NOTIZIE usi - costumi


Categoria: usi - costumi

Storia panarda rito dell’abbondanza


Testo di Ivana Tanga
Giornalista e consulente tematiche lettarie di questa rivista.

 

Se il Carnevale vuol dire eccesso, eccesso soprattutto alimentare, la “Panarda” abruzzese rappresenta la sua massima realizzazione. Banchetto dei banchetti, orgia gastronomica, la grande abbuffata d’Abruzzo trae l’origine del suo nome, nientemeno, che dal dio Pan, il “tutto”, inteso nel senso dell’abbondanza.
Abbondanza a tutti gli effetti, se si pensa che le portate della “Panarda” sono comprese tra le cinquanta e le cento pietanze, annunciate in tavola, ogni volta, da un colpo di cannone sparato dal “guardiano” del banchetto. E’ così che, in un’atmosfera carnascialesca, da “grand bouffé”, arrivano in tavola pietanze di magro della tradizione marinara come pietanze ricche della tradizione borghese, pensiamo ai mitici maccheroni “alla chitarra” o al sontuoso timballo di crespelle, farcito con ogni ben di Dio. Mentre, vessillo della grande tradizione culinaria pastorale resta l’agnello, cucinato in tutte le salse. Ottimo, ad esempio, è quello in “cacio e uova”, tipico delle tavole festive. Di gran pregio sono il salame di pecora e il pecorino “incanestrato”, vere perle gastronomiche. Vanto delle massaie abruzzesi è da sempre il fritto misto di verdure e ortaggi. Mentre i tortelli di ricotta sono immancabili dalle tavole del Carnevale. La grande abbuffata abruzzese non poteva non terminare in un’apoteosi di dolci e dolcezze varie. Dalle ferratelle ai bocconotti, dalle “ostie chiene” alla cicerchiata, dal fiadone al parrozzo, la pasticceria d’Abruzzo è declinata in tutte le sue glorie.    
Nella grande Panarda è rappresentata, insomma, tutta la cultura gastronomica abruzzese, di terra e di mare, di costa e di montagna, ma anche la cucina delle feste e quella della Quaresima, in un tripudio di sapori e di profumi decisamente inedito. Uno spaccato di una grande tradizione culinaria che, non a caso, ha dato vita alla prima scuola di cucina del mondo.                                                                         

Leggi ricetta

Leggi news Abruzzo

Leggi news carnevale

 





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria