NOTIZIE letteratura


Categoria: letteratura

La patata - Collana Coltura&Cultura


La storia della patata ha le sue radici nelle Ande del Sud America. Si tratta di una regione impervia dove il clima non offre clemenza, e soggetta a mutevoli sbalzi di temperatura. In terreni in cui è coltivata la patata non sono fertili tuttavia questo epico tubero è di natura resistente. Secondo gli studiosi, sembrerebbe che la coltivazione della patata risalga addirittura a oltre cinquemila anni fa. Come è noto la patata arrivò in Europa verso la fine del '500. In pratica, quando i conquistadores la portarono nel vecchio continente. Una volta importata, la patata non fu subito apprezzata, anzi. Ci vollero molti anni prima che fosse accettata nei convivi europei. All'inizio, alimentò non poco la curiosità di scienziati e botanici dell'epoca. Si presumeva, infatti, che fosse un alimento velenoso e poco adatto alla dieta umana. Alla fine del 1780, il giallo tubero vinse diffidenze e ostilità e si diffuse (quasi) in ogni angolo dell'Europa. Tra i tanti meriti da attribuire alla patata resta senza dubbio quello di aver contribuito all'aumento demografico e qualità della vita della popolazione europea.

Grazie alle proprietà nutrizionali, alla versatilità agronomica e alla resa produttiva, la patata è la quarta coltura al mondo per estensione, e la coltura più diffusa dopo il pomodoro in Italia.

Nella collana Coltura&Cultura con rigore scientifico e linguaggio accessibile, 104 autori ne descrivono gli aspetti morfologici, i processi fisiologici, le tecniche di coltivazione e le tendenze della ricerca scientifica, con ampi approfondimenti sulla lotta alle avversità e sugli approcci più innovativi finalizzati al rispetto dell'ambiente. Grande rilievo è dedicato all'alimentazione, con ricette e indicazioni gastronomiche, dato che, superata l'immagine da "cibo dei poveri" del passato, la patata viene oggi apprezzata in quanto alimento a basso contenuto calorico, privo di grassi e colesterolo, con un buon apporto di fibre e vitamine. Ampio spazio anche agli aspetti economici e di marketing, sia nazionali che mondiali, differenziati per tipologia di prodotti, non tralasciando i sempre più cospicui impieghi non alimentari. Completa il quadro una ricca trattazione sulla patata nella nostra cultura: dalla storia, all'arte, alla cinematografia.
La collana Coltura&Cultura è un grande strumento di formazione al pubblico su un settore – l'agricoltura – di cui tutti sappiamo troppo poco. Per la prima volta sono state riunite tutte le conoscenze che ruotano intorno alle colture strategiche italiane: dalla botanica al paesaggio e alle varie forme di utilizzazione artigianale e industriale, fino al mercato nazionale e mondiale. E ancora ampio spazio alla storia e a tutte le forme di espressione artistica e culturale, senza dimenticare la parte riservata all'alimentazione, che sottolinea l'importanza di ciascun prodotto nella dieta e i suoi valori nutrizionali e salutistici, con una selezione di ricette della migliore tradizione culinaria italiana. Gli autori rappresentano le migliori competenze delle università, degli enti di ricerca, della filiera e della comunicazione. Le "culture" delle grandi colture italiane sono raccontate in libri completi e rigorosi nei contenuti, ma anche semplici e piacevoli da leggere, sia per il linguaggio che per la scelta di temi di grande interesse generale. Altrettanto impegno è stato messo nel corredo iconografico, particolarmente ricco di fotografie, illustrazioni, schemi di sintesi, non generici, ma sempre puntuali, realizzati anche con il supporto dell'agroindustria italiana.

Leggi news patata





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria