NOTIZIE pane


Categoria: pane

Pani tradizionali Liguria


lagaccio
lagaccio

Accanto alla focaccia classica genovese questo popolo di navigatori ha sviluppato tutta una cultura del cibo di strada: dalle gallette, alle torte farcite di verdura, alla farinata.
Fra i pani, in cui si manifesta l'influenza del confinante Piemonte, la ribalta è occupata anche da cereali come mais, grano saraceno e orzo.
- Biòva della Val Bormida : i cui natali pare siano franco-piemontesi, ha cittadinanza in Val Bormida da almeno un secolo. È un pane di piccole dimensioni, due o tre etti al massimo, che richiede una certa abilità nel formare le singole pagnotte;
- Carpasinn-a : nata a Carpasio in Valle Argentina, per la sua capacità di conservarsi a lungo rappresentava il sostentamento dei pastori durante la transumanza. Conosciuta anche come “pane d’orzo” o “carpascina” è dura come una pietra prima di essere adeguatamente "bagnata";
- Gallette “du mainà” : in epoca passata erano un elemento base del rancio per i rematori di galere. Fatte con il grano tenero sono il tipico pane marinaro, perchè sopportano le "ingiurie" del tempo, e rappresentano ancora oggi l’insostituibile base di preparazioni come il “cappon magro”;
- Grissa di Dolceacqua : pane tradizionale conosciuto come “grissa de Dusaiga”, oggi prodotto in tre differenti tipologie: la più accreditata storicamente è di piccole dimensioni con un lieve taglio centrale, e se condita con olio e pomodoro rappresenta lo spuntino da farsi in campagna a mezza mattina;
- Libretto : il panino dei genovesi;
- Pane di Triora : classico pane casereccio della Valle Argentina, che pare leghi l’etimologia del proprio nome al latino “tritum” (macinare), classico esempio dell’attività molitoria fatta con i cereali coltivati fin dall’età romano-ligure;
- Pane nero di Pigna : semplicemente “pan negru” che, sapendo conservare nel tempo le sue caratteristiche originali, ha al suo interno la farina di tipo due;
-Pizzalandrea o Piscialandrea: termine derivato dal nome dell’ammiraglio Andrea Doria, ritenutone erroneamente l’inventore perché ai suoi tempi il pomodoro non era ancora presente in Liguria. Questa “pizzetta” viene preparata su una base di pasta di pane, insaporita con olive, cipolle, sugo di pomodoro, acciughe e aglio;
-Torta con le erbe: rappresenta il prelibato “mangiare di strada” di una regione dove le verdure entrano in molte creazioni culinarie.
Leggi news focacce
Leggi news Liguria





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria