NOTIZIE panini e cibi di strada


Categoria: panini e cibi di strada

Arrosticini e pane


Gli arrosticini sono degli spiedini su cui si infilzano tocchetti di carne magra ovina, in particolare di pecora: un tempo erano infatti un espediente per consumare con gusto anche la carne degli animali più vecchi.

Secondo la tradizione, i tocchetti di carne si alternano a quelli di grasso, che hanno lo scopo di rendere lo spiedino più morbido e profumato. Vengono cotti, di solito, su una griglia-braciere di forma rettangolare, stretta e allungata, e poi mangiati subito, ben caldi e con un po’ di sale, accompagnati da pane e olio, una fetta di prosciutto o di altri salumi, qualche sottolio e un buon bicchiere di vino rosso, o anche vino misto a gassosa. Gli arrosticini più pregiati (e oggi più rari) sono, ovviamente, quelli fatti a mano, a tocchi grossi, infilzati in un rametto di salice ripaiolo, e in grado di reggere una cottura prolungata.

La diffusione degli arrosticini negli ultimi lustri è davvero sorprendente visto che si tratta di un cibo antico, “povero” e di ambito pastorale; dopo aver resistito allo scorrere del tempo e al mutare delle mode, essi, forse anche per la loro praticità, e per l’essere in genere associati ad allegre e vocianti riunioni conviviali all'aperto, hanno saputo varcare i confini dell’ambiente sociale e geografico di origine. 

Leggi news cibo di strada Abruzzo





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria