NOTIZIE dolci


Categoria: dolci

Storia della Zuppa inglese


Le sue origini sono dubbie e molte città italiane ne rivendicano l’invenzione. Tra le varie tesi ve ne riportiamo una cinquecentesca e una ottocentesca.

Secondo la prima, la preparazione sarebbe nata nel XVI sec. alla corte Estense, quale rielaborazione del trifle, dolce anglosassone di pasta lievitata, bagna alcolica, panna, confetture e biscotti. La scintilla sembra di accese con la ricetta riportata a Ferrara da un diplomatico che operava presso la casa reale inglese. Inizialmente i cuochi estensi avrebbero modificarono gli ingredienti del dolce straniero sostituendo la pasta di pane con una ciambella morbida: la bracciatella. Successivamente, la zuppa sarebbe stata ingentilita da altre abili mani con pan di spagna, crema pasticcera e cioccolata che subentrarono a bracciatella e panna.

Secondo la tesi ottocentesca la ricetta avrebbe invece fatto la sua comparsa in Italia, ed esattamente nell'area tosco emiliana, solo verso la prima metà del XIX secolo, inventata dalla governante di una famiglia inglese residente a Firenze. La parsimoniosa donna avrebbe preparato la zuppa con gli avanzi dei biscotti ammorbiditi nel vino dolce, della crema pasticceria e del budino di cioccolato.

La zuppa inglese è codificata già a fine Ottocento nella bibbia della cucina italiana scritta dall'Artusi.

Leggi ricetta

Leggi news Messisbugo
Leggi news Emilia Romagna





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria