NOTIZIE spezie - erbe


Categoria: spezie - erbe

Storia e proprietÓ trifoglio


Il trifoglio pratense o rosso è solo una delle circa trecento specie di Trifolium, genere compreso nella famiglia delle leguminose.

La pianta del trifoglio pratense cresce spontanea e si può trovare ovunque, dal livello del mare fino a 3.000 metri d’altezza. 

Il frutto è un legume di forma ovale e compressa, coperto o appena sporgente dai resti membranosi del calice. La pianta del trifoglio rosso è perenne, della durata media di due anni. 

I Greci e i Romani ne studiarono principi e proprietà curative. Decotti, polveri e infusi a base di trifoglio venivano utilizzati per lenire ferite, cicatrici, seni dolenti e gotta, per calmare pertossi e bronchiti, per diarree ed eccessive secrezioni gastriche.

La caratteristica forma della foglia del trifoglio ha da sempre rappresentato, nelle varie epoche ed in diverse culture, un simbolo distintivo e beneaugurante: infatti il numero tre è da sempre stato considerato denso di significati mistici e religiosi. Per i primi cristiani il trifoglio rappresentava la Trinità e la salvezza dal peccato, in quanto gli venivano attribuite proprietà curative contro il morso di serpenti e di scorpioni, a quei tempi rappresentazioni del demonio.

Oggi questa pianta è considerata, grazie alla presenza degli isoflavoni, un ottimo rimedio per contrastare in modo naturale i disturbi tipici della menopausa (come nervosismo e vampate) e della sindrome mestruale (dolore al seno).

Il trifoglio rosso è noto anche per la sua potente azione antiossidante, che lo rendono consigliabile come rimedio naturale per combattere i radicali liberi ed alleviare le conseguenze dell’invecchiamento.

La presenza di piccole quantità di cumarine, inoltre, lo rende utile per migliorare la circolazione del sangue; la sua assunzione regolare aiuterebbe anche a ridurre il colesterolo cattivo, diminuendo il rischio di patologie cardiache.

L’assunzione di questa pianta nell’antichità era associata anche a benefici per la fertilità per stimolare la produzione degli ormoni essenziali nella donna per la riproduzione femminile, un vero estrogeno naturale.

Il trifoglio rosso può essere utilizzato anche in cucina, ad esempio come ingrediente di un un semplice risotto utilizzando due manciate di foglie e boccioli, che andranno lavati, tritati e rosolati per poi essere uniti al riso.

Leggi news proprietà erbe spontanee





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria