NOTIZIE panini e cibi di strada


Categoria: panini e cibi di strada

Uova e pane


L'uovo è sempre stato un simbolo vitale e positivo. Emblema di vita nuova, metafora di rinascita dei corpi e della natura. Questi significati gli sono stati attribuiti in tutti i continenti e nelle tradizioni più antiche, tanto che per celebrare l'arrivo della bella stagione (primavera) si usava mangiare uova. 

Gli Egiziani già allevavano polli e avevano inventato un sistema artificiale di incubazione delle uova, come testimoniano lo storico greco Diodoro Siculo nella narrazione di un suo viaggio in Egitto, e Varrone (116-24 a.C.) nella sua opera Rerum rusticarum libri.

Anche i Greci consumavano uova di gallina, tant'è che il medico greco Galeno affermava che nella dieta di una persona anziana non dovevano mai mancare.

Nelle scene tombali etrusche dedicate al banchetto si ammirano i commensali mentre tengono in mano un uovo, metafora sia alimentare che dell'inizio di un percorso del defunto nell'oltretomba.

I Romani usavano l'uovo sia per i dolci che per i contorni di salse, oltre a considerarlo un eccellente alimento da accompagnare al pane durante una dura giornata di lavoro. 

L'espressione "de ovo usque ad mala" ovvero "dall'uovo alla mela" indica la completezza di una azione, alludendo alla tradizione classica di cominciare il banchetto con un uovo e concluderlo con la mela.
I primi cristiani raffiguravano come metafora della Resurrezione un pulcino nell'atto di uscire dall'uovo, e nelle tombe dei martiri rinchiudevano forme ovoidali per alludere alla rinascita dopo la morte.

L’uso delle uova andò sempre più diffondendosi nel corso del Medioevo. Per la nota duttilità del loro impiego venivano utilizzate per legare o insaporire le varie pietanze in cucina, sia come pietanza a sé.

Molte erano le pratiche usate dagli antichi per conservare le uova. Occorrevano quelle non fecondate, prodotte da galline che non avessero avuto contatti da almeno 30 giorni con il gallo, che messe sotto segatura, cenere, sale, sabbia, olio, o acqua e calce non avrebbero perso le sostanze interne attraverso i pori del guscio.

Secondo Dante Alighieri l'uovo con il sale sarebbe stato il miglior cibo al mondo.

Nel Rinascimento le uova venivano ritenute alimento ideale per il periodo post parto, e più in generale per la convalescenza dei malati.

Il panino con le uova variamente cotte e farcite, è ancora oggi tra gli alimenti più energetici e diffusi in Italia.
Leggi ricetta Crociato
Leggi ricetta Mecenate
Leggi news uovo e eros
Leggi news uovo modi dire

Leggi news 1000 modi di cucinare uova
Leggi news uovo pasquale
Leggi news pollo





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria