NOTIZIE salumi - carne


Categoria: salumi - carne

Storia prosciutto di Norcia IGP


Il Prosciutto di Norcia IGP e`un prodotto di salumeria dalla forma a pera ottenuto dalle cosce dei suini pesanti adulti nelle aree montagnose della zona omonima. La fetta tagliata risulta grossa, il sapore e` intenso ma non salato, il profumo e`delicatamente speziato.
Nell’area del Nursine, la conservazione delle carni suini si fa risalire all’epoca dei Romani, tecnica favorita anche dall’ampia diffusione degli allevamenti e della pastorizia caratteristici di questa zona. Pertanto, fu proprio l’introduzione di queste attivita` che consenti` di sfruttare in modo piu` razionale e continuativo le campagne anche nella stagione piu` fredda dell’anno.
Non solo, fu proprio per questo che durante il periodo della Repubblica e dell’Impero Romano fu promossa una politica di reale valorizzazione delle campagne di questa zona dell’Italia centrale, in seguito sostenuta anche dallo Stato Pontificio. Col tempo, quindi, gli agricoltori di queste aree divennero abili ed esperti nella lavorazione e conservazione della carne suina che veniva venduta salata e stagionata anche nelle aree limitrofe.
Per la conservazione dei prosciutti interi, si consiglia di tenerli non in frigorifero, ma in ambienti freschi, avendo l’accortezza di ungere con un filo d’olio la superficie di taglio e di ricoprirla con pellicola trasparente o foglio di alluminio.
E` buona norma affettare il prodotto poco prima di portarlo in tavola, avendo l’accortezza di ricoprirlo con carta alimentare, in modo da evitare che perda freschezza a causa del contatto con luce ed aria. Il Prosciutto di Norcia esprime al meglio le proprie caratteristiche organolettiche se presentato a tavola a fette molto sottili.

Leggi news salumi Umbria





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria