NOTIZIE orto - frutti


Categoria: orto - frutti

Storia e proprietà pesca di Leonforte IGP


La Pesca di Leonforte IGP è caratterizzata da una maturazione tardiva, favorita, oltre che dalle peculiarità specifiche delle varietà coltivate, dalla pratica dell'insaccamento dei frutti sulla pianta. 

La comparsa del pesco nelle aree irrigue di Leonforte si fa risalire agli inizi del secolo scorso, quando singole piante di pesco erano coltivati per uso esclusivamente familiare tra gli agrumi tuttora presenti nelle aree irrigue del comprensorio in argomento. Essendo spesso utilizzato come pianta per risarcire eventuali fallanze dell’impianto, il pesco, mantenendo pur sempre la sua prerogativa di prodotto destinato al consumo familiare, andò aumentando come numero di piante presenti negli agrumeti al punto che avendo la produzione complessiva di pesche superato, in qualche caso, la soglia del normale consumo familiare il produttore si vide “costretto” a tentare la via del mercato generale all’ingrosso per la vendita delle quantità eccedenti.

I primi quantitativi di frutti furono così commercializzati da operatori del catanese (che favorirono anche l’esportazione a Malta di parte del prodotto), i quali furono gli stessi che indirettamente hanno indotto la nascita e l’affermarsi dell’uso del sacchetto come pratica di difesa meccanica. Si arrivò così al dopoguerra quando la coltivazione del pesco subì una notevole brusca stasi dovuta all’insorgere di attacchi di parassiti animali (mosca della frutta) ai quali si pose rimedio negli anni che seguirono mediante il ricorso all’uso del sacchetto come metodo di difesa meccanica dalla mosca della frutta. Da allora la consuetudine non si è più persa. Un incremento “serio” delle superfici coltivate a pesco si ebbe alla fine degli anni sessanta ed agli inizi degli anni settanta, quando altri imprenditori seguirono la strada tracciata dai pionieri impiantando (ora in coltura specializzata) i frutteti.

Da circa venti anni la Pesca di Leonforte rappresenta un motore importante per l'economia locale di quest’area della Sicilia. A questo prodotto è dedicata una Sagra annuale.

La Pesca di Leonforte IGP, raggiunto il giusto grado di maturazione, può essere conservata in frigorifero per qualche giorno. Se non ancora matura, può essere mantenuta a temperatura ambiente, in un sacchetto di carta, per due - tre giorni circa, fino a completa maturazione. 

Queste pesche possono essere gustate fresche in ogni momento della giornata, sciroppate, ma anche come ingrediente di dolci, gelati e macedonie.

Leggi news Sicilia





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria