NOTIZIE pasta - cereali


Categoria: pasta - cereali

Storia pasta cappelli d'alpino


Questo tipo di pasta fresca ripiena di ricotta, spinaci, formaggio, sale, noce moscata e pepe ha la sua peculiarità nella forma che si sarebbe ispirata al celebre cappello degli alpini. Questo capricapo dall'alto valore simbolico di libertà, con la cupola rotonda ornata dalla celebre penna, nacque probabilmente la sera del 9 marzo 1844, sul palcoscenico del teatro "La Fenice" di Venezia per la prima assoluta della "Ernani", l'opera lirica di Giuseppe Verdi. Tale genere di cappello creo una moda “sovversiva” contro l'impero Asburgico che venne addirittura proibita con decreto. Allo scoppio delle Cinque Giornate di Milano, i cappelli sanzionati dalla polizia Asburgico ricomparvero numerosissimi sulla testa di tutti, uomini e donne, abbelliti da vistose coccarde tricolori ed ampi piumaggi, diventando popolarissimo simbolo di libertà.





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria