NOTIZIE CATEGORIA PASTA E CEREALI


Categoria RSS 2.0 | RSS 1.0  
Storia del pasticcio

Storia del pasticcio

E’ il nome tradizionale di varie preparazioni fatte con ingredienti diversi, di solito racchiusi in un involucro di pasta e poi cotti al forno. La parola “pasticcio” deriva dal latino “pasticium”, una preparazione già presente nel “De coquinaria” di Apicio. Nei ricettari dei secoli XIV e XV, il pasticcio compare in molte delle sue varietà, a base di carni, selvaggina, pesci...
Leggi tutta la news...

Storia e proprietà del miglio

Storia e proprietà del miglio

Un tempo alimento base per le popolazioni dell'Africa e dell'India, oggi è il sesto cereale per importanza a livello globale e sostiene circa un terzo della popolazione mondiale. Ancora agli inizi del ‘300, durante le carestie il dorato cereale era usato anche per la panificazione. A dispetto di quanto...
Leggi tutta la news...

Storia tradizioni della polenta

Storia tradizioni della polenta

Tra gli alimenti più diffusi perchè: facile da preparare (acqua e farina), dona sazietà, si sposa facilmente e stagionalmente con diversi alimenti, può essere consumata anche nei giorni di magro. Questa è una vivanda che marca la continuità della cucina italiana, risalendo ben oltre il Medioevo agli usi delle popolazioni italiche...
Leggi tutta la news...

Storia e origine della pasta secca

Storia e origine della pasta secca

Fu nel Medioevo che si definirono alcuni elementi decisivi per la costituzione della "moderna" categoria alimentare della pasta. Anzitutto la varietà delle forme: larghe, strette, corte, lunghe, forate, ripiene. Poi il modo di cottura: mentre la lagana etrusco-romana era cotta al forno insieme al suo condimento, nel Medioevo si lanciò la nuova...
Leggi tutta la news...

Storia e proprietà della segale

Storia e proprietà della segale

La segale (Secale cereale) è un tipo di cereale diffuso nelle zone temperate. Viene seminata in settembre/ottobre e raccolta tra la fine di giugno e gli inizi di luglio. La segale si adatta meglio del grano ai climi asciutti e ventilati, ed il suo chicco (simile al frumento) si presenta di forma allungata...
Leggi tutta la news...

Storia del raviolo

Storia del raviolo

Secondo gli storici dietro al termine raviolo ci sono diversi equivoci. Dall'interpretazione dei testi medievali sarebbe possibile comprendere che il nome "raviolo" poteva essere sia sinonimo di tortello, quindi un ripieno avvolto nella pasta, che indicare una sorta di impasti o polpette modellate a forma di uovo, cotte in brodo o in grasso.
Leggi tutta la news...

Storia e proprietà del riso

Storia e proprietà del riso

Le origini del riso non sono certe, si ritiene che le varietà più antiche siano comparse oltre quindicimila anni fa lungo le pendici dell'Himalaya. Fu durante l'Impero Persiano che il riso si propagò verso l'Asia occidentale e poi si estese in altre direzioni. Il mondo classico mediterraneo conobbe questo cereale dopo la conquista...
Leggi tutta la news...

Storia dei maccheroni

Storia dei maccheroni

La vicenda storica di questo alimento è un enigma basato su rari e contraddittori indizi. Oggi in Italia si consuma una pasta secca chiamata maccheroni (con diminutivi e varianti) fatta di semola di grano duro e acqua, ma il termine indica due cose diverse: nell'Italia meridionale è sinonimo generico di pasta di vari formati...
Leggi tutta la news...

Storia degli gnocchi

Storia degli gnocchi

Con ogni probabilità lo gnocco è la prima forma di pasta usata dall’uomo. Risulta infatti spontaneo mescolare a freddo un po’ di farina (derivante da miglio, panico, sorgo, farro, grano), con poca acqua, farne delle palline e cuocerle in acqua bollente. Gnocco è un termine longobardo (knohha, cioè nodo, nocca), d’epoca medioevale, esso definisce qualunque impasto di forma tondeggiante.
Leggi tutta la news...

Storia dei tortelli

Storia dei tortelli

Il tortello è una pasta ripiena nata sembrerebbe come piatto “d’emergenza” atto a recuperare gli avanzi della tavola. Le prime tracce del tortello risalirebbero a circa il 1100, e lo ubicano nella Padania longobarda. L’antenato della preparazione che conosciamo oggi apparve probabilmente attorno al ‘300 nei pressi di Bologna...
Leggi tutta la news...

Storia cuscus (couscous)

Storia cuscus (couscous)

Il cuscus (o con grafia francese "couscous") è un alimento tipico del Nordafrica, ricavato dal grano duro macinato in modo “grossolano”, sposato con una zuppa di erbe e radici tagliate a pezzi, e insaporito con pezzi di carne e olio. Preparato in speciali pentole di terracotta sovrapposte, dette cuscussiera, dove nella parte inferiore cuocciono le verdure...
Leggi tutta la news...

Storia delle lasagne

Storia delle lasagne

E’ Il nome di una delle più antiche forme di pasta, di solito rettangolare o a nastro, e un po’ più spessa di una tagliatella. L’italiano lasagna sembra riallacciarsi al greco “lasanon”, in latino “lasanum”, con cui si indicava il treppiede da portare sul fuoco o anche il recipiente che serviva per la cottura dei cibi. Era poi indicata come “laganon” e “laganum”...
Leggi tutta la news...

Storia del grano saraceno

Storia del grano saraceno

Seme considerato a torto un cereale, nasce da una pianta spontanea originaria della Siberia e della Manciuria. Rustico, resistente ai climi freddi e difficilmente attaccabile da parassiti, era utile per sfruttare i terreni nei mesi estivi, nel periodo di riposo dopo il raccolto invernale di segale e orzo. La sua coltura si è propagata in Cina nel X secolo e in Occidente durante il Medioevo.
Leggi tutta la news...

Storia della pasta fresca ripiena

Storia della pasta fresca ripiena

La pasta ripiena è un tipo di pasta costituita da una sfoglia, all'uovo o meno, contenente ripieno a base di carne, pesce, verdura o formaggio. La pasta ripiena è tradizionalmente diffusa in tutta l'Italia centro-settentrionale, ma è in special modo lungo la pianura padana che si sono sviluppate le specialità più note...
Leggi tutta la news...

Maccarruna e anelletti siciliani

Maccarruna e anelletti siciliani

La cucina siciliana, tra le più scenografiche d’Italia, si sbizzarrisce nella preparazione dei piatti di pasta, che vanno dagli opulenti timballi aristocratici del Gattopardo, alle raffinatissime ricette popolari. Molti i formati di base pensati per sposarsi ai diversi condimenti di pesce, formaggio o verdure.
Leggi tutta la news...

Macarrones a ferritu

Macarrones a ferritu

La parola macarrones a ferritu è utilizzata in Logudoro ed il nome allude al ferretto usato normalmente per preparare maglie e calze. Macarrones de busa è forse il termine più antico e deriva dall’arabo bus che indicava lo stelo della arunda aegyptica, pianta con cui si preparavano delle cannucce per fare la pasta ma anche per lavorare la maglia...
Leggi tutta la news...

Troccoli e cavatelli pugliesi

Troccoli e cavatelli pugliesi

Da sempre granaio d’Italia, la Puglia riserva un posto speciale alla pasta fatta in casa. L’impasto di semola e acqua, declinato in mille formati dai nomi arcaici ed evocativi, viene lavorato a mano con strumenti che conservano intatta la memoria di riti e tradizioni ancora vitali. Forte di una cultura gastronomica essenzialmente legata ad un’economia di pescatori...
Leggi tutta la news...

 Farinella: la polvere preziosa

Farinella: la polvere preziosa

Nella Murgia del sud-est barese, terra che fu dapprima dei Peuceti, adagiata su tre colli sorge Putignano (28.000 ab.). La piccola cittadina ha vissuto un relativo splendore durante la magna Grecia, per essere in seguito Municipio Romano. Intorno al Mille vide svilupparsi insediamenti agricoli con i Benedettini, in seguito, tra realtà e leggende...
Leggi tutta la news...

Tradizione della pasta italiana

Tradizione della pasta italiana

A partire dal Medioevo i trattati culinari italiani si distinguono dagli altri per lo spazio che dedicano alle preparazioni di pasta. Nell'insieme dei testi dei secoli XIV e XV si trovano più di 120 ricette, certamente non tutte originali, ma che nel complesso propongono una scelta di cibi molto più ampia di quella attinente a qualsiasi altra preparazione reperibile nei testi contemporanei degli altri paesi europei e del mondo arabo messi insieme...
Leggi tutta la news...

Civiltà della pasta

Civiltà della pasta

Tanto per cominciare è bene sgombrare il campo dal luogo comune che a far scoprire la pasta agli italiani sia stato Marco Polo. A dissipare questo equivoco ci ha pensato Giuseppe Prezzolini che, in un gustoso libretto dal titolo “Maccaroni & Co”, pubblicato nel 1957, ha rivelato che le origini di questa leggenda sono da attribuire ad una cattiva interpretazione delle memorie del grande viaggiatore veneziano...
Leggi tutta la news...

Succu - Fregula

Succu - Fregula

La pasta campidanese col nome fregula si ritrova nello statuto dei mugnai di Tempio Pausania che risale al XIV sec., dove si dispone che questi dovevano lavorare la pasta dal lunedì al venerdì perché il sabato e la domenica l’acqua era destinata ad innaffiare gli orti. L’etimo pare risalga al latino ferculum, cioè briciolo.
Leggi tutta la news...

Riso di Baraggia Biellese e Vercellese DOP

Riso di Baraggia Biellese e Vercellese DOP

Il Riso di Baraggia Biellese e Vercellese DOP presenta chicchi di forma semitonda, tonda, semiaffusolata o molto affusolata a seconda della cultivar. È infatti disponibile al consumo nelle varietà Arborio, Baldo, Balilla, Carnaroli, S. Andrea, Loto e Gladio.
Leggi tutta la news...

Cereali e loro diffusione nel Medioevo

Cereali e loro diffusione nel Medioevo

Nel Medioevo i cereali erano considerati il cibo per eccellenza ed occupavano un ruolo di primo piano in tutte le diete alimentari. Fra questi il grano era senz’altro il più diffuso e certamente il più pregiato, ma di largo consumo dovevano essere anche orzo e spelta. E una buona diffusione ebbero anche grani minori come l’avena, la segale, il miglio, il sorgo, il panico e il farro.
Leggi tutta la news...

Storia e proprietà dell'avena

Storia e proprietà dell'avena

Pianta erbacea cerealicola tra le più diffuse. I granelli chiamati volgarmente chicchi, sono più lunghi e stretti rispetto a quelli del frumento. La farina che se ne ricava ha elevatissimo valore nutritivo ed energetico, in quanto è ricca d’amido, sali minerali, vitamine e grassi. Vi sono tracce del consumo dell’avena fin dal 4000 a.C...
Leggi tutta la news...

24 articoli (1 pagina, 50 per pagina)


Pagine: