NOTIZIE CATEGORIA ORTO - FRUTTI


Categoria RSS 2.0 | RSS 1.0  
Orto sua importanza nella storia

Orto sua importanza nella storia

Carlo Magno già alla fine dell'VIII sec. riconosceva l’importanza dell’orto nel suo Capitulare de villis. In questo trattato è possibile leggere: “volumus quod in horto omnes herbas habeant” (vogliamo che nell’orto ci siano tutte le erbe). Più di settanta le specie elencate, utilizzate per uso alimentare, aromatico e medicinale. Furono i monasteri i luoghi dove lavorare l'orto...
Leggi tutta la news...

Storia e proprietà pistacchio

Storia e proprietà pistacchio

La coltura del “Pistacia Vera” si perde nella notte dei tempi. La sua origine antichissima viene ubicata in un’area che comprende Siria, Palestina e Turkmenistan. Citato già nella Bibbia fra i regali inviati da Giacobbe al Faraone, presso la corte della Regina di Saba il pistacchio veniva identificato come un frutto privilegiato da riservare alla famiglia reale...
Leggi tutta la news...

Storia e proprietà scalogno

Storia e proprietà scalogno

Con un sapore a metà strada tra aglio e cipolla, seppur più delicato, un tempo era il companatico povero sopratutto dei contadini romagnoli. Si ritiene che questo ortaggio abbia origine da Ascalon (Ascalone, Castello di Giudea), città dell’antica Palestina da cui il prodotto pare tragga anche il proprio nome scientifico (Allium Ascalonicum)...
Leggi tutta la news...

Storia e proprietà dei mirtilli

Storia e proprietà dei mirtilli

Frutto tipico del sottobosco, il mirtillo (Vaccinium Myrtillus) è definito infestante dai botanici (le capre ne vanno ghiotte), ma piace proprio per questa sua natura generosa che offre una produzione sterminata di frutti. I mirtilli non sono “alimenti” da mangiarsi uno a uno, ma a manciate...
Leggi tutta la news...

Storia dell'orto medievale nobile e plebeo

Storia dell'orto medievale nobile e plebeo

Il più antico ricettario italiano Liber de coquina, comincia dalle verdure e lo fa intenzionalmente: “Volendo qui trattare della cucina e dei diversi cibi, per prima cosa cominceremo dal genere delle verdure… dalle cose più facili”. Anche se la cultura Medioevale, assai attenta a segnalare le differenze di ceto mediante codici di comportamento alimentare, identificava le verdure...
Leggi tutta la news...

Storia proprietà anguria

Storia proprietà anguria

Questo frutto, re del colore e della forma, uno dei più usati anche nell'arte dell'intaglio è celebrato in famosi quadri di grandi maestri come Caravaggío o Matisse. Fin dall’antichità ha avuto il privilegio di essere chiamato con piu’ nomi: cocomero e anguria sono quelli più popolari. Comero deriva dal latino “citrullus vulgaris”, mentre anguria dal greco “angurion”...
Leggi tutta la news...

Storia e proprietà albicocca

Storia e proprietà albicocca

L’albicocca, considerata in passato frutto esotico e rarissimo, pare che fosse apprezzata già quattromila anni fà dagli imperatori cinesi. Proveniente dall’Asia Centrale questa pianta si diffuse in Persia ed Armenia (Prunus armeniaca) per arrivare, dopo le conquiste di Alessandro Magno, sulle rive del Mediterraneo...
Leggi tutta la news...

Storia e proprietà arancia

Storia e proprietà arancia

Secondo la mitologia greca la dote di Giunone, andata sposa a Giove, consistette in alcuni alberelli i cui frutti erano dei meravigliosi globi d’oro, cioè arance, simbolo della fecondità e dell’amore. Giove preoccupato che dei ladri...
Leggi tutta la news...

Storia e proprietà del limone

Storia e proprietà del limone

Nel 2000 a.C. nella valle dell'Indo, oggi Pakistan, vi era una popolazione che conosceva il limone. Apparve poi in Grecia, come mela della Media (Iran occidentale), nel V sec. a.C. Ritrovamenti fatti nella zona degli scavi di Pompei, farebbero pensare che il limone era già conosciuto in epoca romana.
Leggi tutta la news...

Storia mele e pere cotogne

Storia mele e pere cotogne

Numerose sono le varietà di frutti, la cui coltivazione spontanea trova origini nel Medio Oriente (Iran, Mar Caspio). Le tipologie si dividono in due gruppi: a forma rotondeggiante o mele cotogne, a forma oblunga o pere cotogne. Caratteristica fondamentale dei frutti è che si possono consumare solo dopo una buona cottura, perché la polpa è astringente...
Leggi tutta la news...

Arancia Rossa Sicilia Igp

Arancia Rossa Sicilia Igp

L’Arancia Rossa di Sicilia IGP presenta una forma globosa, obovata od ovoidale. Si compone delle varietà Tarocco, Moro e Sanguinello, caratterizzate rispettivamente da polpa colore arancio con screziature rosse, rosso-vinoso e arancio con screziature rosse. Il calibro minimo dei frutti è 10 (diametro mm 60-68).
Leggi tutta la news...

Castagna Cuneo IGP

Castagna Cuneo IGP

La Castagna Cuneo IGP presenta una forma ovale e si distingue per il sapore dolce e delicato e per la consistenza croccante, che la rendono particolarmente adatta sia al consumo fresco che trasformato. Allo stato fresco, è caratterizzata da una pezzatura...
Leggi tutta la news...

Storie e credenze sulla mandorla

Storie e credenze sulla mandorla

Originaria dell'Asia, la mandorla cresceva già nell'età della pietra e presumibilmente venne coltivata a partire dall'età del bronzo, diventando il primo frutto lavorato dell'antichità. Questa pianta è quella che fiorisce per prima, e una leggenda greca ne svelerebbe il perché. “Demofonte e Fillide stavano per unirsi in matrimonio...
Leggi tutta la news...

Arancia Staccia

Arancia Staccia

La Storia ci racconta che gli arabi arrivarono in Basilicata durante l’anno 900 e l’anno 1000 da Bari, sede di un loro emirato dall’ 847 all’ 871. Si spinsero all’interno dell'Italia meridionale e sfruttando i fiumi come zone percorribili penetrarono in Basilicata. I Saraceni crearono a Tursi un insediamento ancora esistente chiamato Rabatana, da 'Rabhàdi', borgo, o Arabum tana a ricordo dei loro villaggi arabi...
Leggi tutta la news...

Castagna di Montella IGP

Castagna di Montella IGP

La Castagna di Montella IGP presenta una forma prevalentemente rotondeggiante, con faccia inferiore piatta e base convessa, ed è caratterizzata da una pezzatura media o medio-piccola. Il seme è di polpa bianca, croccante e di gradevole sapore dolce. La Castagna di Montella IGP è caratterizzata da una pezzatura media o medio-piccola, forma prevalentemente rotondeggiante...
Leggi tutta la news...

Arancia del Gargano Igp

Arancia del Gargano Igp

L’Arancia del Gargano IGP presenta una forma sferica ed una pezzatura non eccessivamente grande. Il sapore è dolce ed il profumo caratteristico. Fattori distintivi del prodotto sono l’epoca di maturazione (fine aprile-maggio ed anche agosto) e la spiccata serbevolezza che permetteva a queste arance, in tempi passati, di sottoporsi a viaggi di 30 e anche 40 giorni...
Leggi tutta la news...

Limone Costa d’Amalfi Igp

Limone Costa d’Amalfi Igp

Il Limone Costa d’Amalfi IGP presenta una forma ellittico-allungata, con una buccia di spessore medio e di colore giallo citrino, un peso di almeno cento grammi. Il flavedo è ricco di oli essenziali. La polpa è di colore giallo paglierino. Succo abbondante con elevata acidità. Aroma e profumo forte.
Leggi tutta la news...

Castagna del Monte Amiata IGP

Castagna del Monte Amiata IGP

La Castagna del Monte Amiata IGP presenta una forma ovale. Di grandi dimensioni, si caratterizza per l’apice poco pronunciato ed il colore rossastro con striature più scure. Il seme è di colore crema chiaro, con la pellicola facilmente asportabile. Il sapore è dolce e delicato. La zona di produzione della Castagna del Monte Amiata IGP...
Leggi tutta la news...

Marrone di Combai IGP

Marrone di Combai IGP

Il marrone di Combai è un frutto di forma ovoidale, quasi ellittica, di consistenti dimensioni. La sua produzione avviene in un'area che comprende il territorio prealpino altamente vocato dei Comuni della provincia di Treviso che si stendono dai confini con il bellunese a quelli con il Friuli Venezia Giulia.
Leggi tutta la news...

Mela Alto Adige IGP

Mela Alto Adige IGP

La Mela Alto Adige IGP presenta una forma tronco-conica o sferica più o meno schiacciata o allungata a seconda della cultivar. È infatti disponibile nelle varietà Braeburn, Elstar, Fuji, Gala, Golden Delicious, Granny Smith, Idared, Jonagold, Morgenduft, Red Delicious, Stayman Winesap e loro cloni...
Leggi tutta la news...

Cirase di Maenza

Cirase di Maenza

Secche sono una rarità. Soltanto qualche vecchio contadino continua a farle essiccare. In questo modo, si possono fare solo le patrei, la più grande e la più carnosa delle varietà di ciliegie (cirase, in dialetto) che si coltivano a Maenza, in provincia di Latina. Nere e saporitissime (ne esiste anche una varietà rossa), anche secche mantengono intatto tutto il loro intenso gusto di mora...
Leggi tutta la news...

Marroni del Monfenera IGP

Marroni del Monfenera IGP

La storia della coltivazione di questi marroni inizia nel periodo medioevale; a testimoniarlo, un atto risalente al 1351 che serviva a regolare la raccolta del frutto tra i capifamiglia. La cura e la preservazione dei castagneti è avvalorata inoltre da fonti notarili della stessa che contrastavano i tagli abusivi dei castagneti o denunciavano la presenza di animali da pascolo...
Leggi tutta la news...

Marrone della Valle di Susa IGP

Marrone della Valle di Susa IGP

In Val di Susa i castagneti erano presenti già in epoca romana, anche se una vera e propria documentazione al riguardo si ritrova solo a partire dal Medioevo. Nei secoli successivi, l'aumento delle superfici destinate e l'apprezzamento da parte delle popolazioni locali, hanno contribuito al forte incremento della produzione, tale da permetterne, alla fine del 1800, anche l'esportazione fino oltre oceano...
Leggi tutta la news...

Marrone di Caprese Michelangelo DOP

Marrone di Caprese Michelangelo DOP

Sin dal IX e X secolo, durante il dominio Alemanno, si hanno notizie della presenza del castagno nell'ecosistema forestale del territorio di produzione. Il castagno ha da sempre svolto un ruolo fondamentale nella vita delle popolazioni locali che già anticamente costruivano, con il legno di questi alberi, mobili, vasi vinari, travi di sostegno. Presto i castagneti trasformarono da selvatici a domestici, anche grazie all'introduzione...
Leggi tutta la news...

Nocciola Romana DOP

Nocciola Romana DOP

La coltivazione della pianta di nocciolo nel Lazio ha origini antiche. La presenza sul territorio della varietà Tonda Gentile risalirebbe già ad epoca pre-romana, mentre la sua coltivazione è attestata a partire dal XV secolo. Il consumo di questo delizioso frutto secco si diffuse ampiamente nel secolo successivo, arrivando ad arricchire persino i banchetti papali...
Leggi tutta la news...

Arance e altri frutti fatati

Arance e altri frutti fatati

In una classifica dei frutti più appetiti la mela si vede contendere il primato da almeno due rivali, l'arancia e il melograno. In tutte e tre talvolta si nasconde addirittura una principessa. È ciò che avviene nella fiaba delle Tre Melarance e nelle sue molteplici varianti.
Leggi tutta la news...

Storia frutti del bosco medievale

Storia frutti del bosco medievale

L’offerta dei frutti spontanei del bosco è sempre stata molto ricca. Castagne, noci, mele, pere, nocciole, pinoli, fragole, funghi, tartufi, melagrane e mandorle ne rappresentano solo alcuni esempi. Nel Medioevo erano rari gli appezzamenti di terreno adibiti specificatamente a frutteti...
Leggi tutta la news...

Marrone di Castel del Rio IGP

Marrone di Castel del Rio IGP

Il Marrone di Castel del Rio IGP presenta una forma prevalentemente ellissoidale con apice poco pronunciato. Di pezzatura medio-grossa, ha una faccia laterale tendenzialmente piatta.
Leggi tutta la news...

Marrone del Mugello IGP

Marrone del Mugello IGP

Il Marrone del Mugello IGP presenta una forma prevalentemente ellissoidale, apice poco pronunciato e pericarpo sottile di colore bruno rossiccio. La pezzatura è medio grossa...
Leggi tutta la news...

Marrone di San Zeno DOP

Marrone di San Zeno DOP

Il Marrone di San Zeno DOP presenta una forma ellissoidale con apice poco rilevato e facce laterali in prevalenza convesse. Il pericarpo è sottile, lucido di colore marrone chiaro con striature più scure.
Leggi tutta la news...

Pera dell’Emilia Romagna IGP

Pera dell’Emilia Romagna IGP

La Pera dell’Emilia Romagna IGP presenta una forma calebassiforme, piriforme, turbinata, calebassiforme-piriforme, o cidoniforme-breve a seconda della cultivar.
Leggi tutta la news...

Nocciola di Giffoni Igp

Nocciola di Giffoni Igp

La Nocciola di Giffoni IGP presenta una forma subsferica con dimensioni e spessore del guscio medie per la specie. Di colore rossiccio con striature più scure, si caratterizza per la polpa bianca, consistente e aromatica.
Leggi tutta la news...

Litchi (Litchi chinensis) e longano (Nephelium longana)

Litchi (Litchi chinensis) e longano (Nephelium longana)

“I carri gareggiano su per i colli, le barche solcano i mari con i nuovi frutti raccolti sui freschi rami, e le foglie ancora bagnate di rugiada”: così, intorno al 1100, il poeta cinese Su Shi descriveva la consegna dei litchi e dei longani alla corte imperiale. Erano entrambi frutti molto graditi ai Figli del cielo e alle loro donne, tanto graditi da far loro perdere la testa...
Leggi tutta la news...

Farina di Neccio della Garfagnana Dop

Farina di Neccio della Garfagnana Dop

La Farina di Neccio della Garfagnana DOP presenta un colore che varia dal bianco fino all’avorio scuro, un sapore dolce caratterizzato da un leggero retrogusto amarognolo ed una consistenza fine al tatto e al palato.
Leggi tutta la news...

Farro della Garfagnana Igp

Farro della Garfagnana Igp

Il Farro della Garfagnana IGP presenta una forma a chicco con evidenti striature biancastre a prevalente struttura farinosa dopo la brillatura. Ricco di amido, è stato riscoperto per le sue eccellenti proprietà dietetiche e perché le sue fibre svolgono un’azione benefica. Ideale per insaporire zuppe e minestre.
Leggi tutta la news...

35 articoli (1 pagina, 50 per pagina)


Pagine: