NOTIZIE dizionarietti


Categoria: dizionarietti

Cerimonie e usi


Il mondo contadino viveva di ritualità, e anche nelle situazioni più semplici vi era una codificazione.
Posti a tavola e mansioni seguivano un ordine: a capotavola il capoccia tagliava il pane, a destra la massaia faceva le parti, e poi in ordine i vari membri della casa, come nonni, zii anziani, giovani, ragazzi.
Ogni faccenda particolare era di competenza d’una persona in relazione al ruolo che occupava all’interno della struttura familiare: alla massaia competeva fare il pane, alla donna valida più anziana il bucato.
Nelle feste come battesimi, comunioni o matrimoni, ciascuno conosceva il regalo che doveva offrire e l’entità di questo, il posto che avrebbe avuto a tavola, e nessuno si aspettava di più o di meno.
Per esempio, in un battesimo si sapeva quella che doveva essere la madrina, come doveva vestirsi, cosa doveva fare e gli obblighi morali che aveva.
Il pranzo del battesimo prevedeva quali dovessero essere gli invitati, i quali regalavano di solito cose prestabili. Perfino il menu era previsto nelle linee generali in modo che nessuno facendo meno offendesse gli altri o “passasse male”, oppure facendo di più costringesse gli ospiti a gare future.
Leggi news calendario tradizioni
Leggi news torta nuziale
Leggi news civiltà contadina




Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria