NOTIZIE CATEGORIA USI-COSTUMI


Categoria RSS 2.0 | RSS 1.0  
Storia panarda rito dell’abbondanza

Storia panarda rito dell’abbondanza

Se il Carnevale vuol dire eccesso, eccesso soprattutto alimentare, la “Panarda” abruzzese rappresenta la sua massima realizzazione. Banchetto dei banchetti, orgia gastronomica, la grande abbuffata d’Abruzzo trae l’origine del suo nome, nientemeno, che dal dio Pan, il “tutto”, inteso nel senso dell’abbondanza.
Leggi tutta la news...

Storia del dessert

Storia del dessert

La parola viene da “desservir” (letteralmente “togliere il servizio”) con la quale si indicava lo sgombro di piatti, posaterie e attrezzature delle portate precedenti, fatto per servire l’ultima, definita perciò “dessert”. L’uso di considerarlo come un complesso di tre o quattro elementi: formaggio...
Leggi tutta la news...

Carnevale nelle tavole siciliane

Carnevale nelle tavole siciliane

Il “mese festaiolo”, un tempo, iniziava molto prima di febbraio: quella della svinatura era una festa fissata il 17 gennaio. L’avevano importata i Greci: era detta Linnea, in onore del dio Dioniso, con tanto di maschere, grandi libagioni, sacrifici del capro, il Tragos, quello che ispirò, dandole il nome, la tragedia greca...
Leggi tutta la news...

Storia e tradizione albero di Carnevale

Storia e tradizione albero di Carnevale

Simbolo cosmico per eccellenza, l’albero è protagonista di interessantissimi riti relativi al periodo di Carnevale. “Wilder Mann”, “Salvanél”, “Carnaval”, “Om selvarech” sono i tanti appellativi con cui, nell’arco alpino, si identifica il cosiddetto “Albero di Carnevale”. Retaggio di remotissimi culti agrari...
Leggi tutta la news...

Storia fritto dolce o salato

Storia fritto dolce o salato

Già nella cucina dell’antica Roma si usava friggere i cibi. Fra i primi oli di semi di cui si ha notizia c’è quello di mais, che risalirebbe al 3000 a.C. ai tempi dei Maya, mentre il più comune per gli Incas era ottenuto dai semi d’arachide. Intorno al ‘700 arrivò in Europa dall’Asia l’olio di soia, ingrediente fondamentale di molte preparazione già da 5000 anni.
Leggi tutta la news...

 Buchi del latte - quando il frigorifero non c'era

Buchi del latte - quando il frigorifero non c'era

Il frigorifero è per noi una presenza naturale nelle cucine... risulta pertanto difficile immaginare come fino a pochi decenni fa si potesse farne a meno. A questa assenza si ovviava attraverso diversi stratagemmi; innanzitutto si utilizzavano materie prime meno deperibili: i cibi pronti non esistevano, i pasti venivano preparati e subito consumati...
Leggi tutta la news...

Storia panspermia

Storia panspermia

Con tale termine nel mondo greco antico si identificava una zuppa particolare ove si cuocevano insieme: frumento,farro, ceci, fave e lenticchie con aggiunta di verdure di stagione ( coltivate o spontanee), e principalmente rappresentava un'offerta votiva agli dei con più riguardo a Demetra, dea delle messi...
Leggi tutta la news...

Sanguinacci nella cucina sarda

Sanguinacci nella cucina sarda

Il sangue è un ingrediente fondamentale nella cucina dei Sardi. Si raccoglie subito dopo il sacrificio della bestia, principalmente per confezionare i sanguinacci, dolci e salati. Grazia Deledda nel racconto “Il dono di Natale”, scrive: “…Egli intanto traeva dalla bisaccia il porchetto, tutto rosso perché gli avevano tinto la cotenna col suo stesso sangue…”...
Leggi tutta la news...

Storia del consumo alimentare degli insetti

Storia del consumo alimentare degli insetti

Perché provare gratitudine solo per gli animali di grossa taglia? Durante l'arco della sua storia, l'uomo ha sempre utilizzato gli insetti. A partire dall'ape - per la sua produzione di miele, pappa reale, propoli, veleno, polline, cera - e passando per il baco da seta, con quel suo meraviglioso filare che da secoli viene sfruttato nella creazione di capi di lusso...
Leggi tutta la news...

Storia riti dell'Epifania

Storia riti dell'Epifania

La dodicesima notte dopo il Natale era ritenuta una notte speciale dedicata alla luna, di qui il termine “epifania”, “manifestazione” della luce lunare. A differenza del Natale che era una festa solare, l’Epifania si viene a connotare come una festa della luna. Un astro, questo, intimamente...
Leggi tutta la news...

Frutta invernale sulla tavola dei contadini bresciani

Frutta invernale sulla tavola dei contadini bresciani

La frutta, sia selvatica che coltivata, era un’importante risorsa per le popolazioni rurali, soprattutto nel periodo invernale, quando la natura andava a riposo e gli orti offrivano pochi prodotti. Era necessario fare scorte in anticipo, sia dei frutti che potevano essere conservati per lunghi mesi sia di conserve ottenute da quelli più deperibili...
Leggi tutta la news...

Rito uccisione del maiale nelle campagne bresciane

Rito uccisione del maiale nelle campagne bresciane

Tra la popolazione bresciana la quotidianità fino al secolo scorso era la fame: vegetariani non per scelta ma per necessità; è quindi facile intuire come il maiale per le famiglie contadine fosse un vero e proprio tesoro e la sua uccisione una festa.
Leggi tutta la news...

Per un risotto impareggiabile? serve la tostatura!

Per un risotto impareggiabile? serve la tostatura!

La tostatura è uno di quelle tappe basilari per realizzare un risotto sopraffino, e vale a dire da “manuale”! A ogni modo, per congrua chiarezza, non si tratta di una tecnica particolarmente impegnativa né ardua – a patto, però, di seguire meticolosamente tutte le istruzioni del caso. Desiderate a ogni costo realizzare un risotto impeccabile...
Leggi tutta la news...

Storia invenzione dell'acqua calda e della pentola

Storia invenzione dell'acqua calda e della pentola

L’invenzione della cucina sarebbe strettamente legata anche alla scoperta dell’acqua calda. Cucinare non è tanto cuocere a fuoco diretto quanto modificare i cibi con sistemi elaborati, ad esempio come con la pentola sulla quale bollire l'acqua...
Leggi tutta la news...

Storia e proprietà lampasciuoli di Capitanata

Storia e proprietà lampasciuoli di Capitanata

L’uso di questo bulbo è antichissimo, sono in molti a parlarne. Così sappiamo che erano usati dagli Egiziani e dagli Iraniani e che ad esso venivano attribuite proprietà terapeutiche e addirittura afrodisiache. Per i Romani e i Greci rappresentava un alimento di grande importanza alimentare eccellente per lo stomaco...
Leggi tutta la news...

Il piatto della caccia - su pratu de cassa

Il piatto della caccia - su pratu de cassa

Si prepara solitamente dentro una padella in rame stagnato, con coperchio, ancora facilmente recuperabile fra gli artigiani del rame sardi, e viene cotta in forno. Può avere una versione semplice con il solo cinghiale o con diversi tipi di cacciagione e, oggi, avvolta da strati di patate ed erbe aromatiche del territorio, anziché tuberi selvatici...
Leggi tutta la news...

Ferragosto e la benedizione delle erbe

Ferragosto e la benedizione delle erbe

Durante questa solennità in alcune regioni era tradizionale la benedizione delle erbe, come attesta anche il Rituale Romano del 1952. Anche se la Chiesa cercò di sradicare le antiche formule e pratiche pagane infliggendo agli herbarii e herbariae severe pene, permettendo di recitare solo il Padre Nostro...
Leggi tutta la news...

Colori estivi nell'insalata caprese

Colori estivi nell'insalata caprese

È assodato che il caldo ce la mette davvero tutta per fare lo sgambetto all’appetito, o quantomeno lo riduce e non di poco! E così, d’estate, molti dei piatti “invernali” vengono accantonati per far posto a una dieta più ricca di frutta e ortaggi...
Leggi tutta la news...

Sa suppa falza

Sa suppa falza

Sa suppa, veniva preparata dalle famiglie meno abbienti, poi facilmente adottata da quelle più ricche con l’integrazione di ingredienti più costosi o aumentando le quantità del condimento. Come al solito accade in ogni paese, dalle semplici e fantasiose ricette dei poveri...
Leggi tutta la news...

Cumino spezia che unisce il mondo

Cumino spezia che unisce il mondo

In effetti il contatto diretto con le persone, le usanze, le tradizioni e i cibi del posto rimangono impressi nella memoria di ogni viaggiatore che ha avuto la fortuna di visitare questo paese.Le spezie si vivono ovunque, nei cibi, nell’aria, nei colori dei mercati,l’India è sicuramente...
Leggi tutta la news...

Pesce d'aprile tra folklore e cucina

Pesce d'aprile tra folklore e cucina

Sull'origine del Pesce d'Aprile non esistono fonti certe, anzi, non esistono fonti del tutto. Si sa che è diffusa tanto in Europa che in America. Quasi null'altro è certo. Sulla datazione alcuni sono stati ipotizzati rapporti con feste dell'antica Roma, con racconti aneddotici francesi a partire dal Cinquecento. In Italia si parla manifestamente di pesce d'aprile solo dal secolo XIX...
Leggi tutta la news...

Storia agnello simbolo della Pasqua

Storia agnello simbolo della Pasqua

L’agnello “sacrificale” è, da tempo immemorabile, la cifra distintiva delle tavole pasquali. Dalle Alpi alle Madonie, viene preparato in tutte le salse, arrostito, “brodettato”, stufato, in fricassea, “a scotta dito”. In Sardegna ha il profumo caratteristico del mirto, mentre in Sicilia sa di rosmarino o di menta. Una vera chicca per golosi impenitenti è l’agnello pasquale...
Leggi tutta la news...

Il minestrone

Il minestrone

L’orto della nonna Maria era per me un posto fantastico. I filari di pomodori, fagioli e piselli erano il luogo ideale in cui nascondersi e giocare. Adoravo sgranocchiare le carote appena raccolte, lavate sommariamente nell’acqua del secchio vicino al pozzo; com’erano buoni i pomodori carnosi e i piselli, dolci e teneri...
Leggi tutta la news...

Storia del budino dolce o salato

Storia del budino dolce o salato

Una qualche forma di budino dolce sembrerebbe risalire all'antica Roma, come testimoniano alcune “creme” di Apicio fatte con uova, miele, latte e farina. Alimenti a base d'uova erano considerati nella cultura classica molto ricostituenti e salutari, così delle preparazioni di consistenza morbida arricchite di zucchero divennero celebri nella cucina medievale di corte, come riporta il “De Honesta Voluptate” di Platina (1474 ca.)...
Leggi tutta la news...

Storia invenzione patate fritte

Storia invenzione patate fritte

L'invenzione delle patate fritte nacque dall'incontro delle patate (prodotto d'origine americana) e la frittura (metodo di cottura tipicamente europeo) amatissima a livello popolare ma presente anche nell'alta cucina, che fin dal Medioevo riservava particolari attenzioni alle tecniche di frittura (con olio, burro o strutto a seconda delle disponibilità locali e delle stagioni...
Leggi tutta la news...

Turismo romantico sul lago Maggiore

Turismo romantico sul lago Maggiore

Il risorgimento ottocentesco trasformò la società borghese e intellettuale fino agli albori della prima grande guerra mondiale. Maturando una coscienza di classe condivisa verso un concetto di liberismo economico che permise alle classi abbienti dell'Europa intera di trasformare il contesto socio-economico...
Leggi tutta la news...

Storia cibi e riti di Sant'Antonio

Storia cibi e riti di Sant'Antonio

Sono antichissimi culti agrari quelli che vanno in scena ogni anno il 17 gennaio, importante data del calendario contadino, a cavallo tra l’inverno e la primavera, coincidente con la festa di S.Antonio abate. Nella nebulosa di leggende e credenze che avvolge la figura del santo anacoreta è possibile, infatti, rintracciare un filo rosso che conduce dritto al cuore del paganesimo.
Leggi tutta la news...

Conservazione dei cibi dalla disidratazione alla liofilizzazione

Conservazione dei cibi dalla disidratazione alla liofilizzazione

La disidratazione è il più antico sistema di conservazione degli alimenti, già usata nell’epoca preistorica quando gli alimenti venivano esposti al sole per essere essiccati. Ancora oggi esistono alcune produzioni artigianali che utilizzano il tradizionale essiccamento al sole: in particolare per pomodori, datteri, uvetta e altra frutta.
Leggi tutta la news...

Storia zuppa acquacotta

Storia zuppa acquacotta

Nata come zuppa povera e piatto di rinforzo per carbonai, pastori e spaccalegna, l’acqua cotta è una ricetta che trae le sue origini dalla terra e dalla fatica dell'uomo. È un piatto significativo quindi, perché deposito e al tempo stesso laboratorio di necessaria praticità nel realizzare (con pochi mezzi) un piatto caldo e nutriente.
Leggi tutta la news...

Paella all'algherese

Paella all'algherese

Alghero, oltre che città vacanziera è anche laboratorio culinario e presso diversi ristoranti si può degustare una “nuova” pietanza chiamata “Paella all’Algherese”. La ricetta è stata “inventata” nel 2003 in occasione dei festeggiamenti per i 900 anni della città. Mi rendo conto che nella storia della gastronomia le “invenzioni”...
Leggi tutta la news...

Storia pentole e coperchi

Storia pentole e coperchi

Pentola viene dal latino volgare “pinta”, derivante secondo alcuni da “pincta”, recipiente di terracotta internamente invetriato, secondo altri da “pendula”, in quanto pendente dalla catena posta nel camino. Le pentole più antiche erano realizzate in terracotta od in pietra ollare...
Leggi tutta la news...

Storia origini della ristorazione

Storia origini della ristorazione

Il consumo pubblico di cibo è sempre stato al tempo stesso un fatto privato (mangiare) e un evento collettivo (socializzare). L'atmosfera che si crea induce a scambiare qualche parola con chi è prossimo, creando rapporti interpersonali influenzati dal genere di strutture...
Leggi tutta la news...

Storia servizio a tavola alla francese o alla russa

Storia servizio a tavola alla francese o alla russa

Il “servizio a tavola” designa la struttura di un pranzo, l’ordine delle portate, la maniera di recarle e la loro disposizione sulla tavola. I banchetti rinascimentali e barocchi erano costituiti da una sequenza di portate composte non di singoli piatti ma da generosi buffet...
Leggi tutta la news...

Zuppe e minestre le differenze

Zuppe e minestre le differenze

Zuppe e minestre al cucchiaio sono indicate nella cucina internazionale con il termine potage, ovvero “alimenti cotti in pentola”. Per secoli il potage è stato un piatto completo: oltre al brodo comprendeva infatti le carni e le verdure che venivano cotte in pentola...
Leggi tutta la news...

Risicoltura biologica prospettive future

Risicoltura biologica prospettive future

Dodici rappresentanti religiosi di dodici religioni differenti hanno dichiarato il riso “sacro”. Un induista ha definito il riso “responsabilità e condivisione”. Per i mediterranei il cibo è più identificato con il grano, mentre c’è una parte molto importante del mondo per la quale il cibo è il riso. E da qui la sscralità del riso...
Leggi tutta la news...

Il mondo della pizza

Il mondo della pizza

La Pizza infatti è la perfetta sintesi dei prodotti del nostro paese; prodotti come l’olio di oliva, i pomodori ed i cereali sono perfettamente in linea con una alimentazione equilibrata e sana...
Leggi tutta la news...

Turismo e cultura della birra

Turismo e cultura della birra

La Birra ha ottenuto nei secoli molta notorietà nei paesi del Centro e Nord Europa, legando la propria scoperta ed il proprio utilizzo alle nazioni ed alle area di produzione e consumo, esempio più eclatante è quello della cittadina Ceca di Pilsner, che ha dato i natali ed il nome al più famoso stile birrario: PILS...
Leggi tutta la news...

Cibo dei viaggiatori per mare

Cibo dei viaggiatori per mare

Sommariamente il peccato della gola si può dividere in quattro parti: 1°che l'ora giusta, conveniente o prefissata per mangiare o bere non vuole aspettare; 2°che la pancia del mangiare e del bere desidera riempirsi oltre misura; 3° che sempre si aspira a consumare vivande e bibite pregiate...
Leggi tutta la news...

Cibo e turismo fra otto e novecento

Cibo e turismo fra otto e novecento

Il turista straniero in Italia, nel 1872, conosce a malapena la parola osteria e non sa come tradurla. Inglese, francese o tedesco l'ha letta nel Baedecker dove figura nel volume consacrato in lingua francese all’ “Italia Centrale” con la seguente descrizione "panche di legno, molta sporcizia, vino variabile...
Leggi tutta la news...

Storia di alcuni prodotti campani

Storia di alcuni prodotti campani

Quando è nata la mozzarella? Questo formaggio a pasta filata secondo alcuni avrebbe origine nel V-IV secolo a. C. nella “Magna Grecia”. Secondo alcuni sarebbero stati loro ad utilizzare il latte delle bufale per produrre un formaggio a pasta filata....
Leggi tutta la news...

Rivoluzione dei consumi di carne e pane nell'Ottocento

Rivoluzione dei consumi di carne e pane nell'Ottocento

Le condizioni di vita e di alimentazione dei ceti popolari avevano toccato tra la metà del Settecento e gli inizi dell'Ottocento uno dei punti più bassi della storia, sia nelle campagne, dove la battaglia contro la fame procedeva con qualche successo ma con diffusi fenomeni di sottoalimentazione...
Leggi tutta la news...

Origini della cucina greca

Origini della cucina greca

I suoi natali sono molto antichi. Mille anni di storia antica, da Achille ad Alessandro Magno. Dalle offerte dei Micenei ai fastosi banchetti degli ultimi sovrani dell’ellenismo. Quasi tutti gli autori ellenici, fossero essi geografi, storici, poeti, commediografi, hanno sempre scritto di cibi, banchetti, vino...
Leggi tutta la news...

Tradizione preparazioni alla puttanesca

Tradizione preparazioni alla puttanesca

Le origini di questa preparazione trovano diverse interpretazioni. Da “Napoli a tavola” (Naples at table) di Arthur Schwartz: [...] Per quanto riguarda la sua origine etimologica, (il termine puttanesca) è stato oggetto degli sforzi d’immaginazione di molti studiosi, che hanno tentato in ogni modo di trovare la soluzione all’enigma...
Leggi tutta la news...

Il cibo degli Iblei

Il cibo degli Iblei

E’ tradizione ancora oggi in Sicilia e in particolare nel nostro comprensorio, riunirsi in famiglia la domenica e pranzare tutti insieme gustando piatti tipici del territorio. Questa abitudine ci arricchisce notevolmente, sia per l’unione con la famiglia e lo stare insieme, sia per non disperdere nel tempo le ricette e la cultura gastronomica dei nostri iblei...
Leggi tutta la news...

Picnic mangiare all’aria aperta

Picnic mangiare all’aria aperta

Colazione o merenda all’aperto durante una gita in campagna o al mare. Così i dizionari definiscono il significato della parola “picnic”, la cui provenienza è piuttosto antica. Sembra infatti, che si tratti di un termine composto dal francese arcaico “pique” (prendere, rubacchiare), e “nique” (roba di poco conto)...
Leggi tutta la news...

Patate: dai llapingachos degli Inca agli gnocchi italiani

Patate: dai llapingachos degli Inca agli gnocchi italiani

Con ogni probabilità la patata, originaria delle Ande, fu portata in Europa nel XVI secolo da Francisco Pizarro al suo ritorno dalla conquista del Perù. Nella cucina Incas le patate erano presenti in ricette come i llapingachos(torte di patate), i chuño(patate neofilizzate) e il chairo (verdure, carne e patate stufate)...
Leggi tutta la news...

Mazzamurro sardo

Mazzamurro sardo

Mazzamurro è un termine di cucina internazionale e usato per intendere una zuppa di pane cotta nel brodo o nel sugo. Oggi è sopravissuto nella cucina del Campidano e si prepara con fette di pane spugnoso, condito con sugo e cotto in forno...
Leggi tutta la news...

Paella storia di una tradizione spagnola

Paella storia di una tradizione spagnola

Ci sono ricette che spesso danno vita a gustose diatribe. Solitamente accade se si tratta di gastronomia tradizionale che a che fare con i piatti della “nostra cucina”, ricette di cui si è sicuri di sapere tutto. Per i piatti di casa nostra questo è normale ma se si parla di paella, allora c’è da fermarsi e riflettere un attimo.
Leggi tutta la news...

Tradizione ricette alla finanziera

Tradizione ricette alla finanziera

Capita spesso di leggere ricette che riportano nel titolo il nome “alla finanziera”. Si potrebbe pensare che siano ricette scaturite dalle elaborazioni gastronomiche nelle mense della Guardia di Finanza, perché antico e importante Corpo militare, fondato nel 1774, dove, in passato, il ruolo del “cuciniere” era di primaria importanza...
Leggi tutta la news...

Casciola o cassola

Casciola o cassola

Nei ricettari della cucina medievale si ritrova un termine simile a quelli sardi,“Cazola”. E’ una preparazione del tempo imparentata sia ai brodi che ai soffritti; prende il nome dal recipiente in cui viene cucinata. Si tratta di un piatto, con la denominazione “cazola in teste”, a base di pollastre lessate...
Leggi tutta la news...

171 articoli (4 Pagine, 50 per pagina)


Pagine: [ 1 | 2 | 3 | 4 ]