizionali Lombardia

Vasta e variegata, la panificazione lombarda non colpisce solo per il consueto assortimento di pani poveri, a base di mais, segale o riso, ma per una miriade di piccoli sfizi. Siamo nella terra della polenta e del riso, dove il pane ha potuto finalmente emanciparsi dal suo ingrato ruolo di cibo...
Leggi tutta la news...

Pani tradizionali Campania

Pani tradizionali Campania

Questa è una delle regioni che meglio ha saputo declinare i cereali in mille diverse preparazioni, facendo addirittura entrare il grano nel dolce più tipico: la pastiera. I surrogati del pane di frumento, al contrario delle altre regioni confinanti, rappresentano a livello pacificatorio una sporadica eccezione...
Leggi tutta la news...

Pani tradizionali Umbria

Pani tradizionali Umbria

Sciapo oppure conditissimo, sicuramente anche influenzato dall'arte panificatoria della confinante Toscana, il pane umbro rappresenta un valido specchio della cultura regionale. Nella terra dei santi sono numerosi i pani rituali che talvolta riproducono le sembianze dei patroni protettori...
Leggi tutta la news...

Pani tradizionali Valle d'Aosta

Pani tradizionali Valle d'Aosta

In Valle d'Aosta nel passato erano due i colori del pane: -bianco, una vera leccornia, mangiato solo per le occasioni eccezionali e consumato nell'immediato; -nero, cotto una volta all'anno ed essiccato in per essere conservato. La lunga preparazione e la cottura collettiva di questo genere...
Leggi tutta la news...

18 articoli (1 pagina, 50 per pagina)


Pagine: