NOTIZIE


 NOTIZIA DEL GIORNO

Panino salsiccia di Calabria DOP

La Salsiccia di Calabria DOP è un prodotto di salumeria dalla forma cilindrica, intrecciata nella caratteristica forma a catenella, ottenuto dall’impasto delle carni della spalla e del sottopostola dei suini. Al taglio risulta a grana media, con il grasso ben distribuito, di colore rosso naturale...

La Bottega

La Bottega

Quella del venditore ambulante è stata la più antica forma di commercio, ma le botteghe dove si effettuavano la vendita giornaliera degli alimenti esistevano già nella Roma antica. Con il declino...

Olio di palma: un rischio per la salute?

Olio di palma: un rischio per la salute?

Da diverso tempo circolano numerose campagne a favore dell’abolizione dell’olio di palma dai prodotti alimentari in quanto definito dannoso per la salute dei consumatori. In questo clima di allerta è stato richiesto...

Tradizioni e cibi della Maremma

Tradizioni e cibi della Maremma

La storia della cucina della città di Grosseto e della Maremma grossetana è strettamente legata, oltre alla miseria endemica che si è protratta in questa terra per vari secoli (cantata con le...

Pane di ghiande - Pan'ispeli

Pane di ghiande - Pan'ispeli

Un proverbio sardo dice: “ a su famene, finza sa lande paret castanza” – quando si ha fame anche la ghianda può sembrare una castagna. Il proverbio sintetizza concetti carichi di verità e di tempi in...

Sermoneta e la polenta di Guglielmo Caetani

Sermoneta e la polenta di Guglielmo Caetani

Di solito la servono con il tradizionale sugo di salsicce e spuntature di maiale. Ma a Sermoneta (Lt) la polenta viene anche condita con i broccoletti, i fagioli e la ricotta. Sì, pure con la ricotta. Un...

Storia dolci tradizionali campani

Storia dolci tradizionali campani

A prima impronta viene da sintetizzare la pasticceria napoletana nella triade: Pastiera-Sfogliatella-Babà, ma ci si accorge poi che la sua tradizione è molto più sfaccettata. Straordinaria è la varietà dei prodotti...

Ginepro gusto e analisi sensoriale

Ginepro gusto e analisi sensoriale

I sapori tipici che rimandano a una tenuta di campagna: il ginepro è l'ingrediente principale del gin ed è frequentemente accostato alla selvaggina. Mentre gli ingredienti amari sono in genere equilibrati con...

Caciotte d'Italia

Caciotte d'Italia

Termine generico che indica un formaggio a pasta molle semicotta, di piccole o medie dimensioni, con caratteristica forma cilindrica. Prodotto caseario realizzato con qualsiasi tipo di latte, anche se in origine era...

Gastrosofia la cucina dei single

Gastrosofia la cucina dei single

Per utilizzare una “metafora alimentare” potremmo considerare la cucina dei single come una di quelle belle torte a strati in cui si sovrappongono, toccandosi ma non amalgamandosi, tre componenti: spreco, desiderio di...

Storia panafitas zuppa sarda

Storia panafitas zuppa sarda

A Ozieri e dintorni, ma anche in buona parte del Logudoro, è molto diffusa e apprezzata la preparazione “su panafitas”. Il nome è sicuramente una contrazione del termine “pane a fitas”. Nei diversi vocabolari di...

Glossario Gastronomico  PA/PU

Glossario Gastronomico PA/PU

paella - Voce spagnola imparentata con l'italiano "padella". Vi si cucina il riso con frutti di mare, pollo, maiale, verdure. paillard - Lombatina di manzo ai ferri. In ricordo del ristorante di monsieur...

CIVILTA' CONTADINA

CIVILTA' CONTADINA

Seleziona nell'elenco la notizia da leggere: Acquacorrente e Acquasantiera - Barroccio e Carro agricolo Burraia e Ghiacciaia - Capoccia e Massaia Castratura animali - Cerimonie e usi Cibo e tradizioni - Forno e...

Storia tradizioni Pasqua e Pasquetta

Storia tradizioni Pasqua e Pasquetta

PASQUA - La più antica ed importante delle feste cristiane, è mobile e cade nella domenica successiva al primo plenilunio successivo all'Equinozio di Primavera (il 21 marzo) quando c'è la ressurezione della natura....

Salumi campani

Salumi campani

I Romani la chiamavano “Campania felix”, terra felice e fertile come la sua cucina solare, profumata di erbe aromatiche e ravvivata dai colori degli ortaggi freschi, tra i quali spicca il rosso pomodoro di San...

Vista e analisi sensoriale

Vista e analisi sensoriale

Secondo Aristotele la vista è il senso più importante, la percezione che permette di conoscere meglio il mondo, e sulla quale facciamo maggior affidamento. Tra gli esseri umani l’attrazione è in primo luogo visiva,...

 RICETTE


 RICETTA DEL GIORNO

Insalata Pitagorica

Ingredienti: Erbette e germogli a piacere (lattuga - crescione ecc.) - latte cagliato - coriandolo - senape - cipolla - aglietto - aceto - sale - pepe. Preparazione: Si prenda una tazza di latte cagliato e vi si aggiunga aceto, sale e pepe. Con la salsa realizzata si condiscano le erbette e i...

Piatti certificati Poggio alla Sala Resort- Montepulciano (SI)

Piatti certificati Poggio alla Sala Resort- Montepulciano (SI)

Tagliare la cipolla a fettine e metterla in una ciotola ricoprendola con acqua ed un cucchiaio d'aceto per almeno 2 ore. Tagliare 4 fette di pane abbastanza grosse, togliere la crosta e lasciarle in ammollo in una...

Piatti certificati Osteria del Pozzo Vecchio - Cavallino (LE)

Piatti certificati Osteria del Pozzo Vecchio - Cavallino (LE)

La ricetta si esegue così: si estrae dai ricci la polpa, in abbondante acqua salata cuociono intanto le trofiette per tre/quattro minuti mentre in padella a freddo si versa, unito alla polpa di riccio,...

Tortini al caffè e scaglie di cioccolato

Tortini al caffè e scaglie di cioccolato

Sbattere con una frusta elettrica il burro con lo zucchero fino a renderlo cremoso. Aggiungere le uova, il latte ed il caffè quindi amalgamare il tutto energicamente. Versare la farina, il lievito e continuare a...

Torta Mozart

Torta Mozart

Amalgamare burro, tuorli d’uovo e zucchero fino ad ottenere una crema omogenea. Aggiungervi rhum, caffé, cacao in polvere, scorza di limone grattugiata e del caffelatte avendo cura di sposare tutti gli...

Risi bisi e oca

Risi bisi e oca

Ai tepori di maggio i primi piselli, piccoli e dolci, sono pronti per accogliere l’oca; destata dal lungo sonno invernale, è adesso matura al punto giusto; tagliate a dadini un pezzo d’oca, fateli rosolare...

Filetto alla Wellington

Filetto alla Wellington

Ingredienti: 1 filetto di manzo di circa 1,2 Kg - 600 g di pasta sfoglia - 200 g di farcia Duxelles (purea di funghi molto ristretta) - 200 g di fegato di oca tartufato - fettine di lardo fresco q.b. - rosso d'uovo -...

Cupeta (croccante pugliese)

Cupeta (croccante pugliese)

La cupeta è un dolce tradizionale pugliese che si usa preparare in diverse occasioni: feste natalizie, paesane, di carnevale, dei bambini. Il nome deriva dal siciliano cubbàita che a sua volta deriva...

Cannolo dal tacuinum de' dolci

Cannolo dal tacuinum de' dolci

Impastare lo zucchero con lo strutto ed un pizzico di sale, poi aggiungere la farina, il caffè, il cacao, il miele e il vino. Lavorare bene e lasciar riposare in luogo fresco. Nel frattempo setacciare la ricotta,...

Torta degli addobbi

Torta degli addobbi

Far bollire il latte, aggiungere il riso, la scorza grattata di limone, il pizzico di sale, lo zucchero vanigliato. Far cuocere il riso facendo assorbire quasi completamente il latte. Far raffreddare in una terrina il...

Risotto al pomodoro di Pellegrino Artusi

Risotto al pomodoro di Pellegrino Artusi

“Il riso! Ecco giusto un alimento ingrassante che i Turchi somministrano alle loro donne onde facciano, come direbbe un illustre professore, i cuscinetti adiposi. Versate del riso sul burro strutto e quando l’avrà...

Lepre ripiena (leporem farsum) di Apicio

Lepre ripiena (leporem farsum) di Apicio

“Per il ripieno: pinoli interi, mandorle, noci, pepe in grani e carne di lepre. Metti in forno la lepre coperta con cotenna di maiale…” Preparazione: lavare ed asciugare una lepre. Fare un trito per il ripieno della...

Composta di mele cotogne

Composta di mele cotogne

Le mele cotogne, già dal medioevo non venivano mangiate crude, ma servivano solo per fare preparati cotti. Era in uso dire, a proposito della partoriente che mangiava mele cotogne, che avrebbe dato figli di...

Orata alla cartaginese

Orata alla cartaginese

Prendere dei filetti di orata e infarinarli. In una padella scaldare dell’olio d’oliva e adagiarvi i filetti. Quando saranno ben dorati toglierli dal tegame, scolarli con cura, e passarli in una teglia da forno...

Piatti certificati Ristorante l'Angolo d'Abruzzo - Carsoli (AQ)

Piatti certificati Ristorante l'Angolo d'Abruzzo - Carsoli (AQ)

Tagliare il Coniglio a pezzetti molto piccoli. In un tegame mettere l'olio e l'aglio far imbiondire e poi toglierlo. A questo punto unire il coniglio con sale e pepe, far rosolare (il coniglio deve essere molto...

Tagliatelle ricce alle acciughe

Tagliatelle ricce alle acciughe

La ricetta che vogliamo suggerire è un tipico piatto di Quaresima d'uso in Puglia, a Martina Franca e nei comuni della Valle d’Itria (la valle dei trulli). Questo piatto di magro ricalca, nella sua modalità di...

 I PARTNERS

Esimple 3D realtime technology

 I TACCUINI

Tacuinum Barocco

L'occuparsi e lo scrivere di cucina barocca investe una dimensione culturale legata a formidabili dinamiche sociali e spettacolari, dove si instaura il legame tra la mensa e la cultura, tra il cibo e la politica. Gli aggettivi grandioso, mirabolante o meraviglioso, applicati ad architettura, pittura e musica prendevano vita anche sulla tavola barocca. Era nel banchetto, inteso come teatro per la messa in scena d'espressioni effimere, che predominavano forme e colori stupefacenti.

Tacuinum de' Dolci

In questo libro vi presentiamo storie e ricette dei più celebri dolci italiani: dalla A di amaretti alla Z di zuppa inglese. Ciò che vi narriamo è strettamente legato alla cultura e alle emozioni della tradizione pasticcera: dai dolci di pane d'epoca classica alle torte farcite barocche, per arrivare ai trionfi di creatività del '900. Viaggerete nelle corti, nei conventi, nelle botteghe d'arte bianca per scoprire come abili mani, amalgamando farina, uova, zucchero, creme, spezie o canditi, hanno creato cannoli, sfogliatelle, strudel, sbrisolone o tiramisù Di ciascun dolce vi proponiamo origine, tradizione e ricetta.

Tacuinum de' Hostarie

Con questo volume vogliamo percorrere la storia dell'ospitalità pubblica al fine di presentare i cibi che hanno saziato la "fame" dei viandanti d'ogni tempo: dai commercianti romani ai pellegrini medievali, dagli intellettuali del Grand Tour ai turisti enogastronomici. In questo viaggio di conoscenza la storia delle osterie occupa un posto speciale in quanto riflette la storia della cucina italiana: povera, fortemente diversificata, basata non sulla tecnica ma sulla conoscenza empirica e la trasmissione orale dei saperi. Le oltre 100 ricette storico-tradizionali raccolte nel volume sono di facile esecuzione.

Tacuinum Bizantino

Durante gli oltre mille anni dell'Impero Bizantino, il Mediterraneo fu la via delle arti e dei mestieri, delle scienze e dei metalli, dei tessuti e degli alimenti. La tavola dei bizantini, elaborata sulla tradizione gastronomica del mondo greco e romano, venne arricchita nel corso dei secoli da culture come la longobarda, la persiana e l'araba. Questo regime alimentare irradiò la sua influenza fino a tutta l'Età Moderna...

Taccuino de' Eccellentissimi

Negli ultimi decenni lo studio dell’alimentazione, dal cibo babilonese alla cucina molecolare, è diventato non soltanto un aspetto importante per comprendere le civiltà e le epoche, ma metro di paragone per la storia dei valori sociali. Questo libro raccoglie 80 personaggi famosi (condottieri, filosofi, letterati, viaggiatori, papi, sovrani, artisti e celebrità) dal'Età Antica al XX secolo...

Tacuinum SPQR

Nella Roma antica l’alimentazione corrispondeva ad un preciso codice sociale e comportamentale che ne stabiliva regole e valori. Fonti autorevoli riportano che in età Imperiale l’onore di un nobile romano si fondava sulla sua frugalità come sulla sua magnificenza di anfitrione, mentre l’etica di un principe era dettata prima di tutto dalla sua gola e dal suo stomaco...

Tacuinum Etrusco

L'abbiamo chiamato d'archeologia gastronomica, perché non essendo giunta a noi contemporanei, alcuna documentazione letteraria sulla gastronomia etrusca, è solamente dagli scavi, dai reperti, dagli affreschi murali, che si può tentare di dedurre quali pietanze comparissero nelle tavole di 2500 anni fa...

Tacuinum Medioevale

Nella storia della nostra civiltà, si intende con il nome Medioevo quel periodo che va da circa la metà del V secolo (caduta dell'Impero Romano), fino alla fine del 1400 (inizio delle scoperte e delle invenzioni). La storia del medioevo abbraccia pertanto un millennio, ed un quadro delle sue tradizioni non è sufficiente a caratterizzarlo in ogni sua epoca ed area geografica...

Tacuinum Rinascimentale

Il termine Rinascimento, usato per la prima volta dal Vasari, indica l'idea dell'inizio di una nuova epoca di rigenerazione dell'umanità. In questo periodo, che andò dalla fine del XIV sec. alla seconda metà del XVI, si affermarono gli ideali di una nuova vita elegante e raffinata. Grazie al mecenatismo di principi e signori delle corti italiane si aggregarono grandi intellettuali ed artisti che generarono opere immortali...

Tacuinum Templare

monaci guerrieri, campioni di celebrate imprese militari in Terrasanta, nella società medievale si distinguevano anche per l'adozione di un'alimentazione equilibrata e sana. I cavalieri d'ogni casa del tempio si cibavano soprattutto dei prodotti approvvigionati localmente, e in base alla loro Regola il posto d'onore sulla tavola spettava al pane. Venivano privilegiati legumi, pesce, verdure, uova e formaggi, mentre l'uso della carne era limitato a tre volte la settimana...

Tacuinum de' Afrodisiaci

Il Tacuinum de' Afrodisiaci è una pubblicazione realizzata da alcuni autori di questa rivista: Alex Revelli Sorini e Susanna Cutini. Di afrodisiaci si parlava già nell'antichità. Presso molte popolazioni esistevano rimedi, piu` o meno efficaci, sia per gli uomini che per le donne, atti a stimolare e potenziare sessualità, eccitazione, nonché fertilità e gravidanza...