NOTIZIE orto - frutti


Categoria: orto - frutti

L’olivello spinoso dai piccoli e insoliti frutti


Testo a cura di Giuliana Lomazzi

Giornalista specializzata in alimentazione e gastronomia.

Autrice di di varie pubblicazioni

 

Numerose spine e piccoli frutti simili a olive, di peso variabile da 0,2 a 0,9 grammi, caratterizzano l’olivello, o spino cervino, cespuglio che ama i greti dei torrenti e le zone impervie di montagna. Un’antica leggenda narra che i greci aggiungevano i suoi ramoscelli alla biada dei cavalli per far crescere i destrieri in fretta e con un bel mantello lucido. Dalla Roma imperiale fino al silenzioso altopiano tibetano, dalle distese steppose della Russia fino alle grandi vastità dell’impero cinese, l’olivello offriva un olio prezioso per la pelle (piaghe, ferite di difficile guarigione, scottature), lo stomaco e l’intestino (ulcere in particolare). Per quanto piccoli, i frutti dell’olivello non contengono solo acidi grassi essenziali, ma anche molta vitamina C e ben 80 sostanze chimiche, tra cui 40 caroteni, 18 amminoacidi, 24 sali minerali e 8 vitamine. Succosi e profumati, non mantengono poi le attese perché sono aspri e aciduli. Ma non sono affatto spregevoli: nel Nordeuropa danno sapore alle salse per il pesce o si trasformano in marmellate, mentre i siberiani preferiscono ricavarne una riscaldante vodka. Il succo estratto dai frutti è un ottimo ricostituente e un tonico contro la stanchezza.

Leggi ricette

Leggi news conserve Friuli





Stampa Stampa | Categoria Altre news di questa categoria