NOTIZIE panini e cibi di strada


Categoria: panini e cibi di strada

Panini globali con prodotti italiani quale identitÓ?


Periodicamente la multinazionale McDonald's mette sul mercato un panino "italiano", denominato McItaly, costituito da ingredienti tutti di produzione nostrana: carne 100% italiana, pane all'olio extravergine di oliva, crema di carciofi italiani, una fetta di formaggio, un ciuffo d'insalata.

Parallelamente al McItaly, in altre regioni del mondo vengono presentati un McGreek (con la "pita" al posto del pane, e yogurt e verdure), un McLaks (sandwich con salmone norvegese) e così via, fino al McFalafel egiziano, al McKebab israeliano, al McMaharaja indiano e a molte altre declinazioni "nazionali" del tradizionale hamburger.

Questo pacchetto di proposte risponde con grande intelligenza (pur rispettando i meccanismi produttivi e distributivi della McDonald's) alla domanda di cibo "locale" che viene oggi dai consumatori, in modo sempre più forte e convinto: lo stesso processo di globalizzazione alimentare, paradossalmente, ha contribuito a rafforzarla.

Ma quanto, del giro di affari movimentato dal McItaly, effettivamente finirà nelle tasche dei contadini e degli artigiani italiani, di quei pochi che ancora resistono al prepotere della grande industria alimentare? Lasciando a ciascuno la libertà delle proprie opinioni, vorrei considerare la vicenda dal punto di vista strettamente gastronomico.

È davvero possibile considerare il panino McItaly come espressione del "gusto italiano", auspicando che anche attraverso operazioni di questo genere "le nuove generazioni possano avere una memoria gustativa d'impronta italiana"?

In realtà mi sembra che ci troviamo di fronte a un grosso equivoco, quello di scambiare i prodotti con le ricette, la materia prima con l'uso che se ne fa in cucina. Il manzo può essere italiano, come pure la crema di carciofi o il formaggio o il pane. Ma il modo in cui questi prodotti vengono messi insieme, ossia la "ricetta" del panino, ha poco a che fare con la tradizione gastronomica del nostro paese.

Qualcuno ha mai visto una "svizzera" combinarsi dentro un panino con una fetta di provolone e della crema di carciofi? Questa non è "cultura italiana", questi sono prodotti italiani assemblati sul modello McDonald's (che infatti scrive, nella pubblicità del McItaly: "il gusto McDonald's parla italiano"). Insomma crediamo che in progetti come questi i consumatori fatichino a riconoscervi la propria identità gastronomica.

Testo di Massimo Montanari

Leggi news panini e cibi di strada

Leggi news hamburger e panino 2 prospettive d'identità





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria