NOTIZIE magnifici 7


Categoria: magnifici 7

7 alimenti da consumare poco nella Dieta gastrosofica del benessere


Qualche piccolo sacrificio bisogna farlo. Le tentazioni, nelle società industrializzate, prendono la forma di patatine in busta, biscotti, tortine, brioche, snack, dolcetti, bevande zuccherate, salame, piatti pronti, aperitivi e cocktail. Ecco tutto quello che andrebbe consumato in modo parsimonioso (se non evitato).


7 categorie di alimenti da consumare moderatamente

1. Salumi e affettati. Le carni lavorate e conservate sono spesso zeppe di grassi saturi e di sale non benefici per l'organismo.

2. Carne rossa. Mangiare un po' di manzo, vitello, agnello, maiale o capretto non è pericoloso per la salute, mentre un eccesso lo è.

3. Alimenti ricchi di sale. Ridurre il sale significa soprattutto limitare i tantissimi alimenti che lo contengono, a cominciare dai prodotti confezionati (perfino dolci).

4. Formaggi stagionati. Parsimonia, includono grassi saturi che, se consumati in eccesso, accrescono il rischio di patologie cardiovascolari. Più un formaggio è stagionato e più conterrà grassi saturi. Un altro handicap è la quantità di sale, correlato all'ipertensione.

5. Prodotti industriali altamente energetici. Gli alimenti definiti ad alta densità energetica hanno tante calorie in un piccolo volume: sono soprattutto grassi e/o zuccheri. Plotoni di tecnologi alimentari e uomini marketing hanno lavorato per renderli più appetibili, dalla confezione esterna al sapore, perché l'obiettivo è vendere, conquistare il pubblico del supermercato. Ma esagerare con merendine, biscotti e simili fa lievitare il peso e mette a rischio di varie patologie croniche. 

6. Bevande zuccherate. Le bevande gassate come aranciata e cola sono piene di zuccheri senza apportare alcun tipo di nutriente. Il consumo smodato è l'anticamera di sovrappeso e obesità, con il corredo di patologie correlate. Gli stessi limiti hanno le bibite con piccole percentuali di frutta o tè e tante calorie. 

7. Alcolici. L'alcol di cocktail, digestivi o vini viene metabolizzato come un composto tossico. Per evitare rischi, si fissa uno standard tollerabile dall'organismo. Se consideriamo il vino, corrisponde a un bicchiere al giorno per le donne, massimo due per gli uomini.

 

Leggi Dieta gastrosofica linee guida





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria