NOTIZIE feste a tavola


Categoria: feste a tavola

Latte purificatore dell'Ascensione


Quando la primavera è nel pieno del suo rigoglio, s’incontra la festa mobile dell’Ascensione. L’evocazione cristiana riguarda l’ascesa al cielo del Signore quaranta giorni dopo la Pasqua. L’operatività agricola è ormai avanzata e la festa cade a proposito per invocare le giuste condizioni atmosferiche da cui dipende la favorevole maturazione delle messi.
L’acqua era l’elemento primordiale invocato in abbondanza dai contadini, perché si riteneva che in questo periodo dell’anno possedesse il massimo della forza vitale.
C’era la credenza che in concomitanza con l’ascensione, al preciso scattare della mezzanotte, l’acqua del mare s’alzasse per diventare dolce mentre l’acqua delle fonti diventasse benedetta.
Era per questo che i pastori adornavano le greggi per condurle alle sorgenti, mentre il popolo andava intenzionalmente a passar l’acqua, cioè ad attraversare per ben sette volte il corso di un ruscello, con la speranza che “l’immersione” guarisse da molteplici mali.
Un’altra credenza era collegata all’uovo, altro elemento simbolico dell’ascensione, che se raccolto in questo giorno e conservato era la panacea dei mali interni.
Nella cultura pagana questo periodo dell’anno era dedicato a marte, che oltre ad essere il dio della guerra era il protettore dei raccolti. Nei giorni di questa solennità non si dovevano fare affari importanti e proprio da quel tempo si fa risalire l’origine del motto popolare:
“sia di venere che di marte
non si sposa ne si parte
e ne si da principio all’arte”.

Il cibo rituale dell’ascensione, per le sue qualità purificatrici, è il latte ed i prodotti che da esso derivano. Il latte diventa ingrediente indispensabile anche nella diverse preparazioni tipiche, come le ministre o le paste dove in sostituzione dell’acqua si usa il bianco nettare.
Come segno di buon auspicio in alcune comunità si offre del latte: agli amici, a coloro con cui si intrattengono relazioni di lavoro e alla chiesa.
La mattina dell'Ascensione, nelle comunità rurali è in uso fare la prima colazione con i prodotti del latte non fermentato, ne lavorato.
Leggi ricetta





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria