NOTIZIE gastrosofia


Categoria: gastrosofia

Gastrosofia: in compagnia femminile i maschi mangiano di pił


"Caspita che uomo d'appetito! Guarda quanto cibo è in grado di ingurgitare! Com'è sexy quando si rimpinza!".

Sono reazioni di questo genere che gli uomini, più o meno inconsciamente, vorrebbero provocare nelle corde delle signore che li accompagnano a pranzo.

Eh si, pare che l'uomo si senta più sicurose può dimostrare a una donna la sua resistenza (a tavola).

Anche se sembra uno scherzo, secondo una ricerca statunitense i maschi ingeriscono quasi il doppio del cibo quando mangiano in compagnia femminile.

Altro che prestanza fisica, galanteria o appeal da senso dell'umorismo. Le tecniche per far colpo durante un pasto esulano dal saper scegliere e versare il vino, spostare la sedia per far accomodare la signora o intrattenere una conversazione interessante. Pare infatti che l'uomo mostri la sua virilità sfoggiando voracità: per impressionare le donne il macho si abbuffa.

Per arrivare a questa conclusione, gli autori dello studio, condotto dalla Cornell University (Stato N.Y.) e coordinato dal prof. Kevin Kniffin, hanno seguito per 2 settimane 133 persone (74 uomini e 59 donne) in un ristorante "All you can eat" italiano.

E hanno scoperto, come si legge nell'articolo pubblicato sulla rivista "Evolutionary Psychological Science", che in compagnia femminile i maschi tendono a mangiare di più sia rispetto a quando sono da soli sia rispetto a quando sono con altri uomini. 

Il risultato sarebbe poi indipendente dal cibo servito in tavola: nel ristorante scelto per l'esperimento, infatti, a essere mangiate in quantità molto maggiori non sono solo le fette di pizza (+93 per cento) ma anche i piatti di insalata (+86 per cento).

"I risultati suggeriscono che gli uomini mangiano di più per mettersi in mostra", spiega Kevin Kniffin. Che parla di una sorta di prova di forza in cui mostrare la loro superiorità e il loro surplus di energia.

Ma dove starebbe la forza e la capacità da ammirare? "Il consumo eccessivo di cibo - dice Kniffin - è un rischio. Meno drammatico rispetto ad altri pericoli, ma costituisce comunque un comportamento a rischio per l'obesità". In pratica sarebbe un comportamento trasgressivo: "mettere in pratica comportamenti a rischio o non sani - sottolineano i ricercatori - è una dimostrazione di forza perché significa saper tollerare le sfide, anche quelle auto-inflitte".

Peccato che, paradossalmente, divorando di tutto per mostrare il lato macho, tendano a ingrassare, quindi a essere meno attraenti. Le abitudini alimentari delle donne coinvolte nello studio non sono invece cambiate in funzione delle persone con cui si sono sedute a tavola.

Tuttavia, molte hanno dichiarato di essersi sentite in affanno e di avere avuto la percezione di aver mangiato troppo in compagnia di uomini (anche se gli scienziati non hanno trovato corrispondenza di queste sensazioni nei loro dati). Quindi alle donne darebbe fastidio non solo il troppo cibo, ma anche vederne mangiare troppo.

Leggi news categoria gastrosofia





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria