NOTIZIE gusto e analisi sensoriale


Categoria: gusto e analisi sensoriale

Mela gusto e analisi sensoriale


Inseparabile dal sapore verde, fruttato e rinfrescante della mela è il suo equilibrio di dolce e acidulo. Immaginate un filo continuo che parte dalle varietà più dolci, come Fuji e Gala, per scivolare attraverso l'intermedia Golden Delicious, le acidule Braeburn, Pink Lady e Granny Smith, fino alla Brarnley, una mela da cuocere, con un' estrema nota acida.
La cultivar determina anche la presenza di caratteristiche di sapore stravaganti, come le note fiorite (rosa) o fruttate (susina damaschina, pera, ananas, fragola e rabarbaro).
Le mele possono avere anche note speziate (noce moscata e anice), di latticini (panna, burro e formaggio), sentori di frutta secca (soprattutto vicino al torsolo, perché i semi sanno di mandorla) o di miele e vino. Il melo è l'albero da frutto più coltivato nei climi temperati, non solo per l'eccellente sapore dei frutti, ma perché è molto versatile. Oltre al consumo crudo, le mele sono eccellenti cotte in torte, pie, pudding, ridotte in gelatina, presenti in salse piccanti, succhi, sidro e distillati.

Leggi news storia mela





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria