NOTIZIE CATEGORIA DOLCI


Categoria RSS 2.0 | RSS 1.0  
Storia del cannolo siciliano

Storia del cannolo siciliano

Si tratta di un dolce dai forti contrasti giocati su colori, profumi, sapori e consistenze. La sua forma sarebbe un simbolo di fecondità e forza generatrice. Secondo alcuni studiosi il cannolo sarebbe un figlio delle numerose culture che nel tempo si sono avvicendate in Sicilia...
Leggi tutta la news...

Storia dolce cutumedi

Storia dolce cutumedi

Nell'areale dei Monti Iblei, nella Sicilia del Sud-Est, la tradizione lattiero-casearie affonda le sue origini nella note dei tempi:dal mondo greco : da quella realtà ancora oggi permane uno strano ma semplice dolce a base di ricotta detto appunto "cutumedi" dal greco "cutmìs, idos" che significa leccornia...
Leggi tutta la news...

Storia e proprietà del miele

Storia e proprietà del miele

Questo alimento naturale, il cui nome sembra derivi dall'ittita “melit”, per millenni ha rappresentato l'unico prodotto dolce concentrato disponibile. Oltre a qualità alimentari e curative il miele ha sempre avuto anche valori rituali e culturali, riconosciuti in quasi tutte le aree del mondo...
Leggi tutta la news...

Storia mostaccioli

Storia mostaccioli

La parola è molto antica e deriva dal latino “mustaceum”, che indicava una focaccia dolce tra i cui ingredienti figurava il mosto d’uva cotto su foglie di lauro. Non meraviglia la straordinaria diffusione dei mostacciuoli su tutto il territorio nazionale: essi ci riportano direttamente alle origini della nostra storia...
Leggi tutta la news...

Torciglione umbro

Torciglione umbro

E' un dolce che affonderebbe le radici nel mondo pagano. Il serpentone umbro, meglio conosciuto con il nome di torciglione, identificherebbe la capacità di rigenerarsi della natura. La sua forma attorcigliata richiama la ciclicità dell’anno che muore e rinasce. Sembra che le antiche popolazioni della zona del Trasimeno, in occasione del solstizio d’inverno, avessero l’abitudine di fare un pandolce votivo simile con pinoli e miele...
Leggi tutta la news...

Storia biscotti dai Greci ai Romani

Storia biscotti dai Greci ai Romani

Cotto due volte per sconfiggere le insidie del tempo restando a lungo fresco e fragrante: ecco il segreto di uno dei dolci più cari e diffusi. Friabile oppure spugnoso, morbido o croccante, si presta a mille interpretazioni. Non era ancora l’alba per la civiltà, ma già in Medio Oriente l’agricoltura...
Leggi tutta la news...

Ancas de cane dolce dei defunti

Ancas de cane dolce dei defunti

Per il dolce particolare che si prepara ancor oggi e diffusamente a Thiesi, fatto di pasta di pane, uvetta, noci e semi di finocchietto selvatico, gli si dà il nome si “ancas de cane”, tradotto letteralmente in italiano, gambe di cane, probabilmente per la forma a “S” rovesciata, che richiamerebbero nella forma le gambe del cane...
Leggi tutta la news...

Il dolce di San Fanurio dei Greci

Il dolce di San Fanurio dei Greci

La torta di San Fanurio, una volta benedetta, viene distribuita in chiesa dal pope ai fedeli che la custodiranno in casa per tutto l’anno, come talismano contro furti o smarrimenti. La “Fanouropita” viene anche consumata nei periodi di digiuno, come nel “lunedì pulito”, cioè il primo giorno del “sarakostì”, del periodo quaresimale greco-ortodosso...
Leggi tutta la news...

I dolci degli antichi Greci

I dolci degli antichi Greci

I primi dolci di cui si ha notizia nella storia greca sono quelli offerti sugli altari ai ghiottissimi dei. I cosiddetti “popana polyomphala” (è il nome più antico che si conosca riferito ad un dolce) sono, ad esempio, in stretto rapporto con la “Madre” primigenia...
Leggi tutta la news...

9 articoli (1 pagina, 50 per pagina)


Pagine: