NOTIZIE gastrosofia


Categoria: gastrosofia

Gastrosofia bere meno bere tutto


Testo di Giorgio Orizio Questore AIGS Novara - Sous chef cuoco e gastronomo "itinerante". Laureato in Economia, promozione e gestione del Turismo. Appassionato di Storia e Cultura gastronomica

 

Parafrasando un vecchio motto legato alle rivendicazioni sociali del diritto al lavoro, l'associazione con il consumo responsabile è lecita, non per un precetto etico o morale ma per definire i canoni corretti della degustazione enogastronomica in un periodo di massima espansione del settore.

- Bere Meno esprime il concetto di perfetta degustazione, la saturazione dell'analisi gustativa e olfattiva è assai precoce e dopo la quale la capacità di riconoscere le caratteristiche fondamentali della bevanda si affievoliscono.

Sotto il legame normativo l'eccesso di alcol nel sangue provoca mancanza di attenzione e relativa diminuzione della percezione del rischio ed il sovradosaggio produce scompensi organici e malattie deleterie che possono deturpare il piacevole senso di inebriatezza comune.

- Bere Tutto per conoscere e riconoscere quale indagine culturale può nascondere la bevanda in degustazione, anche in questo caso la memoria storica e l'esperienza la fanno da padrona, per definire le percezioni organo-sensoriali viene richiesto un ottimo bagaglio di conoscenze dei prodotti naturali conosciuti nel corso dello sviluppo individuale verso l'età adulta.

I singoli profumi, le percezioni gustative, l'iridazione dei colori e le sensazioni microclimatiche delle stagioni che se ne vanno, partecipano al variegato e complesso manuale delle esperienze plurisensoriali. Una bevanda racchiude la conoscenza, il lavoro e la passione di molti contadini, artigiani e scienziati che sperimentano negli anni per raggiungere un livello di qualità o di eccellenza, condividendo in modo virtuale la propria creazione. Bere non è sinonimo di solitudine, ma veicolo di condivisione e confronto, nel fantastico mondo alchemico del bere possiamo formulare innumerevoli discorsi e condividere emozioni, sensazioni ed opinioni con chiunque ne sia partecipe allo stesso modo.

Bere meno per mantenere il proprio livello di lucidità, bere tutto per indagare a fondo nel bicchiere in quell'universo complesso che in pochi sorsi può sprigionare milioni di sentori più o meno evidenti e contemplare infinite varietà di profumazioni o fragranze aromatiche e speziate.





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria