NOTIZIE bevande


Categoria: bevande

Spritz l’aperitivo del Nord Est


Lo spritz è un aperitivo alcolico molto diffuso in Veneto, Friuli-Venezia Giulia e Trentino.
Le sue origini sono ignote, tuttavia sembra che un ruolo importante nella diffusione della bevanda l'abbiano avuta i soldati degli Asburgo di stanza nell’area friulano veneta a fine Ottocento. Secondo la teoria dominante gli austro ungarici avrebbero allungato i vini locali con acqua, perché troppo alcolici per i loro palati, creando così una consuetudine che si sarebbe diffusa con molte varianti nelle città del Nord Est Italia.
Esistono diverse “interpretazioni” cittadine dello spritz, termine presumibilmente derivato dal tedesco “sprìtzen” (spruzzare). Denominatore comune delle ricette è la presenza di vino bianco, acqua gassata o seltz, e l’eventuale aggiunta di alcolici di color rosso (Aperol, Cynar, Bitter) o di color nero (China).
Un altro ingrediente dello spritz che varia a seconda della zona di preparazione è il tipo di spumante: prosecco o brut. A Treviso, dove presumibilmente sembra sia stato miscelato la prima volta l’aperitivo, si mescola alla base di prosecco e seltz del Campari, dell'Aperol o del Cynar, aggiungendo infine una fetta di limone, d'arancia o un'oliva. A Padova il seltz viene sostituito con del gin, a Venezia è più diffuso lo spritz liscio, ovvero senza l'aggiunta di alcolici rossi.
Leggi news vini Veneto





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria