NOTIZIE CATEGORIA PANE


Categoria RSS 2.0 | RSS 1.0  
Pane nel Medieovo e classi sociali

Pane nel Medieovo e classi sociali

Con il pane bianco di frumento si cibavano i ricchi. All'epoca erano attribuite al pane chiaro anche qualità taumaturgiche, tanto che una storia narrà di come Ghino di Tacco riuscì a guarire dal mal di stomaco, con fette di pane abbrustolito, uno dei più ricchi prelati del tempo, l’Abate di Clignì, mandato in cura ai bagni di Siena da Papa Bonifacio VIII...
Leggi tutta la news...

Pattona della Lunigiana

Pattona della Lunigiana

Il nome “pattona” viene assegnato, spesso, a preparazioni alimentari a base di farina di castagna ma assai diverse nella forma, nei contenuti e nei modi di cottura. In particolare, nella zona geografica compresa tra Aulla, il passo del Cerreto e la Garfagnana, comprendente i comuni di Fivizzano, Fosdinovo e Casola Lumigiana...
Leggi tutta la news...

Brezel i raggi del sole

Brezel i raggi del sole

Secondo un’antica leggenda tedesca un panettiere, pena la perdita del suo lavoro a corte, venne invitato dal re ad inventare una pagnotta che facesse brillare i raggi del sole. Per altri studiosi il brezel avrebbe origini italiane. Il nome deriverebbe infatti, per riduzione sillabica, da “bracciatello” o “bracciatella”, una specie di grosso corollo dolce, sopravvissuto nella tradizione emiliana...
Leggi tutta la news...

Il Pane della Madonna

Il Pane della Madonna

L’icona della Vergine Maria circondata da piante di basilico, in una chiesa che profuma come un orto, è forse l’immagine che meglio sintetizza il rapporto tra le erbe e il sacro che persiste, ancora oggi, tra le pieghe della spiritualità greco-ortodossa. Un legame che affonda le radici...
Leggi tutta la news...

Pane di carestia

Pane di carestia

Nella tradizione alimentare mediterranea ed europea, un caso particolarmente interessante da seguire è quello del pane. La storia insegna che in caso di penuria o carestia, quando dei prodotti vengono a ridursi, si mettono in opera strategie di sopravvivenza diverse tra loro, ma accomunate...
Leggi tutta la news...

Tiella di Gaeta

Tiella di Gaeta

La tiella di Gaeta, in provincia di Latina, è una pizza millenaria. Secondo, infatti, quanto viene riportato nel Codex Diplomaticus Caietanus: nel 997 fu uno dei beni usati per pagare il canone all’Episcopio per l’affitto di una terra con vigna e mulino. Composta da due sottili strati circolari posti uno sopra l’altro e chiusi lungo i bordi, è nata...
Leggi tutta la news...

Pagnotta del Dittaino DOP

Pagnotta del Dittaino DOP

La Pagnotta del Dittaino DOP si presenta nella tradizionale forma rotonda con un peso di 1.100 o 500 gr. La mollica ha un tenue colore giallo ed è compatta, uniforme ed elastica. La crosta ha uno spessore che va dai 3 ai 4 mm. Il prodotto mantiene aroma, sapore e freschezza anche dopo cinque giorni dalla produzione...
Leggi tutta la news...

Il pane di San Paolo

Il pane di San Paolo

La statua di S.Paolo adorna di pani a forma di serpente che guida la processione del 29 giugno a Palazzolo Acreide (Siracusa) ci restituisce, plasticamente, l’immagine di una devozionalità profondamente radicata nel paganesimo mediterraneo. Una devozionalità che si declina tra fede e superstizione, tra sacro e profano. Il serpente, uno dei più antichi simboli della cultura mediterranea, incarna, da sempre, le malefiche potenze infere, ctonie.
Leggi tutta la news...

Pani tradizionali Alto Adige

Pani tradizionali Alto Adige

La sola provincia di Bolzano annovera più di cento tipologie differenti di pane. Siamo nel regno del pane nero, prodotto tornato prepotentemente alla ribalta grazie alle tendenze salutistiche alimentari, che lo identificano come un cibo sano, completo, nutrizionalmente insuperabile. Il rigido clima delle Alpi, non ideale per la delicata coltivazione del grano...
Leggi tutta la news...

9 articoli (1 pagina, 50 per pagina)


Pagine: