NOTIZIE latticini - uova


Categoria: latticini - uova

Fonduta secondo Brillat Savarin


Della Fonduta dalla “Fisiologia del Gusto" di Brillat-Savarin .
La founduta è originaria della Svizzera. Si tratta semplicemente di uova sbattute col formaggio in certe proporzioni che il tempo e l’esperienze hanno insegnate…
E’ una pietanza sana, saporita, appetitosa, che si fa subito, sicché si può preparare rapidamente quando arrivino ospiti inaspettati. Del resto io non ne parlo qui che per mia soddisfazione personale ma perché la parola foundua mi rammenta un fatto di cui i vecchi del distretto di Belley hanno serbato il ricordo.
Verso la fine del secolo decimosettimo, un certo Monsignor de Madot fu nominato vescovo di Balley e andò a prendere possesso della diocesi.
Coloro che erano incaricati di riceverlo e di fargli gli onori del palazzo che diventava suo, avevano preparato un pranzo degno dell’occasione e per festeggiare l’arrivo di Monsignore aveva usato tutte le risorse della cucina di allora.
Tra i piatti di mezzo troneggiava la foundua, che il prelato mangiò abbondantemente. Ma, oh meraviglia!, ingannato dall’aspetto della pietanza, e credendola una crema, la mangiò col cucchiaio invece di servirsi della forchetta come si fa da tempo immemorabile.
Tutti i commensali, meravigliati di quella stranezza, si scambiarono occhiate e sorrisi impercettibili. Ma il rispetto fece si che nessuno osasse aprir bocca; tutto ciò che un vescovo venuto da Parigi fa a tavola, e soprattutto nel giorno del suo arrivo, dev’essere ben fatto.
Ma la cosa fece rumore e il giorno dopo tutte le persone, incontrandosi, facevano questi discorsi: “Sapete come ha mangiato la foundua ieri il nostro vescovo?”
“Ma si che lo so! L’ha mangiata col cucchiaio: lo so da un testimone oculare ecc.”. La città trasmise la notizia alla campagna e tre mesi dopo tutta la diocesi sapeva il fatto.
L’importante è che quest’incidente poco mancò non scotesse la fede dei nostri padri. Alcuni novatori presero il partito del cucchiaio, ma presto furono dimenticati: la forchetta trionfò: e dopo più di un secolo, un mio prozio ci rideva ancora, raccontandomi, con grandi risate, com’era andata che Monsignor Madot aveva mangiato la foundua col cucchiaio.
Leggi ricetta





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria