NOTIZIE pesce - conserve


Categoria: pesce - conserve

Cozze di Gaeta


 

Testo a cura di Roberto Campagna. Sociologo e giornalista, ha pubblicato una quindicina di libri: saggi sul lavoro e sulle professioni, racconti di storie popolari, opere di narrativa per ragazzi e testi sul cibo. E’ responsabile della pagina di enogastronomia del quotidiano Il Territorio (LT) e direttore della rivista I Lepini.

 

Dicono che le cozze siano le più… intellettuali dei molluschi. «Perché - scrive l’omeopata Valter Masci nel libro ‘Buona digestione a tutti’ - sono molto ricche di tirosina, un aminoacido che serve per la sintesi di dopamina e noradrenalina, necessarie al funzionamento del cervello”. Ma sono anche molto gustose e simili al mussolo, un mollusco diffuso in tutto il Mediterraneo, per via della delicatezza delle loro carni. Quelle di Gaeta, in provincia di Latina, poi sono tra le più sapide. La loro sapidità è dovuta all’alta percentuale di salinità delle acque del Golfo. La cozza, alimento ricco di proteine e sali minerali è da considerarsi un esaltatore della maggior parte dei piatti di mare, un vero e proprio ‘dado’ naturale. Le  cozze gaetane (Mitilus galloprovincialis) sono più grandi, più nere, più ardesia di quelle spagnole. Ma la loro nota distintiva sono i riflessi azzurri brillanti e il sapore deciso di  muschio e di alga marina. Da alcuni anni, «Gaetavola», un’associazione culturale che si occupa della valorizzazione e promozione della gastronomia locale, in collaborazione con l’amministrazione provinciale di Latina e la Confcommercio pontina, dedica a questo mollusco una sagra. La festa si svolge nell’ambito della manifestazione «Le Vie di Gaeta» e si tiene nella parte medievale della città. E’ il souté di cozze a farla da padrone. Oltre che cotte così, in questa sagra vengono  fatte degustare in tanti altri modi.  La cucina gaetana è infatti molto ricca di ricette preparate con questo mollusco. Alcune di queste pietanze si trovano abitualmente nei ristoranti del posto. Ci sono locali poi che le utilizzano nella preparazione di piatti particolari, come, per esempio, insieme alle patate. Ecco la ricetta: dentro una teglia rotonda alternare uno strato di patate tagliate a rondelle sottili a uno strato di cozze sbollentate e sgusciate per metà; guarnire entrambi gli strati con pomodori freschi conditi con olio, aglio, prezzemolo e peperoncino e coprirli con pangrattato. Quando il pangrattato diventa dorato, il piatto è pronto per essere servito. 

Leggi news tiella di Gaeta

 





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria