NOTIZIE magnifici 7


Categoria: magnifici 7

7 divieti religiosi riferiti al cibo causa di lussuria


Donna e Uomo
Donna e Uomo

L’amore per il cibo è citato in modo ricorrente nei testi sopratutto medioevali, la gola addestrava al piacere fisico ed era la prima occasione di cedimento ai sensi e alla lussuria. Questi alcuni consigli dettati dalla religione cattolica per affrontare in modo conveniente la pulsione.
1 - Ci si dovrebbe cibare per sopravvivenza al fine d'impedire che il piacere del cibo demolisca la fortezza spirituale dell’animo.

2 - Il primo peccato di gola è attribuito ad Adamo che, spinto da Eva, si nutre del frutto dell’albero proibito. In seguito a questo episodio la donna sarebbe indicata come elemento di tentazione sessuale, e identificata come il principale colpevole di cedimenti lussuriosi. I Libri penitenziali, elenchi di peccati e relative penitenze compilati in ambiente monastico a partire dal IV sec., appaiono illuminanti.
3 - Non si dovrebbe permettere alle donne di avere cariche pubbliche.

4 - La donna è relagata in ruoli di ambiente familiare: cura della casa, procreazione ed educazione dei figli.

5 - L'uomo di chiesa non deve intingere la mano nella scodella di una donna e non può mangiare con lei.

6 - Il digiuno è la virtù che redime, le regole monastiche sono dure e rigorose nello stabilire i digiuni, attraverso i quali ci si abitua all’umiltà fisica e al controllo dei sensi.

7 - La gola sarebbe il primo ostacolo per la salvezza dell'anima.
Leggi news arte e gola
Leggi news afrodisiaci
Leggi news peccato di gola
Leggi news mercato e norme





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria