NOTIZIE CATEGORIA BEVANDE


Categoria RSS 2.0 | RSS 1.0  
Storia del rito dell'aperitivo

Storia del rito dell'aperitivo

In ogni tempo, sotto ogni clima, l’uomo ha cercato e trovato, nelle bevande alcoliche, come scrive Montaigne: “… il dio buono che addolcisce le passioni dell’animo come il ferro è ammorbidito dal fuoco”. Tra queste bevande c’è una categoria che da sempre è consumata prima dei pasti: l’aperitivo.
Leggi tutta la news...

La birra nell'antichità

La birra nell'antichità

È stato scritto che: “Fermentazione e civilizzazione sono inseparabili “ vediamo insieme il perché. Quando l’uomo iniziò a lavorare la terra cominciò a conoscere e a raccogliere i cereali che non potevano essere consumati appena raccolti ma andavano tritati, pestati e immersi nell’acqua creando zuppe nutrienti, oppure potevano essere utilizzati per la manifattura del pane...
Leggi tutta la news...

Storia della birra

Storia della birra

La birra viene preparata utilizzando quattro elementi base: acqua, malto, luppolo e lievito, impiegati in proporzioni e modalità diverse. Partendo da una materia prima già lavorata, ossia il malto di cereali (il più usato è l'orzo, germinato e poi essiccatto, per rendere disponibi gli zuccheri), le fasi caratteristiche del processo sono la produzione del mosto...
Leggi tutta la news...

Ippocrasso (vermuth) vino aromatizzato

Ippocrasso (vermuth) vino aromatizzato

Il vino è sempre stato utilizzato come veicolo dei principi attivi medicinali ed i vini medicamentosi erano una delle forme galeniche più prescritte. Numerosi autori attribuiscono l’invenzione del vermuth a Ippocrate, il grande medico greco (460 a.C.). Fu lui a lasciar macerare nel vino greco...
Leggi tutta la news...

Acqua storia del simbolo

Acqua storia del simbolo

Ippocrate (V sec. a.C.) scriveva che bevevano acqua gli animali e gli uomini selvaggi, mentre quelli civili si dissetavano con il vino, perché bere acqua faceva ammalare. Il medico greco aveva ragione, in quanto al suo tempo le acqua di fiumi e stagni vicino alle comunità erano spesso inquinate...
Leggi tutta la news...

Vincotto dolce nettare

Vincotto dolce nettare

Il vincotto è l’elemento principe dei dolci di Natale pugliesi. Lo si ritrova in numerose preparazioni dolci come le celeberrime cartellate, i sasanelli, il panvinesco, le pìttule salentine e il grano dei morti ma, ormai, gli chef cominciano ad utilizzarlo anche in maniera creativa in abbinamento a carni, formaggi o verdure.
Leggi tutta la news...

Storia e proprietà aceto

Storia e proprietà aceto

Noto nell’antichità, viene menzionato sia nella Bibbia che in documenti dell’antico Egitto. Prodotto ottenuto dalla fermentazione di liquidi poco alcolici, indotta dall’azione di microrganismi, detti batteri acetici, che trasformano l’alcol etilico in acido acetico. A seconda del liquido d’origine si può avere l’aceto di vino, di alcol, di mele ecc.
Leggi tutta la news...

Storia del Vino di Cori

Storia del Vino di Cori

Dicono che sia stato Cincinnato a portare la piantagione della vite a Cori, in provincia di Latina. Il celeberrimo patrizio romano, stanco delle lotte di potere e degli intrighi della futura Città Eterna, si ritirò in campagna, a Cori per l’appunto, e si dedicò alla cura e alla coltivazione delle uve...
Leggi tutta la news...

Sapa, Mosto e Vino cotto

Sapa, Mosto e Vino cotto

Presso gli antichi Romani venivano prodotti e variamente consumati diversi tipi di mosti o vini cotti, fra quelli più frequentemente menzionati nelle fonti scritte si devono ricordare il caroenum, il defrutum e la sapa. Tutti e tre questi mosti venivano concentrati tramite ebollizione e si differenziavano a seconda della percentuale di acqua residua...
Leggi tutta la news...

Acidulato di riso

Acidulato di riso

In mancanza di vino, da 4000 anni le popolazioni di Cina, Corea, Giappone e Sudest asiatico usano come condimento l’acidulato di riso. A differenza dell'aceto di vino, quello di riso richiede una preparazione complessa. Anticamente, si faceva asciugare al sole del riso cotto al vapore; dopo l'aggiunta di altro riso al vapore si trasferiva il composto in un orcio di terracotta...
Leggi tutta la news...

Propoli il farmaco dell'apicoltura

Propoli il farmaco dell'apicoltura

I soldati romani che attraversavano l’Europa a tappe forzate portavano nel tascapane dei rimedi per un pronto soccorso. Questi erano bende per coprire le ferite, succhi di bulbo di giglio per lenire i dolori ai piedi, e propoli toccasana per infiammazioni o infezioni. Il nome di propoli, d’origine greca...
Leggi tutta la news...

11 articoli (1 pagina, 50 per pagina)


Pagine: