NOTIZIE gastrosofia


Categoria: gastrosofia

Gastrosofia cibo e smartphone: mangiare o guardare?


Testo di Federica Suraci. Studentessa corso laurea in Scienze dell'alimentazione e gastronomia presso Università San Raffaele Roma - Facoltà di Agraria.

 

Nelle cucine odierne i tablet, i pc e quant’altro hanno sostituito i libri di ricette. Se pensiamo a Youtube, potremmo dire che ha preso il posto della nonna che ci spiega passo dopo passo le sue ricette infallibili e segrete.

Il binomio tra cibo e social network è ogni giorno sempre più forte e dinamico, giocando un ruolo a dir poco fondamentale per la vita di tutti giorni, non escludendo nessuno. I social network, quindi, accompagnano tutti, grandi e piccini, l’arco della giornata, ma durante i pasti il loro utilizzo è decisamente mirato.

I giovani di oggi sono sempre occupati a fotografare ciò che mangiano, anziché gustarlo come si faceva un tempo abbastanza remoto ormai. E pensare che fino a qualche tempo fa, quando si era convivialmente a tavola con amici o parenti al ristorante, al pub o anche in pizzeria, era assolutamente, e ribadisco, assolutamente vietato, per educazione, svolgere altre attività, quali leggere giornali o libri, giocare o intrattenersi con oggetti che isolassero dalla conversazione e dalla partecipazione a quel meraviglioso rito che è il PASTO.

Ancora qualche anno fa, chi poneva il telefono cellulare al tavolo o giocava o addirittura rispondeva a chiamate o chattava, era considerato ineducato agli occhi di tutti. Ovviamente anche i bambini dovevano comportarsi egregiamente a tavola, come adulti un po’ cresciuti.

Oggi il panorama è cambiato radicalmente in peggio : si vedono bambini e giovani inchiodati alle sedie con in mano cellulari, tablet e così via pronti a giocare, chattare o a scattare foto di quello che mangiano, mentre si è a tavola tutti insieme a pranzare o a cenare, e adulti che si comportano in egual maniera.

Sono fortemente convinta che i social media stanno, sempre di più, modificando il modo di stare riuniti a tavola, ma anche stanno dando un significato al cibo e al modo di gustarlo, sbagliato, in quanto non si assapora più quello che si mangia perché si è troppo impegnati a postare una qualche foto di esso su Facebook o Instagram.

Bisognerebbe concludere definitivamente questo stile così malsano e tornare ai vecchi tempi.

Leggi news alimentazione social contagiosa





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria