Ricotta salata

Categoria: latticini - uova

Alimento molto nutritivo a basso costo, nel Medioevo era diffuso e consumato da ogni classe sociale, ma già nell’Ottocento divenne principalmente cibo dei poveri.
Un tempo, la Ricotta salata la si preparava sopratutto quando le greggi pascolavano in alta montagna, dove non essendoci la possibilità di smerciare la produzione del giorno, si otteneva con l’aggiunta di sale alla cagliata un prodotto da serbo.
Di forme variabili: cilindriche, coni mozzati o sfere, sono particolarmente conosciute quelle prodotte a Norcia, in Sicilia e in Sardegna. Proprio le tipicità di questa ultima regione vengono chiamate in modo diverso in base alla loro forma: “Moliterna” se tronco conica, “Toscanella” se cilindrica, “Testa di morto” se tondeggiante.
Oggi la Ricotta salata si ricava da latte intero di pecora, capra, vaccino, o misto. Dopo avere ottenuto la ricotta normale, passate ventiquattro ore, viene fatta la salatura solitamente a secco.
Grazie alle eccellenti caratteristiche nutrizionali e di digeribilità, la Ricotta salata è stata scelta come alimento per i viaggi spaziali degli astronauti.
Leggi news ricotta
Leggi news formaggi Umbria