NOTIZIE letteratura


Categoria: letteratura

Il Trinciante - Vincenzo Cervio


Vincenzo Cervio (sec. XVI)
Vincenzo Cervio (sec. XVI)
Vincenzo Cervio, trinciante di Casa Farnese, con il suo trattato propone una testimonianza importante sulla complessa liturgia del rito conviviale. Edita per la prima volta a Venezia nel 1581 e poi a Roma nel 1593, con un'aggiunta firmata da "Cavalier Reale Fusoritto da Narni" (secondo alcuni lo stesso Cervio), quest’opera offre la descrizione di grandi banchetti principeschi, in cui alle liste di vivande si accompagna la cronaca delle accoglienze e degli apparati scenografici allestiti.
In essa si trovano capitoli quali: "Il modo che si deve tenere in ricevere un Papa, un Re, e ogn'altro gran Principe tanto dalle Comunità, quanto dalli Signori particulari.", dove il Cervio consiglia uno specifico protocollo.
"Si provederà anco la tavola dell'illustrissimi signori cardinali capace secondo al numero di essi, quanti vogliono sempre per la maggior parte mangiare da loro istessi. Questa tavola la vuole almeno due scalchi e dui trincianti, con dodici gentilomini scudieri che portino in tavola. Due credenzieri con due aggiunti e due garzoni; un bottigliere con due garzoni che continuamente vadino per vino, neve e acqua fresca inanzi e in dietro, dove farà bisogno con prestezza. Una cucina secreta sola per li cardinali, con dui cuochi, due aggiunti e due garzoni e un pasticcere col suo aiutante."
E continua dimostrando una grande competenza anche dei cerimoniali legati ai più alti esponenti della chiesa: "Un'altra tavola per li prelati, quali sogliono essere da dieci o dodici al più, e si apparecchierà in un'altra stanza appartata e si farà servire nell'istesso modo che si è detto delli signori camerieri segreti con altre tante genti e officiali, che sarà a bastanza, e si serviranno nell'istessa cucina delli cardinali, a due o tre piatti, conforme alla qualità de' prelati che vi saranno. Un'altra tavola longa che vi capino (vi stiano) almeno quaranta gentiluomini che saranno li capitani delle guardie, lance spezzate (guardie del corpo), capellani, scudieri, forieri, aiutanti di camera di Nostra Santità e altri gentiluomini di portata (di qualità), che accompagnano Nostra Santità".
Leggi figure servitori
Leggi news Papa Farnese




Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria