NOTIZIE letteratura


Categoria: letteratura

Afrodita - Isabelle Allende


"… Gli uomini che sono passati dalla mia vita li ricordo cosi, alcuni per la qualità della loro pelle, altri per il sapore dei loro baci, l'odore dei loro indumenti o il tono dei loro sussurri, e quasi tutti sono associati ad un alimento particolare. Il piacere carnale più intenso, goduto senza fretta in un letto disordinato e clandestino, combinazione perfetta di carezze, risate e giochi della mente, sa di baguette, prosciutto, formaggio francese e vino del Reno. Non posso separare l'erotismo dal cibo, e non vedo nessun buon motivo per farlo…”.
Isabel Allende, nata in Perù ma cilena d’adozione e nipote del fu presidente Salvator Allende, può essere considerata una delle più eclettiche e frizzanti narratrici dei giorni nostri. E’ nel 1997 che pubblica un divertente viaggio nel mondo della cucina con “Afrodita, raccolta di racconti, ricette ed altri afrodisiaci”.
La Allende definisce gli afrodisiaci come “qualsiasi sostanza o attività che pungola il desiderio amoroso. Alcuni funzionano in base a principi scientifici, ma la maggior parte agisce grazie all’impulso dell’immaginazione...”. Da questa premessa parte un viaggio nei sapori, nel gusto e nei sensi, che tocca vari punti del mondo ed epoche storiche, in un susseguirsi di racconti, aneddoti e soprattutto ricette.
Per esempio nella “Congiura degli aromi” la Allende dice: “Dove finisce l’olfatto e inizia il gusto? I due sensi sono inseparabili. La tentazione del caffè non nasce dal suo sapore, che lascia una traccia di fumo e brace nel ricordo, ma dalla intensa e misteriosa fragranza da bosco millenario.”
O nelle “Erbe e spezie” quando scrive: “Le erbe e le spezie sono l’anima della cucina, non solo perché trasformano qualsiasi piatto in un potenziale afrodisiaco, ma anche perché dissimulano gli errori culinari”.
Poi si diverte elencando le “Erbe proibite” messe al bando dal Convento delle Sorelle Scalze dei Poveri, in quanto afrodisiache, fra le quali si legge l’alloro, il basilico, la cannella, la lavanda, la menta, il prezzemolo, e tanti altri.
Voglio terminare con altre parole della Allende: “Sesso e appetito sono i grandi motori della storia, conservano e diffondono la specie, provocano guerre e ispirano canzoni... L’intero creato è un processo ininterrotto di digestione e fertilità…”.
Leggi ricetta salmone
Leggi ricetta carciofi
Leggi news afrodisiaci





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria