NOTIZIE


 NOTIZIA DEL GIORNO

Succhi di frutta: di chi è la polpa?

Un prodotto molto diffuso per tutte le età e da bere a tutte le ore ma quanta frutta c’è realmente all’interno del succo di frutta? Può essere un sostituto della frutta fresca? I succhi di frutta sono bevande analcoliche non gassate e confezionate in brik o bottiglie. Pratici da consumare spesso...

Formaggi Umbria

Formaggi Umbria

L’Umbria vanta tradizioni molto antiche per quanto riguarda sia la pastorizia, sia la caseificazione. Già Plinio il Vecchio (I sec. d.C.), parlando della qualità e della provenienza dei vari formaggi...

Carciofo Violetto di Castellammare

Carciofo Violetto di Castellammare

Questo ortaggio è conosciuto anche come “carciofo di Schito”, la frazione di Castellammare di Stabia identificata in epoca romana con il toponimo “orti di Schito” per la sua vocazione. Il carciofo di...

7 motivi per bere latte biologico

7 motivi per bere latte biologico

1. Aiuta a contrastare l'osteoporosi. Soprattutto grazie alla presenza di calcio e fosforo, aiuta a sviluppare e a mantenere salde le ossa e le protegge da malattie come l’osteoporosi. 2. Protegge i denti. Apporta...

Arancia gusto e analisi sensoriale

Arancia gusto e analisi sensoriale

Tutti gli agrumi vivono una doppia vita, dato che il sapore del loro succo è molto diverso da quello della scorza. Nella produzione di succhi e altri alimenti a base di arancia, quando il liquido è spremuto dal frutto...

Asino Ragusano

Asino Ragusano

Fino a 30, 40 anni fa l’asino era una presenza importante nelle campagne del sud Italia. Era frequente incontrare questi animali che trasportavano carichi, facevano ruotare macine o trainavano gli aratri. In Sicilia,...

Pani tradizionali Calabria

Pani tradizionali Calabria

In Calabria ogni figura ha il suo pane “speciale”: ecco allora quello dei pastori, la focaccia dei pescatori, la sterminata varietà delle pitte (viandante, riggitana, ‘mpigliata ecc.), in una girandola di...

Marrone di San Zeno DOP

Marrone di San Zeno DOP

Il Marrone di San Zeno DOP presenta una forma ellissoidale con apice poco rilevato e facce laterali in prevalenza convesse. Il pericarpo è sottile, lucido di colore marrone chiaro con striature più scure.

MAI TAI - RUSTY NAIL

MAI TAI - RUSTY NAIL

MAI TAI Nasce dall'intuizione di uno dei grandi personaggi del bere miscelato americano degli anni 30, il suo nome era Victor Bergeron detto "the Trader". Costui aveva un ristorante a San Francisco (per la...

Code gourmand - Horace Raisson

Code gourmand - Horace Raisson

“Pranzate come se non doveste cenare, e cenate come se non aveste pranzato”; “I grandi pensieri nascono dallo Stomaco”: sono di questo tenore i suggerimenti e le affermazioni che compaiono nel Code gourmand di...

Mozzarella di Bufala Campana DOP

Mozzarella di Bufala Campana DOP

La Mozzarella di Bufala Campana DOP è un formaggio prodotto con latte di bufala intero. Oltre alla forma tondeggiante sono ammesse altre forme tipiche della zona di produzione (bocconcini, trecce, perline,...

Storia cucina tedesca

Storia cucina tedesca

Molti sono gli stereotipi nati nei secoli passati su questa cultura alimentare. Ancora oggi l’abbinamento di salsiccia bianca e crauti, comune alla Baviera, rappresenta per molti la quintessenza della cucina tedesca....

Consolato AIGS Giappone e carnevale

Consolato AIGS Giappone e carnevale

Il console dell’Accademia in Giappone Eliano Fiore ha organizzato il 5 febbraio a Tokyo la prima riunione conviviale. La serata - dedicata al carnevale - è stata allietata dal soprano eri mizukami che ha...

Cibo e Religione

Cibo e Religione

Provate a osservare con attenzione le cerimonie religiose. La figura centrale è sempre quella di un uomo che ricorda nell’abbigliamento un cuoco intento a preparare qualche manicaretto. L’atto di mangiare...

Storia della cucina rinascimentale

Storia della cucina rinascimentale

Le fonti per comprendere le abitudini alimentari del Rinascimento si possono attingere dalla fiorente “letteratura di cucina” per le classi nobili, e dagli Statuti delle città per la borghesia e i contadini. L’arte...

Tiziano e le tavole imbandite

Tiziano e le tavole imbandite

Divin pittore ma anche artista imprenditore. Uomo d'affari scaltro, impegnato nel commercio del legname e nelle compravendite, ma pure consapevole del valore della sua opera e dell'importanza della sua promozione. Già...

 RICETTE


 RICETTA DEL GIORNO

Pappardelle alla lepre

Ingredienti: 400gr Pasta tipo pappardelle, 500gr Lepre disossata, 1/2 Cipolla, 1 Costa sedano, 1 Carota, 1 Spicchio aglio, 1kg Pomodori pelati, 50cl Vino rosso Chianti, Olio d'oliva, Sale, Pepe, Formaggio pecorino stagionato. Preparazione: Mettere a rosolare il sedano, la cipolla, la carota, lo...

Porri in salsa per Nerone

Porri in salsa per Nerone

L’imperatore Nerone mangiava grandi quantità di porri perché era convinto che aiutassero a mantenere la voce chiara. Questa Verdura antica come il mondo, usata per arricchire tantissime pietanze,...

Fagiano alla moda di Alessandro VI

Fagiano alla moda di Alessandro VI

Si riempie il ventre dell’animale con rosmarino, salvia, cipolla tritata, lardo di maiale, sale, chiodi di garofano, ed un limone. Si cuoce in forno e si irrora di tanto in tanto con del vino. Si serve in tavola...

Sfiziosità - Rotolini di piantaggine

Sfiziosità - Rotolini di piantaggine

Ingredienti: Fette di manzo sottili - pancetta a fette - foglie di piantaggine - olio d’oliva – farina – formaggio – cipolla - salsa di pomodoro - pepe macinato – sale. Preparazione: Salare e pepare la carne su cui...

Ziti con ragù alla genovese

Ziti con ragù alla genovese

Sbucciate ed affettate le cipolle e sistematele con la carne in una grossa pentola aggiungete l’olio, il sale fatela rosolare per 20 minuti circa aggiungete un pò d’acqua e cuocete a fuoco bassissimo con il coperchio...

Sfogliatella di frolla dal tacinum de' dolci

Sfogliatella di frolla dal tacinum de' dolci

Amalgamare la farina con 120g di zucchero, il burro ammorbidito e un pizzico di sale, se necessario aggiungere qualche cucchiaio di acqua fredda per ottenere una pasta liscia e omogenea. Far riposare in frigo per 30...

Zuppa al sommacco - Muhammad Al-Baghdadi

Zuppa al sommacco - Muhammad Al-Baghdadi

Taglia carne grassa in pezzi di media grandezza e mettili nel tegame aggiungendo un poco di sale aromatizzato. Fai bollire finchè è quasi cotta rimuovendo bene la schiuma. Gettaci bietola tagliata della...

Timballo di maccheroni in crosta

Timballo di maccheroni in crosta

Fate un soffritto di cipolla, aggiungete la carne di maiale, bagnate con il vino e lasciate evaporare. Quando il tutto sarà amalgamato, aggiungete la passata di pomodoro, sale, pepe e portate a fine cottura il sugo....

Tortelli di zucca mantovani

Tortelli di zucca mantovani

Ingredienti ripieno per 4 - 5 persone: 6 etti di zucca (deve essere giallo scuro, ben soda e dall’odore pronunciato), 2 etti e ½ di mostarda mantovana (cercare un tipo ben senapato), 2 etti di amaretti (cercare...

Salsa - Miscuglio di Venere

Salsa - Miscuglio di Venere

“Toy de pevere onza una e una de cinamo e una de zenzevro e mezo quarto de garofali e un quarto de zafferano.” Queste spezie macinate insieme, e ridotte in piccoli grani se non addirittura in polvere, risulteranno un...

Uova al bacon d'Händel

Uova al bacon d'Händel

In una padella versare dell’olio, quando sarà ben caldo, adagiarvi delle fette di pancetta da far rosolare bene da ambo le parti. Aggiungere le uova e cialdellare affinché saranno ben rapprese. Salare e...

Tronchetto di Natale

Tronchetto di Natale

Fare una pasta genovese sottile, in forma, possibilmente rettangolare. Una volta sfornata, bagnarla con del rum diluito in acqua. A parte, sbucciare le castagne e lessarle nel latte. Una volta cotte, passarle al...

Gallinaccio a lo forno

Gallinaccio a lo forno

Dal Trattato di cucina teorico pratica, di Ippolito Cavalcanti, dal Pranzo de ‘ll unnece de Novembre. Piglia ‘no bello galiinaccio, acciso, spennato, sbentrato, e lavato, lo nguosce, lo sudugne de nzogna, e l’accounce...

Castradina in brodo cole verze sofegae  (Castradina con le verze “sofegae”)

Castradina in brodo cole verze sofegae (Castradina con le verze “sofegae”)

Fino a pochi decenni fa, la castradina era un piatto molto comune, poco costoso e di facile preparazione. Un piatto come disse M. Salvadori de Zuliani: “de obligo su le tole, sia dei povareti che dei siori, nobili o...

Piatti certificati Ristorante Da Riccardo - Carrè (VI)

Piatti certificati Ristorante Da Riccardo - Carrè (VI)

Soffriggere la cipolla tritata con olio e burro aggiungere la zucca gialla tagliata a piccoli pezzi con un pizzico di sale lasciandola ammordire. Versare il riso e lasciarlo insaporire mescolando in continuazione con...

Taralli glassati dal tacuinum de' dolci

Taralli glassati dal tacuinum de' dolci

Amalgamare la farina con lo zucchero, l’anice e un pizzico di sale. Incorporare anche le uova e acqua tiepida quanto serve per ottenere un impasto elastico e omogeneo. Lasciare riposare. Stendere dei serpentelli...

 I PARTNERS

Esimple 3D realtime technology

 I TACCUINI

Tacuinum Barocco

L'occuparsi e lo scrivere di cucina barocca investe una dimensione culturale legata a formidabili dinamiche sociali e spettacolari, dove si instaura il legame tra la mensa e la cultura, tra il cibo e la politica. Gli aggettivi grandioso, mirabolante o meraviglioso, applicati ad architettura, pittura e musica prendevano vita anche sulla tavola barocca. Era nel banchetto, inteso come teatro per la messa in scena d'espressioni effimere, che predominavano forme e colori stupefacenti.

Tacuinum de' Dolci

In questo libro vi presentiamo storie e ricette dei più celebri dolci italiani: dalla A di amaretti alla Z di zuppa inglese. Ciò che vi narriamo è strettamente legato alla cultura e alle emozioni della tradizione pasticcera: dai dolci di pane d'epoca classica alle torte farcite barocche, per arrivare ai trionfi di creatività del '900. Viaggerete nelle corti, nei conventi, nelle botteghe d'arte bianca per scoprire come abili mani, amalgamando farina, uova, zucchero, creme, spezie o canditi, hanno creato cannoli, sfogliatelle, strudel, sbrisolone o tiramisù Di ciascun dolce vi proponiamo origine, tradizione e ricetta.

Tacuinum de' Hostarie

Con questo volume vogliamo percorrere la storia dell'ospitalità pubblica al fine di presentare i cibi che hanno saziato la "fame" dei viandanti d'ogni tempo: dai commercianti romani ai pellegrini medievali, dagli intellettuali del Grand Tour ai turisti enogastronomici. In questo viaggio di conoscenza la storia delle osterie occupa un posto speciale in quanto riflette la storia della cucina italiana: povera, fortemente diversificata, basata non sulla tecnica ma sulla conoscenza empirica e la trasmissione orale dei saperi. Le oltre 100 ricette storico-tradizionali raccolte nel volume sono di facile esecuzione.

Tacuinum Bizantino

Durante gli oltre mille anni dell'Impero Bizantino, il Mediterraneo fu la via delle arti e dei mestieri, delle scienze e dei metalli, dei tessuti e degli alimenti. La tavola dei bizantini, elaborata sulla tradizione gastronomica del mondo greco e romano, venne arricchita nel corso dei secoli da culture come la longobarda, la persiana e l'araba. Questo regime alimentare irradiò la sua influenza fino a tutta l'Età Moderna...

Taccuino de' Eccellentissimi

Negli ultimi decenni lo studio dell’alimentazione, dal cibo babilonese alla cucina molecolare, è diventato non soltanto un aspetto importante per comprendere le civiltà e le epoche, ma metro di paragone per la storia dei valori sociali. Questo libro raccoglie 80 personaggi famosi (condottieri, filosofi, letterati, viaggiatori, papi, sovrani, artisti e celebrità) dal'Età Antica al XX secolo...

Tacuinum SPQR

Nella Roma antica l’alimentazione corrispondeva ad un preciso codice sociale e comportamentale che ne stabiliva regole e valori. Fonti autorevoli riportano che in età Imperiale l’onore di un nobile romano si fondava sulla sua frugalità come sulla sua magnificenza di anfitrione, mentre l’etica di un principe era dettata prima di tutto dalla sua gola e dal suo stomaco...

Tacuinum Etrusco

L'abbiamo chiamato d'archeologia gastronomica, perché non essendo giunta a noi contemporanei, alcuna documentazione letteraria sulla gastronomia etrusca, è solamente dagli scavi, dai reperti, dagli affreschi murali, che si può tentare di dedurre quali pietanze comparissero nelle tavole di 2500 anni fa...

Tacuinum Medioevale

Nella storia della nostra civiltà, si intende con il nome Medioevo quel periodo che va da circa la metà del V secolo (caduta dell'Impero Romano), fino alla fine del 1400 (inizio delle scoperte e delle invenzioni). La storia del medioevo abbraccia pertanto un millennio, ed un quadro delle sue tradizioni non è sufficiente a caratterizzarlo in ogni sua epoca ed area geografica...

Tacuinum Rinascimentale

Il termine Rinascimento, usato per la prima volta dal Vasari, indica l'idea dell'inizio di una nuova epoca di rigenerazione dell'umanità. In questo periodo, che andò dalla fine del XIV sec. alla seconda metà del XVI, si affermarono gli ideali di una nuova vita elegante e raffinata. Grazie al mecenatismo di principi e signori delle corti italiane si aggregarono grandi intellettuali ed artisti che generarono opere immortali...

Tacuinum Templare

monaci guerrieri, campioni di celebrate imprese militari in Terrasanta, nella società medievale si distinguevano anche per l'adozione di un'alimentazione equilibrata e sana. I cavalieri d'ogni casa del tempio si cibavano soprattutto dei prodotti approvvigionati localmente, e in base alla loro Regola il posto d'onore sulla tavola spettava al pane. Venivano privilegiati legumi, pesce, verdure, uova e formaggi, mentre l'uso della carne era limitato a tre volte la settimana...

Tacuinum de' Afrodisiaci

Il Tacuinum de' Afrodisiaci è una pubblicazione realizzata da alcuni autori di questa rivista: Alex Revelli Sorini e Susanna Cutini. Di afrodisiaci si parlava già nell'antichità. Presso molte popolazioni esistevano rimedi, piu` o meno efficaci, sia per gli uomini che per le donne, atti a stimolare e potenziare sessualità, eccitazione, nonché fertilità e gravidanza...