NOTIZIE magnifici 7


Categoria: magnifici 7

7 motivi per mangiare prugne


Le prugne vanno mangiate con la buccia che contiene la maggior parte delle sostanze antiossidanti. Le possiamo trovare in commercio sia fresche che secche, quest’ultime hanno una concentrazione di sostanze con proprietà antiossidanti superiori a quelle fresche. Le varietà sono molto numerose e la loro buccia può essere di diversi colori, dal giallo al rosso violaceo. Tecnicamente se consumate fresche vengono chiamate susine mentre se mangiate secche si definiscono prugne.

 

7 motivi per mangiare prugne

1. Lassative. La principale proprietà delle prugne è quella lassativa, la loro assunzione è un buon metodo per prevenire la stitichezza. L’effetto lassativo si deve alla presenza delle fibre alimentari, del fruttosio e dello zolfo.

2. Antiossidanti. Sono un’ottima fonte di sostanze con proprietà antiossidanti in grado di contrastare l’invecchiamento delle cellule e di proteggere così il nostro organismo. In una classica stilata secondo una ricerca universitaria americana, tendente a misurare l’efficacia delle sostanze antiossidanti degli alimenti nel combattere i radicali liberi, le prugne sono al primo posto, seguite a lunga distanza dall’uva passa.

3. Stimolano il metabolismo. Contengono quantità utili di calcio, potassio, magnesio e beta-carotene; nutrienti che aiutano a regolare il battito cardiaco e la pressione sanguigna. Se mangiate prima del pasto favoriscono la digestione.

4. Rimineralizzanti e rinvigorenti. Hanno un buon contenuto di sali minerali e vitamine, per questo motivo sono un alimento consigliato per gli stati di spossatezza e per reintegrare i sali minerali dispersi durante un intensa attività fisica.

5. Basso indice glicemico. Sebbene siano ricche di zuccheri le prugne secche non provocano picchi glicemici, probabilmente questa caratteristica è da imputarsi alla presenza di fibre, sorbitolo e fruttosio. La fibra infatti rallenta la velocità con cui l’organismo assorbe gli zuccheri dagli alimenti.

6. Abbassano il colesterolo. Le fibre solubili presenti nelle prugne hanno proprietà utili ad abbassare il colesterolo cattivo LDL, queste infatti si legano agli acidi biliari e favoriscono l’espulsione del colesterolo.

7. Fanno bene alla pelle. Hanno un buon contenuto di vitamina A che, insieme al beta-carotene e ad altri composti antiossidanti, contribuisce a mantenere in salute la pelle. Queste sostanze la proteggono dall’invecchiamento precoce, dall’acne e dalla comparsa anzitempo delle rughe.

Leggi storia e proprietà susina





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria