NOTIZIE letteratura


Categoria: letteratura

Lo Scalco Prattico - Vittorio Lancellotti da Camerino


Si tratta di un raro libro edito a Roma 1627, fonte ed ispirazione dei menù seicenteschi dell’ “A cena dal Cardinale” e delle “Hostariae Aldobrandinae". Vittorio Lancellotti fu un cuoco molto famoso nella Roma dei primi del '600, chiamato da principi e cardinali ad organizzare i loro banchetti conviviali e tra questi i principi Aldobrandini ed in particolare il cardinale Pietro Aldobrandini.

Lo “scalco” del titolo del volume oltre che cuoco era anche il “regista” dei banchetti, perché a lui competeva pure la scenografia del convito, con le varie invenzioni e suggestioni destinate a catturare l’attenzione dei commensali.

Ideatore e artefice di solenni imbandigioni, Vittorio Lancellotti presenta nella sua opera un repertorio gastronomico vastissimo dove non mancano proposte singolari ed estrose. Ogni pranzo è un susseguirsi di portate, di grasso e di magro, con minute descrizioni di trionfi di caccia, fantasiose composizioni di salumi, arrosti, fritti, pesci, minestre, sontuose creazioni di frutta e grandiosi addobbi di dolci, nel chiaro intento di incantare i convitati e magnificare la committenza.

Tra i banchetti descritti ve n’è uno che si tenne il 18 ottobre 1625 nella lussuosa villa Aldobrandini di Frascati, al quale partecipò addirittura il Papa in carica Urbano VIII Barberini.





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria