NOTIZIE dieta gastrosofica e nutrizione


Categoria: dieta gastrosofica e nutrizione

Dieta e importanza dei fitonutrienti


Da tempo è stata riconosciuta l'importanza di una dieta ricca di frutta, verdura, legumi, cereali e frutta secca nella prevenzione di una varietà di malattie quali: diabete, cancro, patologie cardiache ed ipertensione.
Inizialmente si riteneva che l'azione preventiva nei confronti di diverse malattie fosse legata all'elevato contenuto in vitamine, minerali e fibra caratteristico degli alimenti di origine vegetale. Tuttavia, in anni recenti, è stato dimostrato che i veri elementi ad azione protettiva sono altri, i cosiddetti fitonutrienti o fitochimici, composti privi di valore nutrizionale, ma dotati di potente attività di protezione nei confronti dei processi ossidativi, dell'irradiazione solare, di tossine ed altre sostanze dannose, nonché di agenti biologici vari, come virus, batteri, parassiti, funghi ed insetti.
E' stato stimato che in natura esistano più di 30.000 fitonutrienti diversi, anche se fino ad oggi ne sono stati isolati e identificati soltanto qualche migliaio.
All'interno dei vegetali questi composti svolgono diverse funzioni, in particolare sono responsabili del colore, del sapore e dell'aroma caratteristici di ciascuna specie vegetale, ed hanno un'azione protettiva nei confronti di vari agenti dannosi, funzionando ad esempio come repellenti nei confronti degli insetti (composti solforati) oppure come sostanze in grado di prevenire i danni delle radiazioni solari (alfa- e beta-carotene).
Ma i fitonutrienti hanno anche un ruolo benefico per l'organismo umano, proteggendo cellule e tessuti dai processi ossidativi che caratterizzano l'invecchiamento o che sono alla base di diverse patologie degenerative.
In generale, la loro azione si esplica attraverso due meccanismi principali:
a) proteggendo i diversi componenti cellulari dal danno ossidativo causato dai radicali liberi;
b) contribuendo all'eliminazione delle tossine accumulate nell'organismo.

Flavonoidi, antocianine e polifenoli sono le tre classi di fitonutrienti maggiormente studiate. Sono concentrati soprattutto nei frutti di bosco (fragole, mirtilli, lamponi), nelle crucifere (broccoli, cavoli e cavolfiori), nell'uva nera (ricca di resveratrolo, a potente attività antiossidante), nell'olio extra-vergine di oliva, nel the verde, ma anche in altri tipi di frutta (mele, albicocche, prugne, agrumi, meloni, cocomeri, ecc) e verdura (spinaci, asparagi, patate dolci, carote, pomodori, prezzemolo, tarassaco, ecc).
Per assumere diversi tipi di fitonutrienti in quantità adeguata, la regola è "variare". La cosiddetta dieta dei colori ne è l'emblema: bianco, rosso, verde, giallo e blu sono i colori da portare tutti i giorni a tavola per ritrovare il benessere fisico, contrastare l'invecchiamento e mantenersi in buona salute.

Leggi news 7 colori degli alimenti del benessere





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria