NOTIZIE gastrosofia


Categoria: gastrosofia

Gastrosofia effetti del buongusto


Testo di Alex Revelli Sorini liberamente ispirato al libro Fisiologia del Gusto di Brillat Savarin

 

Effetti del buongusto sulla socievolezza 

Il buongusto è uno dei principali legami della società; esso estende nello spirito della convivialità i diversi ceti sociali, li fonde in unità, anima la conversazione e smussa gli angoli dell'ineguaglianza convenzionale. 

Esso pure anima gli sforzi che deve fare ogni anfitrione per ricevere bene i suoi invitati, e anima anche la riconoscenza degli invitati stessi. Dobbiamo però qui stigmatizzare quegli stupidi mangiatori che buttano giù, con una indifferenza colpevole, i bocconi più raffinati, o che assorbono con sacrilega distrazione un nettare limpido e profumato. 

 

Effetti del buongusto sulla vita coniugale 

Il buongusto, quando è condiviso, ha il più spiccato influsso sulla felicità che si può trovare nell'unione coniugale. 

Due sposi buongustai hanno almeno una volta al giorno una piacevole occasione di stare insieme, perché anche coloro che vivono separati di letto (e sono moltissimi) perlomeno mangiano alla stessa tavola; essi hanno un argomento di conversazione che rinasce continuamente; parlano non solo di quello che mangiano, ma anche di quello che hanno mangiato, di quello che mangeranno, di quello che hanno visto alla tavola degli altri, dei piatti di moda, delle nuove invenzioni culinarie ecc. 

Se il bisogno comune di alimentarsi chiama gli sposi a tavola, l'inclinazione al buongusto ve li trattiene; essi hanno naturalmente l'uno verso l'altro quei piccoli riguardi che hanno molto valore sulla qualità della vita. 

 





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria